La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LABORATORIO ARCH. CITTA I/A Argomenti Lezioni Trasporti a.a. 2008-2009 Agostino Cappelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LABORATORIO ARCH. CITTA I/A Argomenti Lezioni Trasporti a.a. 2008-2009 Agostino Cappelli."— Transcript della presentazione:

1 LABORATORIO ARCH. CITTA I/A Argomenti Lezioni Trasporti a.a Agostino Cappelli

2 Prima parte Studio della domanda urbana – metodi di indagine – modelli di rappresentazione – applicazione al caso Venezia

3 Seconda parte Valutazione di fattibilità (economica e finanziaria) degli interventi, Applicazione alla sub lagunare, al tram di Venezia ed al People Moover Tronchetto - Piazzale Roma

4 PRIMA PARTE Metodi di indagine della domanda urbana – Spostamenti interni alla città – Spostamenti di ingresso e di attraversamento I ij OiOi DjDj RELAZIONE DI TRAFFICO TRA UNA ORIGINE O ED UNA DESTINAZIONE D

5 Cordone C A Zona J Zona i Zone esterne Flusso di attraversamento Flusso di penetrazione Flusso di uscita Flusso interno

6 MATRICE ORIGINE DESTINAZIONE

7 LE INDAGINI ORIGINE-DESTINAZIONE Ai fini della realizzazione delle indagini origine-destinazione è conveniente suddividere coloro che compiono spostamenti entro A in due categorie: – residenti in A – non residenti in A.

8 Le caratteristiche comuni delle indagini sulla domanda Origine e Destinazione di ogni spostamento effettuato nel periodo di tempo storico considerato (in genere il giorno precedente al quello dellindagine ovvero un periodo significativo della mobilità; per le merci per esempio una settimana), con indicazione di tutti i dati necessari per l'individuazione in mappa della Origine e della Destinazione. ora di partenza ed ora di arrivo di ogni spostamento. finalità (o scopo) di ogni spostamento. mezzo di trasporto utilizzato. persone o cose trasportate. tipo di parcheggio utilizzato e durata della sosta.

9 INDAGINE AI RESIDENTI Una prima indagine tende ad individuare gli spostamenti interessanti il territorio A, effettuati dai residenti in A. Esistono in queste indagini tre tecniche alternative utilizzabili: la cartolina questionario inviata a domicilio lintervista telefonica l'intervista diretta a domicilio

10 In tutte le indagini O-D si procede mediante campionatura statistica Si riporta, a titolo di esempio, la consistenza del Campione al variare della popolazione dell'area. Popolazione dell'area Campione minimo Campione consigliato meno di % 20 % – % 18.5% – % 10 % – % 6.6% – % 5 % oltre % 4 % Ad esempio per un area di residenti (tipo Mestre-Venezia), assumendo una numerosità media per famiglia di 3,5 membri, si hanno circa famiglie. Il campione minimo sarebbe di 2000 famiglie, quello consigliato di Un valore medio di 3500 famiglie è accettabile. Con la tecniche delle interviste dirette a domicilio, assumendo un costo di 25 a intervista, si avrebbe un costo di circa ,00, cui sono da aggiungere i costi di elaborazione ed interpretazione (che dovrebbero portare ad un costo complessivo di circa ,00 per lintera indagine). Ovviamente le interviste telefoniche sono molto meno costose, anche se richiedono campioni più elevati, per compensare i margini di errore insiti in un contatto non diretto, con indeterminazione del soggetto che realmente risponde.

11 Un esempio di matrice di domanda ZONE: Venezia Piazzale Roma Venezia FS S.Lucia Venezia Tronchetto Venezia Mestre Venezia Aeroporto

12 ESEMPIO DI MATRICE DEGLI SPOSTAMENTI DI PERSONE/GIORNO

13 Cordone C A Zona J Zona i Zone esterne Flusso di attraversamento Flusso di penetrazione Flusso di uscita Flusso interno

14

15

16 GLI ARRIVI A VENEZIA: risultato delle indagini effettuata dal Comune

17 COME ORGANIZZARE LE INDAGINI PER COSTRUIRE LA MATRICE O.D.? Grafo schematico della rete FS P.LE ROMA S.MARTA MESTRE AEROPORTO Tronchetto San Basilio


Scaricare ppt "LABORATORIO ARCH. CITTA I/A Argomenti Lezioni Trasporti a.a. 2008-2009 Agostino Cappelli."

Presentazioni simili


Annunci Google