La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Baldetti Giacomo Cordaro Simona Di Rocco Martina Fornelli Francesca Litardi Dario Postorino Sara Di Pirro Giampiero Pace Elisabetta Ficcadenti Luca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Baldetti Giacomo Cordaro Simona Di Rocco Martina Fornelli Francesca Litardi Dario Postorino Sara Di Pirro Giampiero Pace Elisabetta Ficcadenti Luca."— Transcript della presentazione:

1 Baldetti Giacomo Cordaro Simona Di Rocco Martina Fornelli Francesca Litardi Dario Postorino Sara Di Pirro Giampiero Pace Elisabetta Ficcadenti Luca

2 Il FEL porterà notevoli vantaggi per la tecnologia industriale e la ricerca come per esempio nella scienza dei materiali, nella biologia e in medicina grazie a nuove prospettive nell’analisi microscopica. SPARC è un laser ad elettroni liberi (FEL): una sorgente di luce in grado di produrre radiazioni elettromagnetiche con lunghezze d’onda inferiori ai raggi X. È composto da un acceleratore lineare (Linac)che produce un fascio di elettroni ad alta densità e da un ondulatore costituito da piccoli magneti con polarità alternata che creano un campo magnetico sinusoidale.

3 Gli elettroni accelerati giungono ad un ondulatore composto da 6 moduli di circa 2 m ciascuno. Il fascio di elettroni viene generato facendo incidere un laser su un catodo in rame situato all’interno di una struttura accelerante, detta Gun, che lo accelera fino ad un energia di 5 MeV. Tre strutture acceleranti aumentano la sua energia fino a 150 MeV.

4 I klystron sono utilizzati per generare portanti di alta potenza, per alimentare gli acceleratori lineari di particelle.In SPARC ne troviamo due:uno alimenta le prime due sezioni acceleranti;l’altro il Gun, la terza sezione accelerante ed il deflettore,un dispositivo che con un campo elettrico trasverso cambia la direzione del fascio mandandolo verso l’alto. Uno dei due klystron di SPARC

5 Per individuare eventuali malfunzionamenti che potrebbero danneggiare i Klystron raccogliamo dati riguardo la potenza immessa nel Gun, quella dissipata e quella riflessa. I dati grazie all’aiuto dell’informatica vengono elaborati e riportati su dei grafici. I grafici ottenuti con questi dati vengono confrontati con modelli ideali e in caso di grandi differenze tra i due la macchina viene fermata.


Scaricare ppt "Baldetti Giacomo Cordaro Simona Di Rocco Martina Fornelli Francesca Litardi Dario Postorino Sara Di Pirro Giampiero Pace Elisabetta Ficcadenti Luca."

Presentazioni simili


Annunci Google