La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cefalù, 17/12/2005 SOVRINTENDENZA E DIREZIONE AREA SANITARIA SOVRINTENDENTE E DIRETTORE Prof.Orazio Pennelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cefalù, 17/12/2005 SOVRINTENDENZA E DIREZIONE AREA SANITARIA SOVRINTENDENTE E DIRETTORE Prof.Orazio Pennelli."— Transcript della presentazione:

1 Cefalù, 17/12/2005 SOVRINTENDENZA E DIREZIONE AREA SANITARIA SOVRINTENDENTE E DIRETTORE Prof.Orazio Pennelli

2 2 LOSPEDALE E UNA ORGANIZZAZIONE COMPLESSA CHE LAVORA PER PROCESSI

3 3 Accettazione RicoveroDimissione LaboratoriRadiologia Endosc. Farmacia Area Medica Area Chirurgica Area Riabilitativa UU.OO LOSPEDALE : ORGANIZZAZIONE COMPLESSA CHE LAVORA PER PROCESSI

4 4 DIREZIONE SANITARIA ATTIVITA SVILUPPATE E DA IMPLEMENTARE -Programmazione e sviluppo attività Sanitarie di degenza ed Ambula- toriali ; -Avvio nuovi DRG ed ICD-9-CM(19°V.) Ufficio ROD per verifica documen- tazioni sanitarie, miglioramento completezza e qualità compilazione SDO e controlli Organi Istituzionali; -Comitato Controllo Infezioni Ospedaliere -Commissione Terapeutica

5 Cefalù, 17/12/2005 Fondazione Istituto San Raffaele G. Giglio Cefalù Programmazione e Controllo Attività ambulatoriali Relazione curata dal Dott. Salvatore Maltese Direzione Sanitaria Collaboratori: Dott.ssa Paola Di Giorgio Dott.ssa Marilena Teresi

6 6 ATTIVITA REALIZZATE NEL 2005 Attivazione di nuovi ambulatori: Chirurgia bariatrica Dietologia Disturbi della respirazione del sonno Immunoreumatologia Elettromiografia, elettroencefalografia, potenziali evocati somato sensoriali Neurologia Psicologia clinica Ortopedia oncologica ed infantile M.R.

7 7 ATTIVITA REALIZZATE NEL 2005 Potenziamento di ambulatori preesistenti: Cardiologia Ecocolordopplergrafia Endocrinologia Ginecologia oncologica Oculistica Ortopedia Radiologia tradizionale, Ecografie, T.A.C. Studio e trattamento dellipertensione arteriosa Urologia

8 8 ATTIVITA REALIZZATE NEL 2005 Attivazione del controllo qualitativo delle impegnative Apertura delle liste dattesa Attivazione della linea verde Attivazione della prenotazione on-line Attivazione dello sportello S. P. I. D.

9 9 VARIAZIONE PRESTAZIONI AMBULATORIALI ANNI %

10 10 PRESTAZIONI AMBULATORIALI ANNO 2005

11 11 RICAVI PRESTAZIONI AMBULATORIALI ANNO ,11 % 5,72 % 5,64 % 8,73 %

12 12 Laccordo in conferenza Stato – Regioni del 11 luglio 2002 ha definito alcuni principi di riferimento, cui tutte le regioni devono attenersi, in particolare: priorità e appropriatezza: una prestazione deve essere erogata rispettando le indicazioni cliniche per le quali si è dimostrata efficace, nel momento giusto e secondo il regime organizzativo più adeguato criteri di priorità cliniche: la pratica clinica induce l'applicazione di criteri di differenziazione dovuti principalmente all'esperienza clinica e al buon senso. I criteri di priorità si devono basare in primo luogo sulle caratteristiche cliniche del quadro patologico presente. LA GESTIONE DEI TEMPI DI ATTESA

13 13 TEMPI E LISTE D ATTESA Tempo max dattesaTempo max d'attesa per Prestazioni ambulatoriali per l'80% dei pazienti i pazienti HSRG al 20/10/05 i pazienti HSRG al 14/12/05 (espresso in giorni) R.M.N. della colonna6030 Lista chiusa al 30/11/05Lista aperta T.A.C. cerebrale6049 Lista aperta Ecodoppler dei tronchi sovraortici e dei vasi periferici Lista chiusa al 28/11/05Lista aperta Visita cardiologica + ECG Lista chiusa al 29/11/05Lista aperta Visita oculistica Lista chiusa al 29/11/05Lista chiusa al 25/01/06 Esofagogastroduodenoscopia6011 Lista aperta Ecografia addome Lista aperta Visita ortopedica Lista chiusa al 21/12/05Lista aperta

14 14 Il nuovo Sistema unico di prenotazione e gestione delle prestazioni specialistiche ambulatoriali Loverbooking (sovra-prenotazione) concordato con i professionisti erogatori, calcolato sulle medie dei prenotati non presentati La pulizia delle liste, soprattutto delle prestazioni ad alta complessità/costo Le campagne di sensibilizzazione che invitino i cittadini a disdettare le prenotazioni quando, per qualunque motivo, decidano di non usufruire della prestazione o non siano nella possibilità di farlo Lattuazione di procedure semplificate per le disdette Strumenti di razionalizzazione e di miglioramento dell'efficienza del sistema dell'offerta

15 15 PROGETTI DI SVILUPPO Attivazione di nuove attività ambulatoriali: Colonproctologia Obesità ed endocrinochirurgia Malattie funzionali di esofago, stomaco e duodeno Riorganizzazione degli attuali spazi ambulatoriali Individuazione di nuovi spazi ambulatoriali Riorganizzazione della programmazione ambulatoriale

16 16 PROGETTI DI SVILUPPO Monitoraggio continuo delle liste dattesa Attuazione degli strumenti di razionalizzazione e di miglioramento dell'efficienza del sistema dell'offerta Miglioramento del canale di comunicazione: Direzione Sanitaria, Ufficio prenotazione, Medici.

17 17

18 18 Ufficio R.O.D. Costituito il 16 Agosto con larrivo del Sovrintendente Direttore Area Sanitaria Dott.Orazio Pennelli

19 19 Significato di R.O.D. Acronimo del termine inglese D.R.G. (Diagnosis Related Group) R.O.D. = Raggruppamento Omogeneo di Diagnosi E un sistema di classificazione dei dimessi dallOspedale. Utilizzato per la remunerazione e la valutazione delle prestazioni ospedaliere di degenza

20 20 Composizione dellufficio 1. Angiletti Giuseppe 2. Carabillò Lucrezia 3. Milazzo Marcello 4. Plumari Rosa Maria

21 21 Attività svolta 2322 SS.DD.OO. processate relative a ricoveri Ordinari 529 SS.DD.OO. processate relative a ricoveri di Day Hospital e Day Surgery 2851 SS.DD.OO. processate

22 22 Attività svolta Revisione della casistica antecedente alla data di costituzione dellufficio e relativa al periodo Maggio-Luglio SS.DD.OO Ricoveri Ordinari – DH - DS 20 % SS.DD.OO RIVALUTATE PIU ADEGUATA RAPPRESENTAZIONE DELLA CASISTICA CON CONSEGUENTE RECUPERO ECONOMICO

23 23 Attività svolta Trasmissione flussi informatici e cartacei relativi a tutti i tipi di ricovero alla AUSL e REGIONE. Reportistica mensile sullandamento dei ricoveri e relativi ricavi

24 24 SVILUPPO FUTURO Formazione e sviluppo 19° versione ICD-9-CM e 19° versione nuovi DRG che entrano in vigore dal 1° Gennaio 2006 Servizio continuo di supporto ai medici per la più appropriata codifica ICD – 9- CM delle malattie, dei traumatismi, degli interventi chirurgici e delle procedure diagnostiche e terapeutiche.

25 25 SVILUPPO FUTURO Attività di monitoraggio Statistico dei dati sanitari per un continuo controllo dei principali indicatori di complessità, di efficacia e appropriatezza della struttura ospedaliera. Centralizzazione monitoraggio invio e ricezione degli esami istologici.

26 26 Lufficio R.O.D. Augura a tutti Un Santo Natale ed un felice e sereno anno nuovo


Scaricare ppt "Cefalù, 17/12/2005 SOVRINTENDENZA E DIREZIONE AREA SANITARIA SOVRINTENDENTE E DIRETTORE Prof.Orazio Pennelli."

Presentazioni simili


Annunci Google