La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tracker Italian Software Board Bari Catania Firenze Padova Perugia Pisa Torino G. Bagliesi Roma 22/11/01 Mandato Organizzazione Attivita principali Risultati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tracker Italian Software Board Bari Catania Firenze Padova Perugia Pisa Torino G. Bagliesi Roma 22/11/01 Mandato Organizzazione Attivita principali Risultati."— Transcript della presentazione:

1 Tracker Italian Software Board Bari Catania Firenze Padova Perugia Pisa Torino G. Bagliesi Roma 22/11/01 Mandato Organizzazione Attivita principali Risultati

2 Mandato del TISB Il TISB e nato alla fine del 2000 su iniziativa di alcuni membri della comunita del tracker con i seguenti obiettivi: Coordinare a livello nazionale le attivita software legate al tracker Individuare gli items di maggior interesse Organizzare gruppi di lavoro Valorizzare le risorse presenti nelle varie sedi inserendole in un contesto piu ampio -> visibilita dei giovani; diffusione del know how Verificare periodicamente lattivita svolta Diffondere a livello italiano le informazioni su cio che succede (specialmente per chi non segue attivamente, al momento, il software) Presentarci a livello internazionale come una entita unica Evitare possibilmente le chiamate alle armi, a favore di una attivita piu coordinata e a lungo termine Rendere immediatamente identificabile e rintracciabile il contributo italiano N.B. I contributi del tracker a questo workshop sono stati decisi dal TISB, tenendo conto dellattivita svolta nellultimo anno

3 Organizzazione attuale Coordinatore: G. Bagliesi Responsabili dei gruppi di lavoro: B: Alessia Tricomi Tau: Simone Gennai Simulazione: Tommaso Boccali Computing: Andrea Sciaba Responsabili locali (coincidenti con quelli del software IMOU): L. Silvestris (Ba), A. Tricomi (Ct), V. Ciulli (Ft), D. Bisello (Pd), M. Biasini (Pg), G. Bagliesi (Pi), C. Biino (To) Sono attivamente coinvolte piu di 20 persone nei vari gruppi di lavoro. Alle riunione partecipano ~ 30 persone.

4 Attivita Riunione periodiche mensili Coincidenti per ragioni logistiche con le riunioni del consorzio hardware, anche allo scopo di massimizzare la diffusione delle informazioni Report sulle varie attivita da parte dei responsabili Presentazione e discussione di nuove analisi o studi Tesi di dottorato, laurea… Discussioni tecniche nel pomeriggio Talvolta sono stati organizzati dei corsi (track finding…) Tutte le presentazioni e le minute vengono salvate sulla pagina del TISB:

5 Dopo il primo anno… Ottimizzazione delle risorse italiane Inutili duplicazioni di lavoro sono state evitate Proficuo scambio di informazioni e conoscenze Interazione col CERN Grazie allattivita svolta dai vari gruppi di lavoro lINFN ha guadagnato diverse responsabilita a livello PRS Gli impegni INFN per i prossimi anni sono stati accuratamente valutati verificandone la copertura ufficializzati nel software IMOU del tracker cio e stato possibile anche grazie al fatto che a livello italiano eravamo organizzati Complessivamente una esperienza molto positiva…


Scaricare ppt "Tracker Italian Software Board Bari Catania Firenze Padova Perugia Pisa Torino G. Bagliesi Roma 22/11/01 Mandato Organizzazione Attivita principali Risultati."

Presentazioni simili


Annunci Google