La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INFRASTRUTTURE: DOTAZIONE, INTERVENTO PUBBLICO, PLANNING Fondazione ENI Enrico Mattei Master di logistica integrata, anno 2002-2003 Modulo 4: la logistica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INFRASTRUTTURE: DOTAZIONE, INTERVENTO PUBBLICO, PLANNING Fondazione ENI Enrico Mattei Master di logistica integrata, anno 2002-2003 Modulo 4: la logistica."— Transcript della presentazione:

1 INFRASTRUTTURE: DOTAZIONE, INTERVENTO PUBBLICO, PLANNING Fondazione ENI Enrico Mattei Master di logistica integrata, anno Modulo 4: la logistica del trasporto e dellintermodalità

2 INFRASTRUTTURE ED ECONOMIA Componente del capitale fisso collettivoComponente del capitale fisso collettivo Fattore di localizzazioneFattore di localizzazione Esternalità positivaEsternalità positiva IndivisibilitàIndivisibilità –Tecniche –Finanziarie –Di rete RUOLO DELLINTERVENTO PUBBLICO QUESTIONI DI REGOLAZIONE

3 FALLIMENTI DEL MERCATO INFRASTRUTTURE E INTERVENTO PUBBLICO EsternalitàEsternalità –Positive –Negative Delle infrastruttureDelle infrastrutture Del trafficoDel traffico Monopoli naturaliMonopoli naturali Bene pubblico (spurio)Bene pubblico (spurio) –(parziale) Non rivalità –(parziale) Non escludibilità Politiche keynesianePolitiche keynesiane Motivazioni sociali-politicheMotivazioni sociali-politiche INTERVENTOPUBBLICO

4 INTERVENTO PUBBLICO NELLE INFRASTRUTTURE Obiettivi:Obiettivi: –Prevenire i fallimenti del mercato –Sviluppo regioni depresse / attenuazione squilibri socioeconomici nel territorio –Sostenere la domanda aggregata VincoliVincoli –Contenere i costi fiscali –Priorità / utilità degli interventi –Coordinamento

5 PROCESSO DI PIANIFICAZIONE Necessario per supplire al mercatoNecessario per supplire al mercato Fasi:Fasi: –Definizione degli obiettivi –Analisi Domanda e offerta attualiDomanda e offerta attuali –Previsioni –Formulazione di piani alternativi –Valutazioni di impatti Trasportistici, Economici, Ambientali, SocialiTrasportistici, Economici, Ambientali, Sociali –Scelta e implementazione Confronto impatti attraverso procedureConfronto impatti attraverso procedure –ACB –AMC

6 ANALISI DELLA DOMANDA (Zonizzazione)(Zonizzazione) Generazione/attrazione di trafficoGenerazione/attrazione di traffico DistribuzioneDistribuzione –Matrice Origine/Destinazione RipartizioneRipartizione –Per modo di trasporto Assegnazione alla reteAssegnazione alla rete

7 L / S; L / P; L 2 / SP (l/s) / (L/S); (l/p) / (L/P) ECCENTRICITA: DISTANZA (EVENTUALMENTE PONDERATA) DAI CENTRI ABITATI CENTRALITA: RAPPORTO FRA POPOLAZIONE CENTRI ATTRAVERSATI E TOTALE REGIONE DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE

8 INDICI DI DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE FERROVIE 1998

9 Km rete stradale / superficie (1998)

10 Km rete stradale / popolazione (1998)

11 VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI Lanalisi benefici/costiLanalisi benefici/costi –Individuazione e quantificazione degli impatti –Valutazione omogenea dei benefici e costi –Attualizzazione dei benefici netti: Tecniche di attualizzazioneTecniche di attualizzazione –VAN Valore Attuale Netto ( A 0 > 0 ) –TIR Tasso Interno di Rendimento ( i > i m )

12 AttoriBeneficiCosti Pubblicaamministrazione Eventuale gettito fiscale ad hoc Maggior gettito da nuove attività Riduzione costi previdenziali Riduzione costi assistenziali (eventuale) finanziamento allazienda Azienda che realizza/gestisce Ricavi da traffico Eventuale finanziamento pubblico Costi di investimento Costi di manutenzione e gestione UtentiRiduzione costi trasporto: - consumi carburante - usura veicolo Riduzione tempi trasporto Aumento sicurezza trasporti Tariffe CollettivitàOccupazione Produzione indotta Aumento accessibilità totale Rivalutazione immobiliare Riduzione inquinamento veicoli Aumento sicurezza esterna (Riduzione inquinamento acustico) Eventuali maggiori tasse ad hoc Imposte su redditi indotti Riduzione prestazioni previdenziali Riduzione prestazioni assistenziali Aumento occupazione suolo Esternalità negative (impatto idro-geologico, vibrazioni, impatto visivo in superficie) (Aumento inquinamento acustico) ESEMPIO: IDENTIFICAZIONE DEI B E C DI UN PROGETTO DI METROPOLITANA

13 VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI Lanalisi multicriterioLanalisi multicriterio –Indicatori specifici per ogni impatto –Normalizzazione I j = (x j – min x k ) / ( max x k – min x k ) –Ponderazione degli impatti

14 a – esempio di matrice delle preferenze fra gli obiettivi per il decisore d-esimo: Obiettivi1234Risultato b – esempio di matrice delle preferenze per un insieme di 10 decisori: Obiettivi1234Risultato c – ordinamento delle preferenze e attribuzione dei pesi: ObiettiviPeso assolutoPeso relativoRanking ESEMPIO DI TECNICA DI PONDERAZIONE DEGLI IMPATTI

15 Opzioni progettuali Criteri CPeso W c ABZERO Crit.1 I n I n ·W Crit.2 I n I n ·W Crit.3 I n I n ·W Crit.4 I n I n ·W Totale ponderato PreferenzaIIIIII ESEMPIO DI TECNICA DI VALUTAZIONE MULTICRITERIO

16 REDDITIVITA DEGLI INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI p q RC Differenza fra B>C e redditività Differenza fra interesse pubblico e privato Finanziamento pubblico in funzione dellinteresse pubblico Se B>C ma cè carenza di risorse pubbliche => finanza di progetto BE

17 FINANZA DI PROGETTO MANCANO RISORSE FISCALI INTERESSE PUBBLICO INFRASTRUTTURA INFRASTRUTTURAREDDITIVITAINTERNA PROJECT FINANCING (ES.: B.O.T.) BASSA REDDITIVITA O ALTO RISCHIO COPERTURA RISCHIO E/O PERDITE

18


Scaricare ppt "INFRASTRUTTURE: DOTAZIONE, INTERVENTO PUBBLICO, PLANNING Fondazione ENI Enrico Mattei Master di logistica integrata, anno 2002-2003 Modulo 4: la logistica."

Presentazioni simili


Annunci Google