La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

10.04.2008 anna maria mangiapelo LIRAP NEGLI ENTI LOCALI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "10.04.2008 anna maria mangiapelo LIRAP NEGLI ENTI LOCALI."— Transcript della presentazione:

1 anna maria mangiapelo LIRAP NEGLI ENTI LOCALI

2 anna maria mangiapelo PRESUPPOSTI OGGETTIVO: esercizio abituale di unattività autonomamente organizzata diretta alla produzione e allo scambio di beni o alle prestazioni di servizi OGGETTIVO: esercizio abituale di unattività autonomamente organizzata diretta alla produzione e allo scambio di beni o alle prestazioni di servizi SOGGETTIVO: Società (…) enti pubblici (…) SOGGETTIVO: Società (…) enti pubblici (…)

3 anna maria mangiapelo Enti pubblici Amministrazioni pubbliche Amministrazioni pubbliche Camera dei deputati e del Senato Camera dei deputati e del Senato Corte costituzionale Corte costituzionale Presidenza della Repubblica Presidenza della Repubblica organi legislativi delle regioni a statuto speciale organi legislativi delle regioni a statuto speciale Sono amministrazioni pubbliche: Sono amministrazioni pubbliche: Istituti e scuole di ogni ordine e grado Aziende e amm. dello Stato a ordinamento autonomo Regioni, Province, Comuni e Comunità montane,loro consorzi e associazioni Istituzioni universitarie Istituti autonomi case popolari Camere di Commercio e loro associazioni Enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali Amministrazioni, aziende ed enti del SSN

4 anna maria mangiapelo Base imponibile Due modalità di calcolo della base imponibile: METODO RETRIBUTIVO METODO RETRIBUTIVO METODO DEL VALORE DELLA PRODUZIONE NETTA METODO DEL VALORE DELLA PRODUZIONE NETTA

5 anna maria mangiapelo Metodo retributivo Base imponibile: Retribuzioni erogate ai dipendenti (criterio di cassa) Retribuzioni erogate ai dipendenti (criterio di cassa) Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente Compensi erogati per le collaborazioni coordinate e continuative Compensi erogati per le collaborazioni coordinate e continuative Compensi erogati per le attività di lavoro autonomo non esercitato abitualmente Compensi erogati per le attività di lavoro autonomo non esercitato abitualmente

6 anna maria mangiapelo Metodo retributivo – esclusioni - Compensi derivanti da attività di lavoro autonomo non abituale connessi allassunzione di obblighi di fare, non fare o permettere; Compensi derivanti da attività di lavoro autonomo non abituale connessi allassunzione di obblighi di fare, non fare o permettere; Somme attribuite a titolo di borse di studio o assegno, se il beneficiario non è legato da rapporti di lavoro dipendente nei confronti del soggetto erogante; Somme attribuite a titolo di borse di studio o assegno, se il beneficiario non è legato da rapporti di lavoro dipendente nei confronti del soggetto erogante; Borse di studio e altri interventi di sostegno, erogate da regioni e province autonome e università. Borse di studio e altri interventi di sostegno, erogate da regioni e province autonome e università.

7 anna maria mangiapelo Metodo retributivo Nella determinazione della base imponibile si applica il CRITERIO DI CASSA Nella determinazione della base imponibile si applica il CRITERIO DI CASSA Il criterio di cassa non si applica agli enti pubblici che hanno per oggetto esclusivo o principale lesercizio di attività commerciali. Il criterio di cassa non si applica agli enti pubblici che hanno per oggetto esclusivo o principale lesercizio di attività commerciali.

8 anna maria mangiapelo Aliquote Indipendentemente dalla tipologia dei redditi corrisposti e dalla loro consistenza: Indipendentemente dalla tipologia dei redditi corrisposti e dalla loro consistenza: ALIQUOTA UNICA 8,5%

9 anna maria mangiapelo Metodo retributivo DISTACCO DI PERSONALE con rimborso da parte del soggetto distaccatario: DISTACCO DI PERSONALE con rimborso da parte del soggetto distaccatario: IRAP DOVUTA DAL DISTACCATARIO con riferimento al momento di corresponsione del rimborso Lonere delle remunerazioni corrisposte dallente distaccante va escluso dalla base imponibile. Se non è previsto alcun rimborso le retribuzioni restano comprese nella base imponibile del soggetto che ha effettuato il distacco.

10 anna maria mangiapelo Metodo del valore della produzione netta Possibilità di optare per le attività commerciali. Possibilità di optare per le attività commerciali. Lopzione si esercita con il comportamento concludente (in sede di versamento del primo acconto mensile) Lopzione si esercita con il comportamento concludente (in sede di versamento del primo acconto mensile) Obbligo di comunicazione dellopzione in sede di dichiarazione annuale IVA relativa allanno in cui si è operata la scelta (rigo VO50 nella dichiarazione IVA2008) Obbligo di comunicazione dellopzione in sede di dichiarazione annuale IVA relativa allanno in cui si è operata la scelta (rigo VO50 nella dichiarazione IVA2008) Lopzione vincola per almeno un triennio Lopzione vincola per almeno un triennio

11 anna maria mangiapelo Metodo del valore della produzione netta COSTI PROMISCUI Si possono dedurre i costi non specificatamente riferibili alle attività commerciali sulla base del rapporto: % deducibilità: ricavi e proventi da attività commerciali entrate correnti

12 anna maria mangiapelo Determinazione del valore della produzione netta CRITERI: componenti positivi e negativi in conformità ai valori fiscalmente riconosciuti componenti positivi e negativi in conformità ai valori fiscalmente riconosciuti Alcuni costi non sono deducibili Alcuni costi non sono deducibili Alcuni proventi sono esclusi dalla base imponibile Alcuni proventi sono esclusi dalla base imponibile

13 anna maria mangiapelo Determinazione del valore della produzione netta COSTI NON DEDUCIBILI: Personale dipendente Personale dipendente Collaborazioni coordinate e continuative Collaborazioni coordinate e continuative Compensi per lavoro assimilato a quello di lavoro dipendente Compensi per lavoro assimilato a quello di lavoro dipendente Utili spettanti agli associati in partecipazione Utili spettanti agli associati in partecipazione Compensi per lavoro autonomo non esercitato abitualmente Compensi per lavoro autonomo non esercitato abitualmente Interessi passivi Interessi passivi Erogazioni liberali Erogazioni liberali Minusvalenze derivanti da operazioni di trasferimento dazienda Minusvalenze derivanti da operazioni di trasferimento dazienda Perdite su crediti Perdite su crediti

14 anna maria mangiapelo Determinazione del valore della produzione netta PROVENTI NON TASSATI contributi in c/interessi contributi in c/interessi Dividendi da società miste e aziende speciali Dividendi da società miste e aziende speciali Proventi finanziari, interessi attivi, plusvalenze da alienazione titoli Proventi finanziari, interessi attivi, plusvalenze da alienazione titoli Plusvalenze derivanti da cessioni di azienda o di ramo dazienda Plusvalenze derivanti da cessioni di azienda o di ramo dazienda

15 anna maria mangiapelo Determinazione del valore della produzione netta RICAVI RILEVANTI: Vendite di beni Vendite di beni Fitti attivi Fitti attivi Rette da utenti per servizi a domanda individuale Rette da utenti per servizi a domanda individuale Integrazioni di prezzo da parte di enti associati Integrazioni di prezzo da parte di enti associati Contributi in c/esercizio ricevuti da regioni ed enti Contributi in c/esercizio ricevuti da regioni ed enti Quota di competenza dellesercizio in corso dei contributi in c/capitali Quota di competenza dellesercizio in corso dei contributi in c/capitali Canoni per servizi produttivi Canoni per servizi produttivi Plusvalenze derivanti dal realizzo di beni strumentali che vengono sostituiti a seguito del loro deperimento economico-tecnico Plusvalenze derivanti dal realizzo di beni strumentali che vengono sostituiti a seguito del loro deperimento economico-tecnico Quota di plusvalenze realizzate in anni precedenti e rateizzate di competenza dellanno Quota di plusvalenze realizzate in anni precedenti e rateizzate di competenza dellanno Valori di ripristino dei beni materiali ed immateriali e dei crediti a seguito di precedenti svalutazioni Valori di ripristino dei beni materiali ed immateriali e dei crediti a seguito di precedenti svalutazioni Rimanenze dei beni (prodotti farmaceutici, alimenti da somministrare) Rimanenze dei beni (prodotti farmaceutici, alimenti da somministrare) Costruzioni in economia Costruzioni in economia

16 anna maria mangiapelo Determinazione del valore della produzione netta COSTI RILEVANTI Materie prime, sussidiarie, merci Materie prime, sussidiarie, merci Costi per servizi Costi per servizi Costi per godimento di beni di terzi (esclusi interessi su leasing) Costi per godimento di beni di terzi (esclusi interessi su leasing) Taluni costi del personale (contributi INAIL, spese relative ad apprendisti e disabili, spese per personale assunto con contratti di formazione lavoro) Taluni costi del personale (contributi INAIL, spese relative ad apprendisti e disabili, spese per personale assunto con contratti di formazione lavoro) Spese relative ai disabili Spese relative ai disabili ammortamenti ammortamenti

17 anna maria mangiapelo Aliquote Per le attività commerciali si applica la stessa aliquota prevista per le imprese private: Per le attività commerciali si applica la stessa aliquota prevista per le imprese private: FINO AL ALIQUOTA 4,25% DAL ALIQUOTA 3,9%

18 anna maria mangiapelo DICHIARAZIONE IRAP Previste due ipotesi fino a tutto il 2008 Soggetti obbligati alla presentazione del modello unico Soggetti obbligati alla presentazione del modello unico Soggetti non tenuti alla presentazione della dichiarazione in forma unificata Soggetti non tenuti alla presentazione della dichiarazione in forma unificata Dal 2009 la dichiarazione dovrà essere presentata SEPARATAMENTE direttamente alla Regione di competenza.

19 anna maria mangiapelo Valutazione opportunità di opzione Procedura: 1)Calcolo dellIRAP commerciale (Ic): -Calcolo % incidenza proventi comm.li/entrate correnti -Redazione conto economico, comprendendo i costi promiscui, con determinazione del VPN -Variazioni fiscali al VPN -Determinazione base imponibile IRAP -Calcolo imposta con aliquota 4,25% (Ic)

20 anna maria mangiapelo Valutazione opportunità di opzione 2) Calcolo IRAP retributiva (Ir) -Individuazione personale dipendente e assimilati impiegati esclusivamente nellattività commerciale -Individuazione personale dipendente e assimilati impiegati promiscuamente nellattività commerciale ed applicazione della percentuale di incidenza -Sommatoria dei suddetti importi -Determinazione base imponibile retributiva teorica -Calcolo dellimposta

21 anna maria mangiapelo Valutazione opportunità di opzione 3) esercizio dellopzione 3) esercizio dellopzione Se Ir > Ic Conveniente esercitare opzione

22 anna maria mangiapelo Versamenti: F24 ENTI PUBBLICI Dal 1/1/2008 gli enti pubblici versano lIRAP, le ritenute alla fonte e le addizionali IRPEF regionale e comunale con il nuovo modello F24 Enti pubblici

23 anna maria mangiapelo Schema di sintesi Enti pubblici Enti pubblici Attività istituzionale: 8,50% Attività istituzionale: 8,50% Attività commerciale: Attività commerciale: Esclusiva: metodo analitico: 4,25% (3,9%) Esclusiva: metodo analitico: 4,25% (3,9%) Non esclusiva: metodo retributivo: 8,50% Non esclusiva: metodo retributivo: 8,50% Oppure per opzione: METODO MISTO, retributivo ed analitico insieme Oppure per opzione: METODO MISTO, retributivo ed analitico insieme


Scaricare ppt "10.04.2008 anna maria mangiapelo LIRAP NEGLI ENTI LOCALI."

Presentazioni simili


Annunci Google