La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Definizioni di base e impatto nel settore dei beni culturali Editoria multimediale Atelier di Web e Interface design Ideazione e progettazione dei prodotti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Definizioni di base e impatto nel settore dei beni culturali Editoria multimediale Atelier di Web e Interface design Ideazione e progettazione dei prodotti."— Transcript della presentazione:

1 Definizioni di base e impatto nel settore dei beni culturali Editoria multimediale Atelier di Web e Interface design Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Prof. ssa Elena Valentini Roma, 28 marzo 2011

2 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 2 Informazioni organizzative Riepilogo su orari lezioni e calendario Lunedì B7 (piazza Borghese) Mercoledì F3 – aula informatica (Via Flaminia)

3 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 3 Informazioni: il calendario Lunedì 21 marzo 2011 h.14.00Capitani, Dal Falco, Valentini Venerdì 25 marzo 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Lunedì 28 marzo 2011 h – 18.00Valentini Venerdì 1 aprile 2011 h.8.10 – 14.00Capitani + Dal Falco Lunedì 4 aprile 2011 h – 18.00Valentini Venerdì 8 aprile 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Lunedì 11 aprile 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Venerdì 15 aprile 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Lunedì 18 aprile 2011 h.8.10 – 14.00Dal Falco - 1° revisione + lezione VACANZE DI PASQUA Mercoledì 27 aprile 2011 h.8.10 – 14.00Capitani - 1° revisione + lezione Lunedì 2 maggio 2011 h – 18.00Dal Falco Mercoledì 4 maggio 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Lunedì 9 maggio 2011 h – 18.00Valentini – 1° revisione Mercoledì 11 maggio 2011 h.8.10 – 14.00Capitani

4 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 4 Informazioni: il calendario Lunedì 16 maggio 2011 h – 18.00Dal Falco - 2° revisione + lezione Mercoledì 18 maggio 2011 h.8.10 – 14.00Capitani - 2° revisione + lezione Lunedì 23 maggio 2011 h – 18.00Valentini - 2° revisione + lezione Mercoledì 25 maggio 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Lunedì 30 maggio 2011 h – 18.00Dal Falco Mercoledì 1 giugno 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Lunedì 6 giugno 2011 h – 18.00Valentini Mercoledì 8 giugno 2011 h.8.10 – 14.00Capitani Lunedì 13 giugno 2011 h – 18.00Dal Falco Mercoledì 15 giugno 2011 h.8.10 – Chiusura del corso Verifiche collegiali Capitani, Dal Falco, Valentini Il calendario e le date delle revisioni potrebbero subire modifiche che saranno tempestivamente segnalate agli studenti (presenza tutor in alcuni lunedì e lezione dalle 16 alle 20)

5 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 5 Agenda della lezione Leditoria multimediale e i prodotti multimediali –definizioni di base –il digitale e il processo di convergenza –impatto del digitale e delle nuove tecnologie nel settore dei beni culturali –caratteristiche linguistiche e strutturali –organizzazione del project work e avvio dellesercitazione sul benchmarking

6 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 6 Definizioni di base Cosè leditoria multimediale? Cosa sono e quali sono i prodotti multimediali?

7 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 7 Definizioni di base Cosè leditoria multimediale? Cosa sono e quali sono i prodotti multimediali?

8 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 8 Editoria … da editor -oris: chi dà fuori, chi pubblica, chi organizza, ovvero chi fa stampare - o, prima dellinvenzione della stampa, chi faceva trascrivere - e pubblicare, in tutto o in parte a proprie spese, opere altrui, curandone la divulgazione e la distribuzione (Diz. Enc. Ital.) Multimediale (o elettronica o digitale o ipermediale) off line, on line, dispositivi mobili nuovi strumenti per il trasferimento e la gestione delle informazioni e della conoscenza Fonte: V. Eletti Definizioni di base

9 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 9 Qual è il ruolo del digitale e delle nuove tecnologie? Definizioni di base

10 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 10 Il ruolo del digitale e delle nuove tecnologie –Nelleditoria in generale Conseguenze dellimpatto del digitale Effetti su fasi e attori della filiera (autore, produzione, distribuzione) Prospettive di sviluppo degli e-book >>> per approfondimenti sulla storia si rimanda al Manuale di Editoria multimediale –Nei beni culturali Definizioni di base

11 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 11 Editoria multimediale e beni culturali Impatto del digitale e delle nuove tecnologie nel settore dei beni culturali Quale contributo possono dare le nuove tecnologie nel settore dei beni culturali?

12 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 12 Editoria multimediale e beni culturali Impatto del digitale e delle nuove tecnologie nel settore dei beni culturali Quale contributo possono dare le nuove tecnologie nel settore dei beni culturali? Alcuni primi e parziali spunti di riflessione -Ricreare o inventare un contesto -Arricchire lesperienza nel museo senza interferire con altri codici -Avvicinare allarte i giovani -Favorire la comunicazione del museo -… Rischio che la forma tecnologica prenda il sopravvento sul contenuto

13 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 13 Editoria multimediale e beni culturali Impatto del digitale e delle nuove tecnologie nel settore dei beni culturali

14 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 14 Definizioni di base Cosè leditoria multimediale? Cosa sono e quali sono i prodotti multimediali? Generi e funzioni Produzione editoriale

15 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 15 Componenti linguistiche Componenti strutturali Per approfondire, si rimanda al Manuale di editoria multimediale Definizioni di base: i prodotti multimediali

16 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 16 Approfondimento sullinterattività e sul ruolo che può avere nei prodotti multimediali per i beni culturali –Progettare correttamente la distribuzione funzionale delle possibilità di azione dellutente –Definire set di comandi ergonomici I prodotti multimediali e il web –Accenni al web 2.0 (per gli approfondimenti sul web si rimanda alle lezioni del prof. Capitani) Definizioni di base: i prodotti multimediali

17 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 17 Una breve panoramica sul web 2.0

18 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 18 Una breve panoramica sul web 2.0

19 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 19 Una breve panoramica sul web 2.0

20 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 20 Una breve panoramica sul web 2.0

21 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 21 Una breve panoramica sul web 2.0

22 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 22 Le origini del termine –Tim OReilly e Dale Dougherty (OReilly Media), 2004 Una breve panoramica sul web 2.0

23 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 23 Caratteristiche e principi Condivisione, collaborazione e partecipazione Contenuti più importanti dei contenitori Utente che genera contenuti e non (più) semplice fruitore Ridefinizione di barriere e distinzioni produttori/editori/fruitori Non solo i contenuti, ma anche la loro rilevanza basata sugli utenti Applicazioni dal desktop al Web Semplicità duso Decentralizzazione (peer to peer) Una breve panoramica sul web 2.0

24 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 24 Per sintetizzare, alcune definizioni Il Web 2.0 è un termine utilizzato per indicare genericamente uno stato di evoluzione di Internet (e in particolare del World Wide Web), rispetto alla condizione precedente. Si tende ad indicare come Web 2.0 l'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione sito-utente (blog, forum, chat, sistemi quali Wikipedia, Youtube, Facebook, Myspace, Twitter, Gmail, Wordpress, Tripadvisor ecc.). La locuzione pone l'accento sulle differenze rispetto al cosiddetto Web 1.0, diffuso fino agli anni novanta, e composto prevalentemente da siti web statici, senza alcuna possibilità di interazione con l'utente eccetto la normale navigazione tra le pagine, l'uso delle e l'uso dei motori di ricerca. Fonte: Wikipedia Una breve panoramica sul web 2.0

25 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 25 Per sintetizzare, alcune definizioni next envisioned iteration of the World Wide Web, in which the 2.0 appellation is used in analogy with common computer software naming conventions to indicate a new, improved version…many of the most vocal advocates of the Web 2.0 concept have an almost messianic view of harnessing social networking for business goals Enciclopedia britannica Una breve panoramica sul web 2.0

26 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 26 I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali Vediamo alcuni esempi di prodotti multimediali per i beni culturali

27 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 27 I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali

28 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 28 E applicabile la teoria della Coda Lunga di Chris Anderson? I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali

29 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 29 I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali Musei on line individuati per il benchmarking Alcuni esempi di Case museo –Musei del circuito GNAM –http://www.casemuseomilano.it/it/http://www.casemuseomilano.it/it/ Museo Bagatti Valsecchi Casa Museo Boschi Di Stefano Villa Necchi Campiglio Museo Poldi Pezzoli –Museo Willet-Holthuysen (Amsterdam) (versione inglese del sito)http://en.willetholthuysen.nl/ –Casa Museo di Gaudì (solo in spagnolo) –Casa Museo di Salvador Dalì (vedi sezioni specifiche)

30 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 30 Prodotti editoriali su supporto fisico I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali

31 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 31 Cosè la realtà aumentata? Sovrapposizione di livelli informativi Quali ambiti di applicazione? Wikitude I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali

32 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 32 Web Squared (Tim OReilly and John Battelle, 2009) Web meets World - thats Web Squared Our phones and cameras are being turned into eyes and ears for applications; motion and location sensors tell where we are, what were looking at, and how fast were moving (OReilly, Battelle, 2009) I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali

33 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 33 Uso degli smartphonesmartphone Progetto Wi Way (ambienti indoor) e Wi Art (ambienti outdoor) –tecnologia RFID (Radio Frequency Identifying Device) Non impareremo a progettare queste applicazioni, ma il corso fornisce le basi di editoria multimediale che verranno riprese nel Laboratorio per lideazione e la progettazione di prodotti multimediali (al secondo anno) per i progetti I prodotti multimediali nel settore dei beni culturali

34 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 34 Organizzazione del PW Obiettivi dellanalisi del sito, oltre il restyling Acquisire un metodo di lavoro Individuare le fasi della filiera produttiva di un titolo multimediale interattivo

35 Il primo compito per il project work Formare i gruppi di lavoro Ogni gruppo di lavoro individuerà un sito museale per il benchmark Comunicare alla prof. ssa Valentini entro il 30 marzo –Composizione del proprio gruppo di lavoro (nome, cognome e mail dei partecipanti) –Sito museale scelto per il benchmarking 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 35

36 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 36 Linee guida per analizzare un prodotto ipermediale 1.analisi del concept (idea, obiettivi editoriali, target) 2.analisi dellimpostazione e della forza editoriale del prodotto –verifica della validità della scelta ipermediale; –confronto qualitativo con prodotti concorrenti (benchmarking) –verifica della congruità del titolo nei confronti della politica editoriale del publisher 3.analisi della struttura del prodotto –rilevamento, rappresentazione grafica e analisi flow chart; –valutazione dellefficacia del sistema di rimandi; 4.analisi del linguaggio ipermediale –congruità dellinsieme delle componenti ipermediali; –efficacia e coerenza della metafora utilizzata; –efficacia dellinterfaccia; –efficacia del sistema di navigazione –accenni di usabilità (rif. Prof. Capitani); 5.analisi dei contenuti multimediali –individuazione dei diversi apporti multimediali; –qualità scientifica dei contenuti; –efficacia dei contenuti per il target previsto 6.analisi delle soluzioni tecniche –valutazione della permeabilità alle macchine sul mercato –accessibilità approfondimento su esperienza Minerva (Linee guida di MINERVA per la qualità dei siti web), OTEBAC (Osservatorio TEcnologico per i Beni e le Attività Culturali), Prototipo MUSEO&WEB. Le linee guida sono definite a partire dalla filiera produttiva di un titolo multimediale interattivo (Cfr. Eletti, 2003) Nota: non devono essere applicate in modo rigido

37 28/3/2011Ideazione e progettazione dei prodotti multimediali 1 Pagina 37 Per concludere Indicazioni di lettura per approfondire e sistematizzare gli argomenti di questa lezione >>> Cap. 1 e cap. 2 del Manuale di editoria multimediale, V. Eletti, 2003, 2009


Scaricare ppt "Definizioni di base e impatto nel settore dei beni culturali Editoria multimediale Atelier di Web e Interface design Ideazione e progettazione dei prodotti."

Presentazioni simili


Annunci Google