La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Psicologia Le funzioni psichiche e cenni di psicopatologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Psicologia Le funzioni psichiche e cenni di psicopatologia."— Transcript della presentazione:

1 1 Psicologia Le funzioni psichiche e cenni di psicopatologia

2 2 Le funzioni della psiche Percezione Rappresentazione Memoria Pensiero Affettività Istinti Espressione Volontà Coscienza

3 3 Le funzioni della psiche Percezione Atto con cui la coscienza afferra un oggetto Interpretazione degli stimoli

4 4 Percezione Sensazione: è una afferenza degli organi di senso che non provoca uno stato di coscienza Appercezione: il processo, messo in atto dalla percezione mediante lattenzione, che permette di accogliere limmagine preferita e mantenerla viva e che attraverso ricordi più o meno simili permette il riconoscimento Percezione

5 5 Significato più generale di attività conoscitiva generale Funzione per cui un oggetto reale è presente –Nozione di coscienza, di oggetto, nozione di sensazione Interpretazione degli stimoli –Ritrovamento o ricostruzione del significato degli stimoli

6 6 Alterazioni della percezione non allucinatorie Alterazioni dellintensità della sensazione Spostamento delle qualità sensoriali Estraniamento dal mondo delle percezioni (più legate al mondo affettivo)

7 7 Le funzioni della psiche Alterazioni della Percezione Illusioni Allucinazioni

8 8 Illusioni Distorsione e completamento non reale di un oggetto esterno reale Pareidolie: strutturazione percettiva significativa per stimolo-oggetto incompleti o poco strutturati (Rorschach)

9 9 Allucinazioni Percezione senza oggetto con caratteri di fisicità e di proiezione spaziale esterna. Non è correggibile né con la logica né con levidenza e ha connotazione delirante, e carattere autocentrico

10 10 Allucinazioni Uditive Visive Olfattive e gustative Cenestesiche –Somatoestesiche –Viscerali o cenestesiche –Schema corporeo

11 11 Le funzioni della psiche Rappresentazione Riproduzione attuata mediante la memoria di esperienze precedenti

12 12 Le funzioni della psiche Memoria Attitudine a rievocare stati di coscienza già provati

13 13 Memoria Attitudine a rievocare stati di coscienza già provati sotto forma di ricordi (Tanzi e Lugaro) La memoria è un processo cosciente, non cè memoria senza coscienza Memoria ritentiva (conservazione) e ricordo Capacità di fissazione e capacità di rievocazione

14 14 Memoria Formazione di tracce mnemoniche, fenomeno non del tutto passivo, selezione dei ricordi, maggiore capacità individuale di cogliere diverse categorie di immagini Conservazione delle tracce mnemoniche, si svolge a livello inconscio, si ha lelaborazione del ricordo Evocazione del ricordo Riconoscimento del ricordo come ricordo Coesione interna delle tracce mnemoniche

15 15 Psicopatologia della memoria Deficit memoria di fissazione Deficit memoria di rievocazione Deficit memoria a breve e lungo termine Ipermnesie, amnesie Disturbi del riconoscimento: paramnesie, trasformazione dei ricordi

16 16 Le funzioni della psiche Pensiero Funzione psichica di cui è propria lattività conoscitiva (non percettiva) e che si avvale di strumenti simbolici

17 17 Pensiero Pensare è connettere; Pensare è analizzare; Pensare è giudicare; Pensare è appercepire; Lassenza del pensare è lastrazione, pensare è mettere in relazione; Pensare è attività, un processo volontario; Bleuler

18 18 Pensiero Aspetti formali = disturbi formali Aspetti di contenuto = deliri

19 19 Pensiero - comunicazione Messaggio contenuto Codificazione modalità di rappresentazione del messaggio Trasmissione modalità di invio del messaggio

20 20 Delirio I deliri sono errori morbosi di giudizio che non si lasciano rettificare dallesperienza né dalla critica. Sono opinioni suggerite da uno stato passionale, che traggono la propria saldezza dalla tensione affettiva e non dallaccumularsi di esperienze conformi (Tanzi e Lugaro)

21 21 Alterazioni del Alterazioni del Pensiero Deliri primari Percezioni deliranti Ad una percezione reale viene attribuito, senza motivo comprensibile, razionale o affettivo, un significato abnorme generalmente nel senso dellautoriferimento Intuizioni deliranti Il significato abnorme si riferisce a ricordi o ad attività di pensiero specifiche quali vocazioni religiose o scientifiche, capacità eccezionali etc Deliri secondari Affettivi Secondari ad alterazioni psicosensoriali Come sviluppo di personalità psicopatica Secondari ad altri deliri

22 22 Tematiche deliranti Area pericolo minaccia –Persecuzione, riferimento, influenzamento, ipocondria Area dominanza controllo –Grandezza, onnipotenza Area passività rinuncia –Colpa, rovina, indegnità, negazione Area sessualità –Erotomania e gelosia

23 23 Contenuto dei deliri Delirio di persecuzione Delirio di influenzamento Deliri melacolici Delirio di grandezza Delirio di gelosia

24 24 Ossessioni Sono idee, o anche solo rappresentazioni, che persistono nella coscienza contro la volontà. Il soggetto invece della coscienza di dirigere la sequela dei contenuti ai quali si rivolge, ha la coscienza di non potersi sottrarre ad essi. Lidea ossessiva si presenta e si mantiene come non voluta, ma non è estranea allio, appartiene al suo spazio interno, non è mai imposta dallesterno, è sempre riconosciuta come morbosa. Si accompagna ad un sentimento di angoscia.

25 25 Ossessioni Estraneità Incoercibilità Iteratività Coscienza di malattia

26 26 Le funzioni della psiche Intelligenza Ogni processo di pensiero che soddisfi a queste due condizioni: Che abbia il carattere specifico di unoperazione determinataChe abbia il carattere specifico di unoperazione determinata Che si presti ad essere misurataChe si presti ad essere misurata

27 27 Intelligenza Intelligenza come attitudine a capire, stabilire relazioni e nessi logici. Intelligenza: ogni processo di pensiero che soddisfi queste due condizioni: –Abbia carattere specifico di unoperazione determinata attitudini mentali primarie; –Sia sottoposta a controllo e misurazione.

28 28 Le funzioni della psiche Fattori intellettivi Fluidità verbale Comprensione verbale Capacità numerica Abilità spaziale Rapidità percettiva

29 29 Intelligenza Attitudini mentali primarie –Comprensibilità verbale –Fluidità verbale –Capacità numerica (facoltà di calcolo) –Abilità spaziale –Rapidità percettiva –Memoria associativa –Ragionamento induttivo

30 30 Misura dellintelligenza Q.I. : età mentale/età cronologia x 100 Q.I. adulti: rapporto tra il punteggio ottenuto dallesaminando e la media della popolazione di medesima età WAIS: Q.I. verbali, Q.I. non verbali, Q.I. totale Deterioramento

31 31 Psicopatologie dellintelligenza Insufficienze mentali –Gravissima Q.I. < 20 –Grave Q.I –Media Q.I –Lievi Q.I –Borderline Q.I –Normali Q.I –Iperdotati Q.I. > 110 Demenze

32 32 Le funzioni della psiche Emozione o sentimento Ogni stato, movimento o condizione per il quale luomo avverte il valore (la portata, limportanza) che una situazione determinata ha per la sua vita, i suoi bisogni, i suoi interessi.

33 33 Le funzioni della psiche Affetto Il carattere emotivo di uno stato Umore o stato danimo Stato emotivo che non ha oggetto o il cui oggetto è indeterminabile Affettività

34 34 Umore Stato emotivo che non ha un oggetto o il cui oggetto è indeterminabile. Ha una causa o una ragione, ma non si riferisce ad un particolare oggetto e non costituisce lavvertimento del valore biologico di una situazione paura o gioia di qualche cosa, non umore di qualche cosa

35 35 Umore La tonalità, il colorito affettivo vitale che condiziona permanentemente in un modo o nellaltro la nostra esistenza Fondo –Umore fondamentale, il colorito costante dellaffettività Sfondo –Stato affettivo motivato da una particolare circostanza, si esprime a distanza di tempo, condiziona le risposte emotive del soggetto

36 36 Normalità o patologia? Criterio di durata Criterio dellintensità delle manifestazioni Criterio della validità delle motivazioni

37 37 Affettività e psicopatologia Depressione Disforia: stato depressivo associato a malumore ed irritabilità Mania, ipomania Umore irritabile: abnorme risonanza affettiva a stimoli e situazioni di scarsa entità Labilità affettiva Dissociazione affettiva: inadeguatezza o discordanza dellaffettività alla situazione paratimia Apatia: mancanza dei sentimenti che si manifesta con distacco ed indifferenza

38 38 Affettività e psicopatologia Ambivalenza affettiva: coesistenza di sentimenti opposti nei confronti dello stesso oggetto Sentimento della mancanza di sentimento: penosa sensazione di insensibilità Fobia Ansia

39 39 Ansia Stato di inquietudine, di attesa affannosa, di pericolo imminente ed indefinibile vissuto come fenomeno primario, globale ed irriflessivo. Si associa a sentimenti di incertezza ed impotenza. Lansia è priva di un oggetto scatenante o meglio questo non viene riconosciuto. Si associa a sintomi neurovegetativi, che si ripercuotono sul vissuto emozionale esacerbandolo

40 40 Ansia Ansia anticipatoria: sentimenti di allarme e di apprensione quando si prospetta leventualità di affrontare una situazione ansiogena Ansia generalizzata: stato duraturo di attesa apprensiva, eccessiva ed irrealistica, con preoccupazioni relative a svariate circostanze esistenziali ed anticipazione pessimistica di eventi negativi Panico: episodio a carattere critico di ansia e terrore ad insorgenza improvvisa e di durata limitata nel tempo con marcati fenomeni neurovegetativi ed associato ad un vissuto di tipo catastrofico

41 41 Ansia Ansi di tratto: caratteristica stabile e permanente di personalità Ansia di stato: esprime una condizione emotiva vissuta in un momento particolare e circoscritto Ansia primaria: disturbo autonomo Ansia secondaria: sintomo in un disturbo psichico

42 42 Ansia normale ed ansia patologica Frequenza, intensità; durata. Proporzione tra gravità della situazione oggettiva e risposta ansiosa del soggetto. Grado di sofferenza soggettiva determinato dallansia. Grado di compromissione della libertà e delle capacità e delle capacità di funzionamento psicosociale del soggetto.

43 43 Le funzioni della psiche Istinto Guida naturale e stabile, cioè non acquisita né scelta e poco modificabile della condotta animale e umana, diretta alla conservazione dellindividuo e della specie

44 44 Le funzioni della psiche Espressione Manifestazione o fenomeno che si attua mediante segni o comportamenti simbolici

45 45 Le funzioni della psiche Coscienza Lesperienza vissuta attuale

46 46 Le funzioni della psiche Volontà Funzione psichica che regola determinati atti compiuti con la previsione del fine da raggiungere e dei mezzi necessari al suo conseguimento; è accompagnata da un sentimento di libertà, che qualifica tutte le azioni che da essa promanano

47 47 Volontà Principio dellazione consapevole in vista di un fine da raggiungere (Galimberti) La volontà è una funzione psichica che regola determinati atti compiuti con la previsione del fine da raggiungere e dei mezzi necessari al suo conseguimento; funzione accompagnata ad un sentimento di libertà, che qualifica tutte le azioni che da essa derivano

48 48 Volontà Per volontà intendo la somma dellenergia psichica della quale la coscienza può disporre. Il processo di volizione sarebbe un processo energetico che è attivato da una motivazione cosciente (C. G. Jung)

49 49 Volontà e funzioni psichiche Dipende dalle altre funzioni psichiche e contemporaneamente le regola: –Attenzione percezione –Raccoglimento, indirizzamento pensiero –Favorisce o contrasta sentimenti –Ostacolo o soppressione emozioni – memoria

50 50 Psicopatologia della volontà Coazione della volontà: esecuzione di atti (azioni, pensieri, affetti) senza sentimento di volontà Impulsività: azione senza spazio per rappresentazione e deliberazione Ipobulia – abulia Indecisione patologica: perplessità, dubbio, conflitto portano ad incapacità di agire

51 51 Catatonia Stato di immobilità con contrazione persistente di determinati gruppi muscolari; ne deriva che segmenti del corpo assumono particolari atteggiamenti che vengono mantenuti per lungo tempo. I tentativi di modificazione provocano resistenza.

52 52 Catalessia Assenza completa di ogni iniziativa motoria, anche nei compiti più elementari.


Scaricare ppt "1 Psicologia Le funzioni psichiche e cenni di psicopatologia."

Presentazioni simili


Annunci Google