La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rischio da agenti biologici (titolo VIII del D.Lgs 626/94) - esposizione a batteri - esposizione a virus - esposizione a parassiti Esistono quattro gruppi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rischio da agenti biologici (titolo VIII del D.Lgs 626/94) - esposizione a batteri - esposizione a virus - esposizione a parassiti Esistono quattro gruppi."— Transcript della presentazione:

1 Rischio da agenti biologici (titolo VIII del D.Lgs 626/94) - esposizione a batteri - esposizione a virus - esposizione a parassiti Esistono quattro gruppi di agenti biologici, classificati in base alla loro pericolosità (allegato IX del D.Lgs. 626/94). (allegato IX del D.Lgs. 626/94)

2 a) agente biologico del gruppo 1 : un agente che presenta poche probabilità di causare malattie in soggetti umani; b) agente biologico del gruppo 2 : un agente che può causare malattie in soggetti umani e costituire un rischio per i lavoratori; è poco probabile che si propaghi nella comunità; sono di norma disponibili efficaci misure profilattiche o terapeutiche; c) agente biologico del gruppo 3 : un agente che può causare malattie gravi in soggetti umani e costituisce un serio rischio per i lavoratori; l'agente biologico può propagarsi nella comunità, ma di norma sono disponibili efficaci misure profilattiche o terapeutiche; d) agente biologico del gruppo 4 : un agente biologico che può provocare malattie gravi in soggetti umani e costituisce un serio rischio per i lavoratori e può presentare un elevato rischio di propagazione nella comunità; non sono disponibili, di norma, efficaci misure profilattiche o terapeutiche.

3 Escherichia coli (ad eccezione dei ceppi non patogeni) Classe 2 Classe 3 Virus dell'epatite B 3(**) V,D Classe 4 Virus Ebola 4

4 Vaccinazioni obbligatorie In ambiente di lavoro distinguiamo: - antitubercolare ** - antitetanica ** Vaccinazioni raccomandate - antiepatite B ** - antinfluenzale - antivaricella - antimorbillo - antiparotite - antirosolia - antiepatite A

5 Le più frequenti modalità di contaminazione da microrganismi in laboratorio 1) Inoculazione di materiale infetto attraverso la cute 2) Ingestione di materiale infetto 3) aerosol

6 Inoculazione di materiale infetto attraverso la cute Si verifica per cause accidentali come la puntura accidentale con aghi, lacerazioni causate da frammenti di vetreria rotta, graffi di animali

7 Ingestione di materiale infetto Può avvenire per aspirazione diretta di liquidi attraverso operazioni di pipettatura a bocca, attraverso la contaminazione delle mani e delle dita (questultima comporta anche una vasta contaminazione ambientale)

8 Aerosol Rilevante fonte di dispersione nellambiente di materiale infetto che può avvenire nel momento di apertura di contenitori, provette e capsule di Petri o di fiale contenenti materiale liofilizzato; Nellimpiego di agitatori e centrifughe; Nella sterilizzazione alla fiamma di aghi e anse bagnate

9 Salvador Dalì Dona, cavallo paranoico


Scaricare ppt "Rischio da agenti biologici (titolo VIII del D.Lgs 626/94) - esposizione a batteri - esposizione a virus - esposizione a parassiti Esistono quattro gruppi."

Presentazioni simili


Annunci Google