La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma 25-06-2002 1 Cosa contengono Stime/richieste per il 2003 suddivise per sub-detector Criteri di suddivisione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma 25-06-2002 1 Cosa contengono Stime/richieste per il 2003 suddivise per sub-detector Criteri di suddivisione."— Transcript della presentazione:

1 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma Cosa contengono Stime/richieste per il 2003 suddivise per sub-detector Criteri di suddivisione Stime preliminari dello share INFN Scala dei tempi da qui allRRB15 (22 Ottobre) MOF-B CMS

2 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma Entrano a far parte dei MOF-B tutte le spese per mantenere operativi i rivelatori sia nella fase di commissioning and installation che nella fase di running. Spares per il running di rivelatori ed elettronica (non gli spares per la costruzione). Spese per mantenere i sistemi di test, le aree ed attrezzature permanenti di storage, assemblaggio/dis-assemblaggio e manutenzione dei rivelatori. Consumi, servizi e manodopera associati alle precedenti attività. Cosa contengono i MOF-B CMS

3 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma Stime/Richieste

4 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma MOF-B per Barrel Muons (DT-RPC)

5 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma MOF-B TRACKER

6 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma MOF-B ECAL

7 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma Assumendo che lo scrutinio di queste richieste sia positivo, la previsione di MOF-2003 per i sottorivelatori in cui siamo impegnati è la seguente: BARREL MUONS358KCHF TRACKER258KCHF ECAL206KCHF In che maniera sarebbero distribuiti fra le agenzie finanziatrici? STIME MOF-B CMS 2003

8 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma Ciascun sottorivelatore definirà, al proprio interno, quale quota di MOF-B può essere considerata comune allintero rivelatore (MOF-Ba) e pertanto suddivisa sulla base della frazione di PHD e quale può essere considerata legata ad un certo deliverable (MOF-Bb) e pertanto suddivisa sulla base delle responsabilità. es. Tracker tutto MOF-Ba (comune) il 10% della quota riconosciuta dovrà essere versato centralmente il resto potrà essere raccolto in forme diverse: fondi comuni, tender centralizzati, acquisti distribuiti etc. come già avviene in fase di costruzione Suddivisione in Ba e Bb

9 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma Le liste dei PhD di CMS verranno riviste entro il 15 luglio Occorrerà indicare per ciascun PhD a quale sotto-rivelatore è associato (TRACKER,ECAL,HCAL,MUONS,TRIGGER/DAQ) Alcuni saranno associati a progetti comuni (es. Magnete, Offline Computing, Infrastrutture). Per magnete ed infrastrutture i MOF sono già coperti dai MOF-A. Per lOffline Computing la gestione dei MOF sarà prevista allinterno del Computing MOU ancora da definire. Sono allo studio algoritmi per conservare lunitarietà e per evitare di penalizzare le agenzie pesantemente coinvolte nei subdetectors e/o di favorire quelle coinvolte maggiormente negli items comuni. Associazione dei PhD ad un sub-detector

10 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma KCHF A regime1.5MCHF Stime preliminari per CMS

11 GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma Scala dei tempi


Scaricare ppt "GuidoTonelli/Università di Pisa ed INFN/Gruppo1/Roma 25-06-2002 1 Cosa contengono Stime/richieste per il 2003 suddivise per sub-detector Criteri di suddivisione."

Presentazioni simili


Annunci Google