La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il terzo decreto correttivo al Codice dei Contratti Prof. Avv. Giuseppe Rusconi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il terzo decreto correttivo al Codice dei Contratti Prof. Avv. Giuseppe Rusconi."— Transcript della presentazione:

1 Il terzo decreto correttivo al Codice dei Contratti Prof. Avv. Giuseppe Rusconi

2 12/01/2014Rusconi & Partners2 Mandala in sanscrito significa cerchio o ciclo

3 12/01/2014Rusconi & Partners3 Al termine del lavoro, dopo un certo periodo di tempo, il mandala viene semplicemente "distrutto", spazzando via la sabbia di cui è composto.

4 12/01/2014Rusconi & Partners4 Ecco uno dei tanti mandala-giuridici che ci confenziona il nostro legislatore …

5 12/01/2014Rusconi & Partners5 Codice dei Contratti: Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE entrata in vigore: 1 luglio 2006

6 12/01/2014Rusconi & Partners6 Ecco il nostro mandala - 1 luglio 2006 entrata in vigore Codice - 5 luglio 2006 il I Bersani (minimi tariffari) - 12 luglio 2006 decreto milleproroghe - 1 gennaio 2007 finanziaria (costo del lavoro) - 1 febbraio 2007 I decreto correttivo - 1 agosto 2007 II decreto correttivo - 25 agosto 2007 legge 123 (art bis) - 31 dicembre 2007, n. 248 decreto milleproroghe - 1 gennaio 2008 finanziaria (arbitrati) - 11 settembre 2008, n. 152 III decreto correttivo

7 12/01/2014Rusconi & Partners7 Le principali novità del terzo decreto correttivo D.lgs. 11 settembre 2008, n. 152 G.U. n. 251 del 2 ottobre 2008 in vigore dal 17 ottobre 2008

8 Terzo correttivo appalti E un intervento normativo reso necessario da rilievi del Consiglio di Stato e dagli interventi comunitari. 12/01/2014Rusconi & Partners8

9 Terzo correttivo appalti Il riferimento è alle procedure di infrazione aperte dalla C.G.C.E. (15 punti del codice contratti) 12/01/2014Rusconi & Partners9

10 Terzo correttivo appalti D.lgs. 11 settembre 2008, n. 152 È composto da 3 articoli: 1 – Disposizione di adeguamento comunitario 2 – Disposizione di coordinamento 3 – Norma finanziaria 12/01/2014Rusconi & Partners10

11 12/01/2014Rusconi & Partners11 Terzo correttivo appalti Project financing due possibilità di aggiudicare la concessione: 1. gara unica per la scelta del promotore- concessionario; 2. doppia gara, con diritto di prelazione in favore del promotore.

12 12/01/2014Rusconi & Partners12 Terzo correttivo appalti Procedura fino al In sostanza, le gare erano tre: -per la scelta del promotore -per la scelta dei competitors -per laggiudicazione

13 12/01/2014Rusconi & Partners13 Promotore Art. 153 Invia una proposta allAmministrazion e aggiudicatrice la realizzazione di lavori pubblici o di pubblica utilità inseriti nella programmazione triennale Oggetto della proposta

14 12/01/2014Rusconi & Partners14 Contenuto della proposta studio di inquadramento territoriale e ambientale un piano economico-finanziario una bozza di convenzione un progetto preliminare uno studio di fattibilità una specificazione delle caratteristiche del servizio e della gestione l'indicazione degli elementi di cui all'articolo 83, comma 1, e delle garanzie offerte

15 12/01/2014Rusconi & Partners15 Valutazione della proposta Art. 154 Entro 4 mesi Bando di gara Art. 155 Procedura negoziata con il criterio dellofferta economicamente più vantaggiosa Offerte La proposta del promotore posta a base di gara è vincolante per lo stesso qualora non vi siano altre offerte

16 12/01/2014Rusconi & Partners16 Ora: in caso di gara unica P.a. pubblica un bando, ponendo a base di gara lo studio di fattibilità, con indicazione degli elementi di valutazione delle offerte (criterio: o.e. + v.) e specifica che può chiedere modifiche al promotore prescelto + PEF, che ha presentato un preliminare Accetta : aggiudicatarioNon accetta: scorrimento + rimborso spese al promotore (max 2,5%)

17 12/01/2014Rusconi & Partners17 Ora: in caso di gara doppia P.a. pubblica un bando, ponendo a base di gara lo studio di fattibilità, con indicazione degli elementi di valutazione delle offerte (criterio: o.e. + v.) e specifica che al promotore prescelto attribuisce il diritto di prelazione Approva il preliminare del promotore Bandisce la gara : offerta migliore / prelazione del promotore entro 45 gg. / rimborso spese al concorrente

18 12/01/2014Rusconi & Partners18 Contenuto della proposta studio di inquadramento territoriale e ambientale pef + spese (max 2,5% valore investimento) una bozza di convenzione un progetto preliminare uno studio di fattibilità specificazione caratteristiche del servizio e della gestione l'indicazione degli elementi di cui all'articolo 83, comma 1, e delle garanzie offerte

19 12/01/2014Rusconi & Partners19 Qualità del progetto preliminare Valutazione economico finanziaria del piano Contenuto della bozza di convenzione Valutazione della proposta: considera anche

20 12/01/2014Rusconi & Partners20 In possesso dei requisiti del concessionario, anche associando o consorziando altri soggetti Soggetti ammessi

21 Terzo correttivo appalti E rimasta la figura del proponente, il quale presenta uno studio di fattibilità per lavori pubblici o di pubblica utilità non presenti nella programmazione triennale 12/01/2014Rusconi & Partners21

22 Terzo correttivo appalti Se la Pa non pubblica il bando entro 6 mesi dallapprovazione dellelenco annuale, entro i successivi 4 mesi può essere presentata una proposta … 12/01/2014Rusconi & Partners22

23 Terzo correttivo appalti si riparte con 2 gare … gara 1 – entro 60 gg. dalla scadenza dei 4 mesi la Pa pubblica un avviso con i criteri per la valutazione delle proposte 12/01/2014Rusconi & Partners23

24 Terzo correttivo appalti gara 2 – dialogo competitivo, se serve modificare il preliminare alternativa: bandire una concessione alternativa 2 – bandire la qualifica di prelazione 12/01/2014Rusconi & Partners24

25 Terzo correttivo appalti Avvalimento E stato modificato a seguito delle osservazioni comunitarie 12/01/2014Rusconi & Partners25

26 Terzo correttivo appalti Procedura di infrazione della Commissione europea lart. 49 del D.lgs. 163/06 ha introdotto una serie di (ingiustificate) limitazioni allutilizzo dellistituto dellavvalimento 12/01/2014Rusconi & Partners26

27 Terzo correttivo appalti Larticolo 1, comma 1, lettera n), d.lgs. n. 152 del 2008 ha modificato il comma 6 del D.lgs. 163/06 e ha abrogato il successivo comma 7 12/01/2014Rusconi & Partners27

28 Terzo correttivo appalti Conseguenze: 1. Attenuazione della regola della unicità dellimpresa ausiliaria per i lavori 2. Nessun vincolo per lavvalimento parziale 12/01/2014Rusconi & Partners28

29 Terzo correttivo appalti 3. Eliminazione della regola della unicità dellimpresa ausiliaria per i servizi e forniture. 12/01/2014Rusconi & Partners29

30 12/01/2014Rusconi & Partners30 Terzo correttivo appalti Locazione finanziaria Gli obiettivi dellistituto sono: - la realizzazione di unopera in tempi brevi

31 Terzo correttivo appalti - la realizzazione di unopera nonostante lassenza di unadeguata copertura finanziaria. 12/01/2014Rusconi & Partners31

32 Terzo correttivo appalti la P.A. chiede ad un terzo di realizzare una determinata opera e, dietro versamento di un canone periodico, avere la possibilità di utilizzarla, salvo poi acquisirne la proprietà al termine del contratto... 12/01/2014Rusconi & Partners32

33 Terzo correttivo appalti Leasing Opere c.d. Fredde cash flow Project Financing Opere c.d. Calde 12/01/2014Rusconi & Partners33

34 Terzo correttivo appalti Art. 160-bis: - il comma 1 è modificato dallarticolo 2, comma 1, lettera nn) del terzo decreto correttivo... 12/01/2014Rusconi & Partners34

35 Terzo correttivo appalti definizione: la locazione finanziaria di opere pubbliche o di pubblica utilità è il contratto avente ad oggetto la prestazione di servizi finanziari e l'esecuzione di lavori (art bis) 12/01/2014Rusconi & Partners35

36 Terzo correttivo appalti la locazione finanziaria costituisce appalto pubblico di lavori, salvo che questi ultimi abbiano un carattere meramente accessorio rispetto all'oggetto principale del contratto medesimo 12/01/2014Rusconi & Partners36

37 Terzo correttivo appalti ìì - sono aggiunti i commi 4-bis, 4-ter e 4-quater : 12/01/2014Rusconi & Partners37

38 Terzo correttivo appalti il soggetto finanziatore che stipula un contratto di locazione finanziaria dovrà dimostrare alla stazione appaltante che dispone, se del caso avvalendosi delle capacità di altri soggetti, anche in associazione temporanea con un soggetto realizzatore, dei mezzi necessari ad eseguire l'appalto; 12/01/2014Rusconi & Partners38

39 Terzo correttivo appalti a base di gara viene posto un progetto preliminare; 12/01/2014Rusconi & Partners39

40 Terzo correttivo appalti l'opera oggetto del contratto di locazione finanziaria può seguire il regime di opera pubblica ai fini urbanistici, edilizi ed espropriativi; 12/01/2014Rusconi & Partners40

41 Terzo correttivo appalti l'opera può essere realizzata su area nella disponibilità dell'aggiudicatario 12/01/2014Rusconi & Partners41

42 Terzo correttivo appalti Opere di urbanizzazione (a scomputo oneri) Dal secondo correttivo, era prevista una procedura simile a quella del project financing. 12/01/2014Rusconi & Partners42

43 Terzo correttivo appalti Con larticolo 1, comma 1, lettera f) del terzo decreto correttivo viene sostituita la lettera g) comma 1 dellarticolo 32 : 12/01/2014Rusconi & Partners43

44 Terzo correttivo appalti Scompare la distinzione tra opere di urbanizzazione primaria ed opere di secondaria 12/01/2014Rusconi & Partners44

45 Terzo correttivo appalti Le disposizioni del codice si applicano ai lavori pubblici da realizzarsi da parte dei soggetti privati, titolari di permesso di costruire, che assumono in via diretta l'esecuzione delle opere di urbanizzazione a scomputo totale o parziale del contributo previsto per il rilascio del permesso … 12/01/2014Rusconi & Partners45

46 Terzo correttivo appalti Questa è dunque la regola: Se il privato esegue opere a scomputo, deve applicare il codice dei contratti. Però … 12/01/2014Rusconi & Partners46

47 Terzo correttivo appalti L'amministrazione che rilascia il permesso di costruire può prevedere che, in relazione alla realizzazione delle opere di urbanizzazione, lavente diritto a richiedere il permesso di costruire presenti all'amministrazione stessa, in sede di richiesta del permesso di costruire, un progetto preliminare delle opere da eseguire, con lindicazione del tempo massimo in cui devono essere completate, allegando lo schema del relativo contratto di appalto. 12/01/2014Rusconi & Partners47

48 Terzo correttivo appalti L'amministrazione, sulla base del progetto preliminare, indice una gara con le modalità previste dallarticolo 55. Oggetto del contratto, previa acquisizione del progetto definitivo in sede di offerta, sono la progettazione esecutiva e le esecuzioni di lavori. Lofferta relativa al prezzo indica distintamente il corrispettivo richiesto per la progettazione definitiva ed esecutiva, per lesecuzione dei lavori e per gli oneri di sicurezza; 12/01/2014Rusconi & Partners48

49 Terzo correttivo appalti E quindi, qui è introdotta una diversa possibilità di realizzare le opere di urbanizzazione, ma non certo a scomputo oneri 12/01/2014Rusconi & Partners49

50 Terzo correttivo appalti Per le opere sotto soglia laffidamento sarà determinato con procedura negoziata fra almeno cinque offerenti : 12/01/2014Rusconi & Partners50

51 Terzo correttivo appalti Per l'affidamento dei lavori pubblici di cui all'articolo 32, comma 1, lettera g), si applica la procedura prevista dall'articolo 57, comma 6; l'invito è rivolto ad almeno cinque soggetti se sussistono in tale numero aspiranti idonei (nuovo art ) 12/01/2014Rusconi & Partners51

52 Terzo correttivo appalti Consorzi stabili Larticolo 2, comma 1, lettera f) del terzo correttivo modifica larticolo 36, comma 5 del codice dei contratti: 12/01/2014Rusconi & Partners52

53 Terzo correttivo appalti I consorzi stabili dovranno indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre e solo per questi ultimi vi sarà il divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara. 12/01/2014Rusconi & Partners53

54 Terzo correttivo appalti Qualora, tuttavia, le stazioni appaltanti facciano ricorso della facoltà di cui all'articolo 122, comma 9 (esclusione automatica delle offerte anomale), il divieto sarà esteso a tutti i consorziati. 12/01/2014Rusconi & Partners54

55 Terzo correttivo appalti La stessa disciplina riguarda i consorzi fra società cooperative ed artigiani. 12/01/2014Rusconi & Partners55

56 Terzo correttivo appalti Subappalto Larticolo 1, comma 1, lettera h) del terzo decreto correttivo modifica larticolo 37, comma 11 del codice dei contratti. Larticolo 1, comma 1, lettera h) del terzo decreto correttivo modifica larticolo 37, comma 11 del codice dei contratti. 12/01/2014Rusconi & Partners56

57 Terzo correttivo appalti Relativamente al subappalto delle opere specializzate viene fissato il limite del 30% di subappaltabilità senza alcuna limitazione per il limite di ribasso. 12/01/2014Rusconi & Partners57

58 Terzo correttivo appalti scatta il pagamento diretto della stazione appaltante al subappaltatore attraverso l'applicazione dell'art. 118, comma 3 12/01/2014Rusconi & Partners58

59 Terzo correttivo appalti Anticipazione dei prezzi - Art. 133 comma 1 bis, introdotto dal terzo decreto correttivo: 12/01/2014Rusconi & Partners59

60 Terzo correttivo appalti È introdotto un sistema di pagamento anticipato di alcuni materiali da costruzione, individuati nel bando di gara Il sistema non è subordinato ad alcun decreto ministeriale 12/01/2014Rusconi & Partners60

61 Terzo correttivo appalti Il pagamento sarà tuttavia subordinato alla costituzione di una garanzia fideiussoria (il cui importo sarà gradualmente ed automaticamente ridotto nel corso dei lavori), all'effettivo inizio dei lavori ed al rispetto del cronoprogramma. 12/01/2014Rusconi & Partners61

62 Terzo correttivo appalti 2. Prezzo chiuso e compensazione – L'art. 2, comma 1, lettera gg), d.lgs. n. 152 del 2008 introduce il comma 3-bis dellart 133 del codice dei contratti: 12/01/2014Rusconi & Partners62

63 Terzo correttivo appalti A pena di decadenza, lappaltatore presenta alla stazione appaltante listanza di applicazione del prezzo chiuso, ai sensi del comma 3, entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del decreto ministeriale di cui al medesimo comma 3. 12/01/2014Rusconi & Partners63

64 Terzo correttivo appalti Compensazione L'art. 2, comma 1, lettera gg), d.lgs. n. 152 del 2008) introduce il comma 6-bis dellart. 133 del codice dei contratti: L'art. 2, comma 1, lettera gg), d.lgs. n. 152 del 2008) introduce il comma 6-bis dellart. 133 del codice dei contratti: 12/01/2014Rusconi & Partners64

65 Terzo correttivo appalti A pena di decadenza, lappaltatore presenta alla stazione appaltante listanza di compensazione, ai sensi del comma 4, entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del decreto ministeriale di cui al comma 6. 12/01/2014Rusconi & Partners65

66 12/01/2014Rusconi & Partners66 Terzo correttivo appalti Esclusione automatica Stop all'esclusione automatica delle offerte anomale negli appalti di lavori, servizi e forniture sotto la soglia europea.

67 Terzo correttivo appalti È stata ammessa la possibilità di ricorrere al meccanismo dell'esclusione automatica solo per i lavori di importo non superiore ad 1 milione di Euro e quando il numero delle offerte sia non inferiore a dieci. 12/01/2014Rusconi & Partners67

68 12/01/2014Rusconi & Partners68 Terzo correttivo appalti Commissione di gara Eliminata la possibilità di definizione dei criteri motivazionali per l'attribuzione dei punteggi da parte della commissione prima dell'apertura delle offerte (criterio offerta econ. + vantaggiosa)

69 12/01/2014Rusconi & Partners69 Terzo correttivo appalti Qualificazione Per l'accesso alle gare potranno essere scelti i requisiti di fatturato, manodopera ed attrezzatura relativi ai migliori cinque anni dell'ultimo decennio

70 Terzo correttivo appalti Ai sensi dellart. dallarticolo 2, comma 1, lettera vv), del D.lgs. 11 settembre 2008, n. 152 è stata confermata, con il limite temporale fissato al 31 dicembre 2010, la possibilità di prendere in esame i migliori cinque anni del decennio per la dimostrazione del requisito della cifra d'affari realizzata con lavori, dell'adeguata dotazione di attrezzature tecniche e dell'organico medio annuo. 12/01/2014Rusconi & Partners70

71 Terzo correttivo appalti Per la dimostrazione relativa all'esecuzione dei lavori nelle singole categorie e per i "lavori di punta" il periodo documentabile è quello dell'intero decennio antecedente la qualificazione. 12/01/2014Rusconi & Partners71

72 Terzo correttivo appalti … …e per progettisti? Per i progettisti il terzo decreto correttivo contiene una norma analoga a quella prevista per le imprese 12/01/2014Rusconi & Partners72

73 Terzo correttivo appalti L'art. 2, comma 1, lettera vv), d.lgs. n. 152 del 2008 (terzo decreto correttivo) ha introdotto al codice dei contratti lart. 253 comma 15 – bis, il quale prevede… 12/01/2014Rusconi & Partners73

74 Terzo correttivo appalti … … che nello stesso arco temporale, dal 17 ottobre e fino al 31 dicembre 2010, i progettisti possano accedere alle gare documentando i requisiti dei tre migliori anni nel quinquennio precedente o i migliori cinque anni dei dieci precedenti il bando. 12/01/2014Rusconi & Partners74

75 12/01/2014Rusconi & Partners75 Terzo correttivo appalti Progettazione e corrispettivi Nessun riferimento alla legge 26 aprile 1989, n. 155 ed i corrispettivi di cui al decreto ministeriale 4 aprile 2001 possono essere utilizzati dalle stazioni appaltanti, ove motivatamente ritenuti adeguati soltanto quale criterio o base di riferimento per la determinazione dell'importo da porre a base dell'affidamento.

76 12/01/2014Rusconi & Partners76 Terzo correttivo appalti [I corrispettivi sono minimi inderogabili ai sensi dell'ultimo comma dell'articolo unico della legge 4 marzo 1958, n. 143 introdotto dall'articolo unico della legge 5 maggio 1976, n Ogni patto contrario è nullo.].

77 12/01/2014Rusconi & Partners77 Terzo correttivo appalti I corrispettivi di cui al comma 3 possono essere utilizzati dalle stazioni appaltanti, ove motivatamente ritenuti adeguati, quale criterio o base di riferimento per la determinazione dell'importo da porre a base dell'affidamento

78 12/01/2014Rusconi & Partners78 Terzo correttivo appalti Lavori di manutenzione Eliminato il tetto dei euro per i lavori di manutenzione in economia ora elevato a

79 12/01/2014Rusconi & Partners79 Buon appalto a tutti !


Scaricare ppt "Il terzo decreto correttivo al Codice dei Contratti Prof. Avv. Giuseppe Rusconi."

Presentazioni simili


Annunci Google