La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La parola giocata nellopera di Gianni Rodari: unanalisi semiotica Relatore Professor Paolo Jachia Correlatore Professor Angelo Stella Tesi presentata dalla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La parola giocata nellopera di Gianni Rodari: unanalisi semiotica Relatore Professor Paolo Jachia Correlatore Professor Angelo Stella Tesi presentata dalla."— Transcript della presentazione:

1 La parola giocata nellopera di Gianni Rodari: unanalisi semiotica Relatore Professor Paolo Jachia Correlatore Professor Angelo Stella Tesi presentata dalla studentessa Gloria Ferrari Università degli Studi di Pavia Facoltà di Lettere e Filosofia, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Ingegneria ed Economia Corso di Laurea Interfacoltà in Comunicazione Interculturale e Multimediale a.a

2 Alcune brevi, ma suggestive definizioni di fiaba di Gianni Rodari : repertorio di destini umani strumento di colloquio prima vera introduzione nella storia un modo di entrare nella realtà dalla finestra o dalle nuvole uniniziazione allumanità La parola giocata Gianni Rodari La semiotica Le parole e il linguaggio utilizzati nelle fiabe, nelle filastrocche e nei racconti fantastici La cura delle parole, il gioco e la fantasia al centro delle sue opere Scienza del senso, del segno e della comunicazione, conosciuta e sovente citata dal Rodari stesso

3 Il genere fiabesco. Rodari e il valore delle sue parole. Rodari e i moderni mezzi di comunicazione. Obiettivi Analisi semiotica della Grammatica della fantasia. Introduzione allarte di inventare storie. Le filastrocche rodariane. Obiettivo primo / Parte prima: Obiettivo secondo / Parte seconda : Rodari: linguaggio e parole giocate nella sua produzione La poetica di Rodari teorico della fiaba

4 caratteristiche costanti fava fariIpotesi etimologiche Le origini della fiaba Il genere fiabesco Origine popolare indeterminati RaccontoPersonaggiSpazio e tempo fantastico creature umane e soprannaturali magica Dimensione ruoli fondamentali dell'eroe, dell'aiutante e dell'antagonista ambienti magici quotidiano e meraviglioso come figure di scambio una commistione di particolare ed universale insieme Monogenesi o poligenesi? Diverse teorie: Bédier, Clodd e studi psicoanalitici oggetti magici lieto fine

5 Linguaggio e fiaba Tracce di questa connessione sono riscontrabili anche nella dizione indoeuropea del termine fabula: sintassi semplice frequenti appelli allascoltatore lessico elementare struttura lineare sinonimi e aggettivi usati con parsimonia presente intemporale e imperativo numerosi intercalari fonosimbolici e interazioni monosillabiche fabula *bha = bocca aperta Fiabe dei popoli primitivi Fiabe dei popoli evoluti Caratteristiche del linguaggio della favola moderna :

6 Il glossario della fiaba Gian Luigi Beccaria: Nel racconto di magia loggetto più che descritto è battezzato I nomi omina Chiarezza e struttura del linguaggio fiabesco La piccola dittatura che la fiaba impone alla parola. La cura delle parole nel racconto fiabesco a.Letterarizzazione della metafora b.Riattivazione della metafora in un contesto letterale c.Metaforizzazione della lettera d.Lidiota come portatore magico di letteralità e.Risoluzione degli enigmi

7 La grammatica del fiabesco: Vladimir Jakovlevic Propp Morfologia della fiaba (1928) 31 funzioni Linguaggio per formule e ripetitività variata Narratologia Invarianza narrativa della fiaba Ripetitività e prevedibilità Caratteristiche ereditate dalla moderna letteratura di massa

8 Fiaba e letteratura Fiaba = magazzino di invenzioni Fiaba e mito Comune radice oscura e popolare, ma Fiaba = finzione Mito = vero e sacro Il Narratore ieri oggi membro della comunità la televisione

9 Rodari ( ) e il valore delle sue parole P. Boero, Una storia, tante storie: … Rodari va considerato scrittore di racconti brevi …. FRAMMENTARIETA Grammatica della fantasia. Introduzione allarte di inventare storie. (Einaudi, Torino, 1973) La fantasia rodariana muove dal presupposto che linguaggio e pensiero costituiscano piena identità, nella convinzione che basti manomettere il primo per sovvertire anche il secondo. Fiaba = genere letterario preposto a questa sovversione laraldo dello strutturalismo, un movimento culturale che ha investito tutte le sue energie nella produttività del linguaggio.

10 Doppia professione: Attenzione creativa e riflessione di Rodari (teorico della fantasia) sul rapporto tra guscio verbale e realtà Giornalista e scrittore spiccato interesse per la società Rodari e i moderni mezzi di comunicazione Accadimenti filtrati dalla narrazione che ne viene fatta. Conoscenza degli espedienti, anche bassi, del mestiere. Capacità di mettersi nella bolgia. giornalismo fantastico Capacità di deformare e di dare risonanza alle notizie.

11 Il pensiero critico di Rodari sui moderni mezzi di comunicazione Le informazioni dei mass media quindi sono pericolose solo nella misura in cui non vengono accolte criticamente, o riutilizzate in modo creativo Alcuni titoli di opere esemplificative: Novelle fatte a macchina Favole al telefono

12 Tutti gli usi della parola a tutti, / non perché tutti siamo artisti, / ma perché nessuno sia schiavo. Presentazione di De Mauro al libro di Gianni Rodari Parole per giocare: Il giocare con le parole stesse ci permette di non subire il mondo così com è, ma di immaginarlo diverso. Ma che senso ha giocare con le parole? Mezzo per riuscire a sperimentare nuovi ordini rispetto a quelli abituali: La filosofia di Rodari: Il tran tran può uccidere il pensiero La fantasia Metodi nuovi e flessibili; esperienze interattive e coinvolgenti. Giochi con le strutture, quindi dentro le strutture e, ancora più in là, giochi di parole.

13 La Grammatica della fantasia. Introduzione allarte di inventare storie Idee guida alla Grammatica della fantasia (Antefatto) officina stimolo Dallinvenzione alla riflessione sullinvenzione. Un libro sulle favole, scritto però da un autore di favole Libertà = autonomia nel costruire i propri valori Universo poetico di Rodari: ludico, spassoso, ma anche etico. - immaginazione - creatività - valore di liberazione della parola Limportanza della giocosità: un riso liberatorio e sdrammatizzante Il racconto ha quindi una vera e propria funzione simbolica che costituisce già un primo tentativo di razionalizzare le esperienze.

14 Cè del vero anche nelle favole?: da unintervista di Enzo Biagi (1978) - La favola è il più bel gioco che bambini e adulti possono giocare insieme, senza bisogno di oggetti o spazi particolari, ma solo delle parole, della mente, delle immagini, dei sentimenti… - I grandi hanno sempre avuto le loro fiabe, a partire dallOdissea e dallOrlando Furioso, per giungere al cinema e ai programmi per la televisione. Materia prima da trasformare, da guardare da ogni angolazione La fiaba = fornisce allosservazione, alla riflessione, allazione sul reale una base più ampia e disinteressata La realtà Lo scrittore come un fabbricante di giocattoli: fiaba = gioco Limperfetto Gioco con le parole Gioco con i verbi

15 Alcune tecniche dellinvenzione Il binomio fantastico Lerrore creativo La quotidianità Fiabe a ricalco I personaggi Soggetto/soggetto Soggetto/predicato Parole in serie/parola che spezza la serie A partire dalla fiaba di Hansel e Gretel: A e B si perdono nel luogo C, sono accolti da D in un luogo E... Scomposizione in fattori primi del personaggio (fiabesco e non) Cuore e quore: il quore non è nientaltro che un cuore malato, bisognoso di vitamina C. Estradizione dal contesto abituale. Fraitendimenti del lessico familiare. Una storia può nascere da...

16 Ciò che i teorici dellinformazione sostengono da tempo, ovvero che la decodifica avviene sempre secondo il codice del destinatario. La soggettività della decodifica vera e propria attività linguistica I bambini leggono i fumetti per imparare a leggere i fumetti. Esempio: i fumetti

17 Le filastrocche di Rodari Linguaggio semplice figurato ricco di onomatopee e fonosimbolismi parole sovente ingrandite e rimpicciolite Tematiche le piccole semplici cose gli elementi naturali, sovente personificati i mestieri con le loro peculiarità. Stile giocoso Componimenti brevi e sovente in rima

18 Si può parlare agli uomini anche parlando di gatti e si può parlare di cose serie ed importanti anche raccontando fiabe allegre. Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire ad educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo... Gianni Rodari Conclusioni Elementi costanti nella produzione rodariana: La lingua come imprevedibile gioco (la parola giocata) & lutilizzo dellimmaginazione Scopo : rendere lutilizzo dei meccanismi fantastici accessibile a tutti, piccoli e grandi.


Scaricare ppt "La parola giocata nellopera di Gianni Rodari: unanalisi semiotica Relatore Professor Paolo Jachia Correlatore Professor Angelo Stella Tesi presentata dalla."

Presentazioni simili


Annunci Google