La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1-1 Giancarlo Provasi Azione, desideri, opportunità Elster, capitolo II Copertina UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI ECONOMIA Corso di Sociologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1-1 Giancarlo Provasi Azione, desideri, opportunità Elster, capitolo II Copertina UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI ECONOMIA Corso di Sociologia."— Transcript della presentazione:

1 1-1 Giancarlo Provasi Azione, desideri, opportunità Elster, capitolo II Copertina UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI ECONOMIA Corso di Sociologia economica 2010-2011

2 1-2 Giancarlo Provasi Perchè non è venuta/o all'appuntamento? Avete un appuntamento con un lui o una lei a cui siete particolarmente interessati. Purtroppo il vostro amico/a non si presenta. Attendete un tempo ragionevole per essere certi che non si tratti di un ritardo o di un contrat- tempo, né può essere insorto un qualche equivoco sul luogo o l'ora dell'appuntamento. Vi domandate: perchè non è venuto/a? quale ragione l'ha indotto/a a non presentarsi all'appuntamento?

3 1-3 Giancarlo Provasi Le ragioni dell'azione umana Non è venuto/a all'appuntamento perchè: si è dimenticato/a i suoi genitori glielo hanno proibito ha ritenuto sconveniente il luogo dell'invito apparteniamo a classi sociali diverse aveva cose più importanti da fare non gli/le interesso, ha ben altre opportunità gli/le interesso, ma vuol far credere di no

4 1-4 Giancarlo Provasi Opportunità e desideri Insieme di tutte le azioni possibili Azione effettivamente intrapresa Opportunità Azioni compatibili con tutti i vincoli (fisici, economici giuridici, sociali, ecc.) che il soggetto ha dinnanzi Desideri Voleri, preferenze, interessi che determinano quale azione tra le possibili verrà intrapresa

5 1-5 Giancarlo Provasi Opportunità e desideri si è dimenticato/a i suoi genitori glielo hanno proibito ha ritenuto sconveniente il luogo dell'invito apparteniamo a classi sociali diverse aveva cose più importanti da fare non gli/le interesso, ha ben altre opportunità gli/le interesso, ma vuol fingere di no Opportunità Desideri

6 1-6 Giancarlo Provasi Priorità delle opportunità 1. L'insieme delle opportunità è ridotto ad una sola azione (non v'è alternativa di scelta). 2. Anche se preferenze e desideri possono contare, è più facile agire sul comportamento delle persone agendo sulle circo- stanze e le opportunità che sui loro desideri e modi di pensare. 3. Preferenze e desideri sono per tutti sostanzialmente gli stessi, solo le opportunità cambiano. Rischio di adottare un modello determinista che nega l'autonomia dell'azione umana individuale.

7 1-7 Giancarlo Provasi Opportunità e desideri nella teoria economica ortodossa Entro nell'unico grande magazzino della città con 50 euro in tasca è la ferma intenzione di spenderli. Ciò che alla fine comprerò dipenderà dai beni effettivamente disponibili e dai miei desideri o preferenze.

8 1-8 Giancarlo Provasi Opportunità e desideri nella teoria economica ortodossa La teoria economica ortodossa considera sia le opportunità che i desideri, ma ha una concezione molto semplificata delle loro relazioni: l'agente economico compie le sue scelte a partire da deter- minati vincoli che definiscono l'insieme delle opportunità disponibili; se l'agente è razionale, sceglierà quegli elementi, tra quelli disponibili nell'insieme delle sue opportunità, che soddi- sfano al meglio i suoi desideri, cioè quegli elementi che stanno ai primi posti del suo ordine di preferenze opportunità e desideri congiuntamente determinano la scelta dell'agente razionale, ma sono assunti come recipro- camente indipendenti.

9 1-9 Giancarlo Provasi Relazioni tra desideri e opportunità Causa comune Desideri Opportunità Azione Desideri Opportunità (A) (B) (C) Azione Desideri

10 1-10 Giancarlo Provasi La guerra e la mobilità dei militari Guerra Desideri Opportunità Azione + + La guerra accresce le ambizioni (i desideri) dei militari di fare carriera e insieme crea le opportunità per soddisfare tali ambizioni attraverso l'ampliamento dei quadri e la morte di molti.

11 1-11 Giancarlo Provasi La democrazia e la selezione dei leader Democrazia Desideri Opportunità Azione - - Gli elettori americani non eleggono mai a cariche pubbliche persone ragguardevoli, in parte perchè non ne hanno l'opportu- nità (i ragguardevoli non fanno politica), in parte perchè il tipico sentimento democratico dell'invidia li distoglie dal desiderio di eleggere i migliori anche se questi si dovessero presentare.

12 1-12 Giancarlo Provasi La mancanza di giuste ambizioni Burocrazia Desideri Opportunità Azione - + La "trafila" che tutti debbono fare in una organizzazione (e che è alla base della produttività sociale e delle sue conseguenze positive sulle opportunità) soffoca l'autonomia e l'immagina- zione giovanile. Così quando uno raggiunge una posizione in cui potrebbe fare (e sarebbe bene facesse) qualche cosa fuori dell'ordinario, non ne ha più la voglia.

13 1-13 Giancarlo Provasi Posizione economica e istruzione Posizione economica Desideri Opportunità Azione - - + + In America la maggior parte degli uomini ricchi inizia dalla gavetta, perciò all'età in cui uno potrebbe avere il gusto degli studi non ne ha il tempo e quando ne ha il tempo non ne ha più la voglia.

14 1-14 Giancarlo Provasi L'invidia della democrazia Democrazia Desideri Opportunità Azione - + Il contrasto permanente tra i desideri alimentati dalla libertà e dall'eguaglianza e i mezzi reali offerti per sod- disfare tali desideri, accresce l'ansia e l'invidia perso- nali e il grado di anomia sociale.

15 1-15 Giancarlo Provasi Le preferenze adattive Desideri Azione Opportunità + La volpe della favola, non potendo cogliere luva desiderata, si (auto)convince che è acerba (e pertanto non desiderabile).

16 1-16 Giancarlo Provasi Le preferenze contro-adattive - "L'erba del vicino è sempre più verde" "Il frutto proibito è il più dolce" Desideri Azione Opportunità

17 1-17 Giancarlo Provasi Wishful thinking (pensiero desiderante) + "Saggio è colui che adatta i suoi desideri al mondo; pazzo colui che cerca di adattare il mondo ai suoi desideri. Perciò i grandi cambiamenti sono opera dei "pazzi"!". (Bernard Shaw) Desideri Azione Opportunità

18 1-18 Giancarlo Provasi Debolezza della volontà - Posso chiedere al dentista di pagare in anticipo l'intera parcella in modo da essere vincolato ad andare da lui anche quando - all'approssimarsi dell'appuntamento - cercherò di spostarlo. Desideri Azione Opportunità

19 1-19 Giancarlo Provasi "Tagliarsi i ponti alle spalle" - Per un esercito tagliarsi la via della ritirata prima di una battaglia può voler dire costringere l'avversario a trattare per non dover combattere sino all'ultimo uomo. Desideri Azione Opportunità

20 1-20 Giancarlo Provasi Perchè vincolarsi in una interazione strategica NOI ab 2,2 LORO 1,33,4 a = negoziare b = combattere c = ritirarsi bc 1. ritiro LORO 2. negoziato 3. battaglia 4. ritiro NOI 1. ritiro NOI 2. negoziato 3. ritiro LORO 4. battaglia NOILORO


Scaricare ppt "1-1 Giancarlo Provasi Azione, desideri, opportunità Elster, capitolo II Copertina UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI ECONOMIA Corso di Sociologia."

Presentazioni simili


Annunci Google