La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue."— Transcript della presentazione:

1 Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue

2 Osso

3 matrice extracellulare è calcificata Connettivo specializzato, la cui matrice extracellulare è calcificata ed imprigiona le cellule che lhanno prodotta Duro ma con capacità dinamiche ed è in grado di rinnovarsi, in relazione alle forze che agiscono su di esso Periostio Rivestito da Periostio (connettivo fibroso e cellule osteoprogenitrici) Endostio Cavità centrale, contiene il midollo (ematopoiesi), delimitata da Endostio (cellule osteoprogenitrici e osteoblasti)

4 TESSUTO VIVO! Matrice CalcificataCellule immerse in Matrice Calcificata –Parte Fibrosa Collagene ICollagene I –Sostanza Amorfa Proteoglicani, condroitin- ed cheratan-solfatoProteoglicani, condroitin- ed cheratan-solfato Osservabile se preparato in maniera opportuna –Sezioni decalcificate La componente minerale viene eliminata –Sezioni levigate Abrasione meccanica per rendere sottile ed osservabile al MO

5 Parte inorganicaParte inorganica –65% del peso secco –Cristalli di idrossiapatite –Calcio e fosforo collagene I –Disposti ordinati lungo fibrille di collagene I –Mantengono l'osso rigido –L'osso accumula minerali e ioni per le funzioni corporee Matrice ossea

6 Impalcatura organicaImpalcatura organica –35% peso secco –Collagene tipo I –90% della parte organica –Tipici fasci di fibre con elevato numero di legami crociati –Complessi di aggrecani –Varie proteine –Osteoclastina –Osteoclastina (lega idrossiapatite) –Osteopontina –Osteopontina (lega idrossiapatite ed integrine di membrana) Cellule Osteprogenitrici, Osteoblasti, Osteociti, Osteoclasti –Cellule: Cellule Osteprogenitrici, Osteoblasti, Osteociti, Osteoclasti

7 Cellule dellosso OsteoprogenitriciOsteoprogenitrici –Derivano dalle mesenchimali embrionali e mantengono la capacità di dividersi OsteoblastiOsteoblasti –Sintetizzano la matrice, recettori per ormone paratiroideo OsteocitiOsteociti –Cellule mature dellosso, derivano dagli osteoblasti, intrappolati nelle lacune OsteoclastiOsteoclasti –Multinucleati, derivano da macrofagi-granulociti, agiscono nel riassorbimento

8 Osteoprogenitrici Periostio Canale di Havers EndostioStrato interno del Periostio, superficie interna Canale di Havers e nellEndostio Derivano dal mesenchima, vanno im mitosi e possono differenziare in osteoblasti Forma affusolata, nucleo ovale, poco RER, poco Golgi e molti ribosomi liberi

9 Osteoprogenitrici FunzioneFunzione –Nelle regioni vascolarizzate danno origine agli osteoblasti –Nelle regioni NON vascolarizzate danno origine ai condroblasti –Molto attive nellaccrescimento

10 Osteoblasti AspettoAspetto –Cellule larghe che non si dividono –Derivano dalle osteoprogenitrici –Superficiali, lamine cubiche o cilindriche –Nucleo eccentrico, opposto ai granuli di secrezione –RER molto sviluppato, Golgi evidente e granuli secrezione –Processi citoplasmatici contatto cellule vicine (gap-junctions)

11 Osteoblasti

12 Cellula osteoprogenitrice Osteoblasti Superficie dellosso 2500 X Osteoblasti

13 FunzioneFunzione –Sintetizzano e secernono i costituenti organici della matrice ossea Cellule delimitanti losso –Osteoblasti superficiali che non producono più matrice ritornano ad uno stato quiescente, e vengono chiamati Cellule delimitanti losso Simili alle osteoprogenitrici ma incapaci di dividersi anche se possono riprendere lattività secretoria

14 lacuna osteocitiMatrice ossea prodotta circonda le cellule, che vengono inglobate in una lacuna, e chiamate osteociti osteoideOsteoblasti ed osteociti sono circondati da uno strato non calcificato, osteoide recettori di membranaVari recettori di membrana Integrinee Ormone paratiroideoIntegrine e Ormone paratiroideo, stimolazione induce produzione di Ligando osteoproteogerina (OPGL)Ligando osteoproteogerina (OPGL) Induce differenziamento dei pre-osteoclasti Fattore stimolante gli osteoclastiFattore stimolante gli osteoclasti Attiva riassorbimento dellosso

15 Osteocit i AspettoAspetto –Più piccoli e meno basofili degli osteoblasti, adattano la forma alla lacuna –Nucleo appiattito, pochi organuli, scarso RER e Golgi piccolo canalicoli –Possiedono processi citoplasmatici inter- connettenti nei canalicoli Gap-junctions cellule mature, per mm 3

16 Osso Lacuna Cartilagine Canalicolo Canalicolo Osteocita

17 Osteocit i FunzioneFunzione –Appaiono come cellule quiescenti –Possono secernere sostanze che mantengono la matrice ossea in buono stato –Rilascio di ioni calcio dalla matrice ossea quando la richiesta corporea aumenta Meccanotrasduzione –Implicate nella Meccanotrasduzione Risposta a stimoli tensori allosso cAMP, osteocalcina e fattore di crescita simil-insulinaRilascio di cAMP, osteocalcina e fattore di crescita simil-insulina Facilitano attività pre-osteoblasti nel rimodellamento dello scheletro

18 Cellula osteoprogenitrice (precursore dell'osteoblasto)OsteoblastoOsteoide (matrice ossea noncalcificata) Matrice ossea calcificata Canalicoli con processi cellulariOsteocita Deposizione di matrice ossea da parte degli osteoblasti

19 Osteoide e calcificazione proteoglicaniBasso contenuto in proteoglicani –10% della matrice organica –Poca acqua Collagene di tipo I e VCollagene di tipo I e V –90% della matrice organica OsteonectinaOsteonectina –Ancora il collagene all'osso minerale OsteocalcinaOsteocalcina –Lega il calcio –Marker per la formazione dell'osso Analisi del sangue CalcificazioneCalcificazione –Deposizione extra- cellulare di cristalli di idrossiapatite –Intrappolamento degli ioni calcio e fosfato –Iniziatori –Iniziatori della calcificazione Fosfatasi alcalinaFosfatasi alcalina –Inibitori –Inibitori della calcificazione Proteoglicani, citrato, nucleotidiProteoglicani, citrato, nucleotidi

20 Controllo Ormonale della Calcificazione Ormone paratiroideo PTHOrmone paratiroideo PTH Paratiroidi –Secreto dalle Paratiroidi –Aumenta i livelli di calcio nel sangue IpercalcemiaIpercalcemia può causare calcoli renali CalcitoninaCTCalcitonina CT –Cellule Parafollicolari –Cellule Parafollicolari della Tiroide –Abbassa i livelli di calcio nel sangue IpocalcemiaIpocalcemia colpisce l'eccitabilità dei nervi e delle cellule muscolari (tetano)

21 Osteoclasti

22 AspettoAspetto –Multinucleati (fino 50), molto acidofili, non proliferanti –Zona basale Più distante dalla lacuna, maggior parte degli organelli –Bordo a spazzola Coinvolta nel riassorbimento, processi digitiformi Mitocondri, RER e polisomi sono numerosi vicino al bordo Osteoclasti

23 Zona chiaraZona chiara Anello di actina –Periferia del bordo, priva di organuli, Anello di actina, contatto con la lacuna Zona di adesione –Membrana plasmatica intimo contatto con losso, Zona di adesione Zona vescicolareZona vescicolare –Tra bordo a spazzola e zona basale, numerose vescicole di esocitosi, enzimi lisosomiali Osteoclasti

24

25 OrigineOrigine –Derivano da progenitori macrofagici- monocitari nel midollo osseo, in seguito alla stimolazione di fattori specifici Lacuna di Howship –Si trovano in piccole depressioni Lacuna di Howship, identifica riassorbimento osseo in atto

26 Osteoclasto e Lacuna di Howship

27 Osteoclasti FunzioneFunzione –Si muovono sulla superfice dell'osso –Riassorbono la matrice ossea Ormone Paratiroideo e CalcitoninaOrmone Paratiroideo e Calcitonina idrolasi –Decalcificazione localizzata e digestione extra-cellulare per mezzo di idrolasi –Assorbimento dei materiali digeriti

28 Riassorbimento

29 Riassorbimento Acido CarbonicoFormazione Acido Carbonico –Si dissocia in H + e HCO 3 (bicarbonato), che insieme a Na + entrano nei capillari –H + trasportati attivamente acidificano ambiente esterno, matrice solubilizzata e minerali passano allinterno e poi ai capillari Idrolasi lisosomiali e Metalloproteinasi (collagenasi e gelatinasi)Idrolasi lisosomiali e Metalloproteinasi (collagenasi e gelatinasi) –Degradano componente organica, internalizzati e degradati ad aminoacidi e saccaridi, riversati nel sangue

30 Struttura del tessuto osseo Classificazione in base alla forma: Ossa lungheOssa lunghe –Zona allungata posta fra due teste globose (tibia) Ossa corteOssa corte –Lunghezza e larghezza uguali (carpali del polso) Ossa piatteOssa piatte –Sottili, piatte a forma di piastre (cranio) Ossa irregolariOssa irregolari –Forma irregolare (sfenoide ed etmoide del cranio) Ossa sesamoidiOssa sesamoidi –Nei tendini, meccanica del movimento (rotula)

31 Due forme di Osso Osso Compatto Trabecolare o Lamellare –Porzione esterna delle ossa lunghe –Osso solido, privo di spazi tranne quelli per le cellule, ed i loro processi, ed i vasi sanguigni –Braccia e gambe

32 Due forme di Osso Osso Spugnoso o Trabecolare –Solitamente parte più interna delle ossa –Molti spazi tra le specole (o trabecole) dell'osso –Midollo all'interno degli spazi RossoRosso, ematopoietico GialloGiallo, grasso –Colonna vertebrale, costole, mascella, polso

33 Osso Spugnoso Osso Compatto

34 EpifisiProssimaleMetafisiDiafisi Epifisi distale Cartilagine articolare Linea epifiseale Osso spugnoso Osso compatto Canale midollare (midollo giallo) Osso spugnoso Osso compatto Cartilagine articolare IalinaEndostio Midollo giallo Osso compatto Periostio Fibre di Sharpey Arterie

35 Periostio Sottile strato di connettivo denso irregolare, ricco di collagene, circonda l'osso Fibre di SharpeySi inserisce sullosso tramite Fibre di Sharpey Strato fibroso esternoStrato fibroso esterno –Veicola vasi e nervi Strato cellulare internoStrato cellulare interno –Contiene le cellule osteoprogenitrici


Scaricare ppt "Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue Connettivi Specializzati Cartilagine Osso Sangue."

Presentazioni simili


Annunci Google