La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presenza straniera in Italia: tendenze e problemi di rilevazione e di misura Marcello Natale Università degli Studi di Roma La Sapienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La presenza straniera in Italia: tendenze e problemi di rilevazione e di misura Marcello Natale Università degli Studi di Roma La Sapienza."— Transcript della presentazione:

1 La presenza straniera in Italia: tendenze e problemi di rilevazione e di misura Marcello Natale Università degli Studi di Roma La Sapienza

2 STRUTTURA DELLA RELAZIONE Evoluzione della popolazione straniera e del saldo migratorio degli stranieri e degli autoctoni, contributi alla crescita della popolazione Rassegna sintetica delle caratteristiche generali degli immigrati Casi particolari: matrimoni e nati, rifugiati Problemi di misura Casi particolari: la presenza illegale, le statistiche sulle nascite e le statistiche giudiziarie correnti Le indagini campionarie e il loro contributo conoscitivo Osservazioni conclusive

3

4

5

6

7

8 - Totale residenti (4,10% della popolazione totale residente in Italia) - Comunità più numerosa: Albanese residenti. - Ai primi sette paesi in ordine decrescente corrisponde il 50% delle presenze.

9

10

11

12

13

14

15

16 La ricchezza e la molteplicità delle informazioni di tipo macro fornisce un notevole contributo anche dal punto di vista comparativo, ma presenta linconveniente che per alcune aree le documentazioni concernenti gli stranieri si traggono da rilevazioni impostate tenendo conto delle finalità dellEnte che le effettua.

17 Prospetto 4. Proposta di miglioramento delle indagini campionarie sulla presenza straniera I Valorizzazione delle indagini campionarie attuali estendendo la rappresentatività del campione pure al sottoinsieme degli stranieri II Effettuazione di unindagine specifica sulla popolazione straniera da ripetersi periodicamente Vantaggi Possibilità di confronto con la popolazione totale Maggiori possibilità di comparazione internazionale per le indagini armonizzate a livello UE Utilizzazione a livello nazionale di una struttura be consolidata Controllo delle informazioni derivanti da rilevazioni totali di tipo amministrativo Possibilità di affrontare tematiche specifiche della pop. straniera immigrata e della seconda generazione Possibilità di considerare specifici segmenti (immigrati da meno o da più di cinque anni, naturalizzati ecc.) Possibilità di far ricorso a tecniche ad hoc già sperimentate con successo Possibilità di valutare gli effetti di politiche sociali Controllo delle informazioni derivanti da rilevazioni totali di tipo amministrativo

18 Prospetto 5. Proposta di miglioramento delle indagini campionarie sulla presenza straniera III Svantaggi Maggiore difficoltà di comparazione dei risultati relativi agli stranieri con quelli concernenti gli italiani Necessità di limitare lattenzione ad alcune tematiche Disponibilità di risorse umane e finanziarie specifiche di notevole entità Necessità di impiantare completamente la rilevazione in tutte le sue fasi della progettazione Assenza di quesiti specifici sugli immigrati (storie migratorie, difficoltà di inserimento ecc.) Accrescimento dell'impegno più che proporzionale allincremento delle interviste Necessità in lacune aree di fare preindagini sugli stranieri e di adeguare i registri anagrafici spesso poco aderenti alla realtà a causa dei più frequenti cambiamenti residenziali non registrati Si potrebbe adottare un criterio misto diretto da un lato a garantire la rappresentatività della componente straniera solo in alcune della indagini campionarie correnti dallaltro la realizzazione di unindagine specifica sugli stranieri a periodicità non troppo ampia e possibilmente nello stesso periodo dellindagine generale


Scaricare ppt "La presenza straniera in Italia: tendenze e problemi di rilevazione e di misura Marcello Natale Università degli Studi di Roma La Sapienza."

Presentazioni simili


Annunci Google