La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Problemi di etica on line: censura e privacy su Internet Teoria, etica e regolamentazione del giornalismo Prof. ssa Elena Valentini Roma, 15 e 22 aprile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Problemi di etica on line: censura e privacy su Internet Teoria, etica e regolamentazione del giornalismo Prof. ssa Elena Valentini Roma, 15 e 22 aprile."— Transcript della presentazione:

1 Problemi di etica on line: censura e privacy su Internet Teoria, etica e regolamentazione del giornalismo Prof. ssa Elena Valentini Roma, 15 e 22 aprile 2010

2 Segnalazioni Festival internazionale del giornalismo Perugia, aprile 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 2

3 Segnalazioni Prossimi incontri del sabato –17 aprile (sostituisce lezione di venerdì 9 aprile) Il giornalismo economico in tempi di crisi Mario Morcellini Paolo Bozzacchi Giuseppe Jacobini Marco Fratini –8 maggio (sostituisce lezione di venerdì 7 maggio) Le buone pratiche del giornalismo Mario Morcellini Vittorio Roidi Stefano Trasatti –15 maggio (da confermare la lezione che sarà sostituita) Chi paga i giornali? Tra finanziamento pubblico e impresa Mario Morcellini Beppe Lopez Roberto Seghetti Giancarlo Tartaglia 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 3

4 Il programma di lavoro: argomenti della terza parte Crisi del giornalismo e in particolare della carta stampata La ridefinizione del ruolo del quotidiano La notizia: storia e ridefinizione di un concetto e del suo ruolo Crisi del modello-notizia? La credibilità delle notizie, del giornalista e della comunicazione Il ruolo ideale del giornalismo e il rapporto con la rappresentazione della realtà Interazioni tra media e società Lo spazio pubblico mediatizzato. Rapporti tra giornalismo, sfera pubblica e opinione pubblica Forme di distorsione giornalistica Alcuni casi: cronaca nera, immigrazione, comunicazione e salute La diffusione di informazioni mediante internet: problemi di etica e privacy 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 4

5 Il programma di lavoro: argomenti della terza parte Crisi del giornalismo e in particolare della carta stampata La ridefinizione del ruolo del quotidiano La notizia: storia e ridefinizione di un concetto e del suo ruolo Crisi del modello-notizia? La credibilità delle notizie, del giornalista e della comunicazione Il ruolo ideale del giornalismo e il rapporto con la rappresentazione della realtà Interazioni tra media e società Lo spazio pubblico mediatizzato. Rapporti tra giornalismo, sfera pubblica e opinione pubblica Forme di distorsione giornalistica Alcuni casi: cronaca nera, immigrazione, comunicazione e salute La diffusione di informazioni mediante internet: problemi di etica e privacy 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 5

6 La diffusione di informazioni mediante internet: problemi di etica e privacy Perché partiamo dalla fine? 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 6

7 Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive Il sistema di governance di Internet è insufficiente –Per quale/i motivo/i? –Conseguenze –Necessità di una governance without government Fonte: Khelena Nikifarava, e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 7

8 Il sistema di governance di Internet è insufficiente –Per quale/i motivo/i? regole limitate ad aspetti tecnici anarchia come caratteristica ontologica della rete –Conseguenze Due profili di vulnerabilità –Interna (operatori economici) –Esterna (interventi censori) Fonte: K. Nikifarava, 2010 Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 8

9 Il sistema di governance di Internet è insufficiente –Per quale/i motivo/i? regole limitate ad aspetti tecnici libertà e anarchia come caratteristiche ontologiche della rete tale idea di libertà assoluta, ancora oggi largamente diffusa e caldamente difesa da molti internauti non corrisponde più alla realtà, o altro non rappresenta che una apparenza di realtà Fonte: K. Nikifarava, 2010 Cfr. art. Nova24 e discorso di Hillary Clinton al Newseum di Washington, 21 gennaio e=full Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 9

10 Il riconoscimento della libertà quale tratto distintivo del funzionamento di Internet inteso come sistema globale, aperto e partecipativo, non può prescindere dalla necessità di predisporre opportune cautele per assicurare il rispetto dei diritti e delle libertà individuali degli utenti della rete, nonché la sicurezza della navigazione (sia per quanto riguarda il trattamento dei dati personali, sia di fronte al rischio di commissione di reati a mezzo Internet) Fonte: K. Nikifarava, 2010 Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 10

11 Natura della comunicazione in rete: pubblica o privata? >>> cfr. Caso Facebook e nuove regole sulla privacy Riproposizione su internet di modelli e regole nati per contesti diversi Internet e libertà di espressione –Carta dei diritti fondamentali dellUnione europea, art. 11: internet è il primo mezzo di comunicazione che rende effettiva la libertà di espressione (e dinformazione) nella sua dimensione internazionale senza limiti di frontiera Fonte: K. Nikifarava, 2010 Un sistema etico di Internet: problemi 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 11

12 Conseguenze –Due profili di vulnerabilità Esterna (interventi censori) –Il caso della Cina »http://interlocals.net/http://interlocals.net/ »http://www.youtube.com/watch?v=3D2eh4xehc4&feature=pl ayer_embeddedhttp://www.youtube.com/watch?v=3D2eh4xehc4&feature=pl ayer_embedded »http://www.greatfirewallofchina.orghttp://www.greatfirewallofchina.org »Non solo censura on line (nuovo esame per aspiranti giornalisti) Interna (operatori economici) –Problemi di equilibrio tra interessi economici/attività informativa/posizione degli utenti Un sistema etico di Internet: problemi 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 12

13 Cina e Google Un sistema etico di Internet: problemi 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 13

14 Governance without governement –Chi dovrebbe promuovere un sistema di governance etica di Internet? Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 14

15 Governance without governement Alcune iniziative UE: Raccomandazione del Parlamento Europeo al Consiglio del 26 marzo 2009 sulla tutela dei diritti degli utenti della rete e dei terzi rispetto a Internet ONU e Internet Governace Forum (IGF) –Riunioni annuali e gruppi di lavoro permanenti su argomenti specifici legati a privacy, diritti dei consumatori, ecc. –Promuove confronto tra diversi attori Fonte: K. Nikifarava, 2010 Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 15

16 Governance without governement Unaltra iniziativa Global network initiative: organismo preposto alla definizione dei principi a cui attenersi sul web per coniugare la liberta di espressione e privacy –http://www.globalnetworkinitiative.org/index.phphttp://www.globalnetworkinitiative.org/index.php Unaltra proposta Codici di autoregolamentazione Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 16

17 Organizzazioni del Global network initiative Annenberg School for Communication, University of Southern California, Berkman Center for Internet & Society at Harvard Law School, Boston Common Asset Management, Calvert Group, Center for Democracy & Technology, Committee to Protect Journalists, Domini Social Investments LLC, Electronic Frontier Foundation, F&C Asset Management, Google Inc, Human Rights First, Human Rights in China, Human Rights Watch, International Business Leaders Forum, Internews, KLD Research & Analytics, Inc., Microsoft Corp., Rebecca MacKinnon, Visiting Fellow, Center for Information Technology Policy, Princeton University, Research Center for Information Law, University of St. Gallen, Trillium Asset Management, United Nations Special Representative to the Secretary-General on Business & Human Rights (observer status), University of California, Berkeley School of Information, World Press Freedom Committee, Yahoo! Inc. Un sistema etico di Internet: problemi e prospettive 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 17

18 Problemi legati a etica e internet –Libertà vs censura Il caso della Cina Il caso Google – ViviDown –Libertà vs tutela privacy La negazione del diritto alloblio Facebook e la tutela dei dati personali Un sistema etico di Internet: problemi 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 18

19 Internet ed etica Problemi legati a etica e internet –Libertà vs censura Il caso della Cina Il caso Google – ViviDown –Liberta vs tutela privacy La negazione del diritto alloblio Facebook e la tutela dei dati personali 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 19

20 Il fatto Le accuse e le motivazioni della sentenza La difesa di Google Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 20

21 Il fatto –condanna a sei mesi di reclusione di tre dirigenti di Google: David Drummond, George Reyes e Peter Fleischer –Data di upload del video: 8 settembre 2006 –Data di rimozione 7 novembre 2006 –Querela del padre del ragazzo e dellAssociazione ViviDown –Video al primo posto della sezione video più divertenti e nella classifica dei video più scaricati (29° posto della Top 100, con 5500 visualizzazione al momento della sua rimozione). Le accuse e le motivazioni della sentenza La difesa di Google Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 21

22 Il fatto Le accuse e le motivazioni della sentenza –Sentenza La difesa di Google Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 22

23 Violazione relativa allinformativa sulla privacy omettevano […] il corretto trattamento dei dati personali come prescritto dal D.lvo 30 giugno 2003, n. 196 […] ed in particolare – dall'art 13, difettando del tutto l'informativa sulla privacy - visualizzabile in italiano dalla pagina iniziale del servizio Google video, in sede di attivazione del relativo account al fine di porre in essere upload dei files - in ordine a quanto prescritto dal comma 1 della richiamata norma e,per essa, del valido consenso di cui all'art. 23 comma 3, –dall'art. 26, riguardando altresì dati idonei a rivelare lo stato di salute della persona inquadrata, –dall'art. 17, per i rischi specifici insiti nel tipo di trattamento omesso nell'ipotesi di cui al presente procedimento, non attivandosi Google Italy s.r.l. neppure in tal senso - tramite il prescritto interpello- presso l'Autorità Garante esiste un obbligo […] non di controllo preventivo dei dati immessi nel sistema, ma di corretta e puntale informazione, da parte di chi accetti ed apprenda dati provenienti da terzi, ai terzi che questi dati consegnano (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 23

24 Violazione relativa allinformativa sulla privacy non costituisce condotta sufficiente ai fini che la legge impone nascondere le informazioni sugli obblighi derivanti dal rispetto della legge sulla privacy allinterno di condizioni generali di servizio il cui contenuto appare spesso incomprensibile, sia per il tenore delle stesse che per le modalità con le quali vengono sottoposte allaccettazione dellutente; tale comportamento, improntato a esigenze di minimalismo contrattuale e di scarsa volontà comunicativa, costituisce una specie di precostituzione di alibi da parte del soggetto/web e non esclude quindi, una valutazione negativa della condotta tenuta nei confronti degli utenti. (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 24

25 Violazione relativa allinformativa sulla privacy L'informativa sulla privacy, visualizzabile per lutente dalla pagina iniziale del servizio Google video in sede di attivazione del relativo account al fine di porre in essere il caricamento dei files da parte dell'utente medesimo, era del tutto carente, o comunque talmente nascosta nelle condizioni generali di contratto da risultare assolutamente inefficace (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 25

26 Il fine di profitto Per il reato di cui allart. 110, 167, comma 1 e 2 D.lvo 30 giugno 2003, n. 196 al fine di trarne profitto per il tramite dei servizi di Google video (in relazione al quale Google Italy s.r.l. beneficia degli indotti pubblicitari degli inserzionisti [gli imputati] procedevano al trattamento dei dati personali in violazione agli art. 23, 17 e 26 stesso D.lvo il profitto per Google Italy consiste proprio in questo: più i risultati delle ricerche sono in grado di abbinare link sponsorizzati, più aumentano le possibilità che lutente finale clicchi su tale link. Questo meccanismo era previsto anche per quanto riguarda il servizio di Google Video, come ammesso dai dipendenti italiani ed emerso anche dalla documentazione promozionale di Google Video […] nella quale emerge come la > sia di > (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 26

27 Il fine di profitto rimane assolutamente provato il fine di lucro richiesto dallart. 167 Codice Privacy il fine di profitto (richiesto dalla norma specificamente per la sussistenza del dolo) era, evidentemente, ricollegabile alla interazione commerciale ed operativa esistente tra Google Italy e Google Video. non è la scritta sul muro che costituisce reato per il proprietario del muro, ma il suo sfruttamento commerciale può esserlo (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 27

28 Altre dichiarazioni significative può dirsi dunque il sistema Google (di cui Google Video ne costituisce una parte essenziale) espressione di una mera intermediazione? la risposta alla domande è assolutamente negativa: qui, infatti, a differenza di quanto avviene per il motore di ricerca, la piattaforma informaticapredisposta anche […] da Google Italy non si limita a rintracciare e indicizzare contenuti di terzi rinvenuti sulla rete Internet (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 28

29 Altre dichiarazioni significative Non esiste […] un obbligo di legge codificato che imponga agli ISP un controllo preventivo della innumerevole serie di dati che passano ogni secondo nelle maglie dei gestori o proprietari dei siti web […]. Ma, daltro canto, non esiste nemmeno la sconfinata prateria di internet dove tutto è permesso e niente può essere vietato pena la scomunica mondiale del popolo del web. Esistono, invece, leggi che codificano comportamenti e che creano degli obblighi, obblighi che, ove non rispettati, conducono al riconoscimento di una penale responsabilità (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 29

30 Altre dichiarazioni significative eppure qualcuno ostina a ripetere, per rendere risibile lipotesi accusatoria, lesempio del postino, che non sarebbe responsabile per il servizio di intermediazione. Il paragone, (peraltro pericoloso per una società come Google da sempre tacciata del sospetto di leggere la corrispondenza di gmail.com, dal momento che i suoi sistemi informatici – sempre tramite il sistema AdWords – sono in grado di abbinarvi pubblicità pertinente al testo dei messaggi inviati/ricevuti) non regge perché Google Italy s.r.l. fa qualcosa di più e di diverso: chiama a raccolta e offre spazio a contenuti che solo a seguito di attività promozionale di Google Italy s.r.l. vengono resi disponibili a terzi (estratti delle motivazioni della sentenza del giudice di Milano, Oscar Magi) Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 30

31 Il fatto Le accuse e le motivazioni della sentenza La difesa di Google –Assenza di filtri –Attenzione a sviluppare tecnologie per individuare contenuti illegali –Ruolo della comunità Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 31

32 Alcune reazioni di giuristi –Quali implicazioni per il futuro? –Il problema del trattamento dei dati personali e il relativo titolare Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 32

33 E il Dlgs n. 70/2003? (Attuazione della direttiva 2000/31/CE relativa a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dell'informazione nel mercato interno, con particolare riferimento al commercio elettronico). Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 33

34 Dlgs n. 70/2003 Art. 16 nella prestazione di un servizio della società dell'informazione, consistente nella memorizzazione di informazioni fornite da un destinatario del servizio, il prestatore non è responsabile delle informazioni memorizzate a richiesta di un destinatario del servizio, a condizione che detto prestatore: a) non sia effettivamente a conoscenza del fatto che l'attività o l'informazione è illecita e, per quanto attiene ad azioni risarcitorie, non sia al corrente di fatti o di circostanze che rendono manifesta l'illiceità dell'attività o dell'informazione; b) non appena a conoscenza di tali fatti, su comunicazione delle autorità competenti, agisca immediatamente per rimuovere le informazioni o per disabilitarne l'accesso. Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 34

35 Dlgs n. 70/2003 Art. 17 (Assenza dell'obbligo generale di sorveglianza): Nella prestazione dei servizi…..il prestatore non è assoggettato ad un obbligo generale di sorveglianza sulle informazioni che trasmette o memorizza, né ad un obbligo generale di ricercare attivamente fatti o circostanze che indichino la presenza di attività illecite. […].il prestatore è comunque tenuto: a) ad informare senza indugio l'autorità giudiziaria o quella amministrativa avente funzioni di vigilanza, qualora sia a conoscenza di presunte attività o informazioni illecite riguardanti un suo destinatario del servizio della società dell'informazione; b) a fornire senza indugio, a richiesta delle autorità competenti, le informazioni in suo possesso che consentano l'identificazione del destinatario dei suoi servizi con cui ha accordi di memorizzazione dei dati, al fine di individuare e prevenire attività illecite. Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 35

36 Dlgs n. 70/2003 Art. 17 (Assenza dell'obbligo generale di sorveglianza): Il prestatore è civilmente responsabile del contenuto di tali servizi nel caso in cui, richiesto dall'autorità giudiziaria o amministrativa avente funzioni di vigilanza, non ha agito prontamente per impedire l'accesso a detto contenuto, ovvero se, avendo avuto conoscenza del carattere illecito o pregiudizievole per un terzo del contenuto di un servizio al quale assicura l'accesso, non ha provveduto ad informarne l'autorità competente. Il caso Google - ViviDown 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 36

37 Internet ed etica Problemi legati a etica e internet –Libertà vs censura Il caso della Cina Il caso del video su You tube –Liberta vs tutela privacy La negazione del diritto alloblio Facebook e la tutela dei dati personali 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 37

38 La negazione del diritto alloblio Fonte: K. Nikifarava, 2010 Cfr. Il diritto all'oblio nell'era digitale, Viktor Mayer- Schönberger, 2010 –Memoria sociale condivisa Internet ed etica 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 38

39 Internet ed etica Problemi legati a etica e internet –Libertà vs censura Il caso della Cina Il caso del video su You tube –Liberta vs tutela privacy La negazione del diritto alloblio Facebook e la tutela dei dati personali 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 39

40 Libertà e tutela della privacy Facebook e il problema della tutela della privacy Nuova normativa in materia di privacy per garantire lutilità della tua esperienza sociale su Facebook, occasionalmente dobbiamo fornire le tue informazioni generali a siti web e applicazioni di terzi preapprovati che usano la piattaforma nel momento in cui vi accedi (se contemporaneamente sei su Facebook) analogamente, quando i tuoi amici visitano unapplicazione o un sito web preapprovato, questultimo riceve le informazioni generali su di te e anche i tuoi amici si possono connettere al sito web. 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 40

41 Caso Peppermint, 2006 Altri esempi di illeciti e violazione della privacy on line 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 41

42 Caso Peppermint, 2006 –Segretezza delle comunicazioni tra privati Altri esempi di illeciti e violazione della privacy on line 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 42

43 Per concludere Modelli diversi tra Usa e Europa? il principio fondamentale della libertà di internet è vitale per le democrazie (dichiarazione dellambasciata Usa a Roma sul caso della condanna dei 3 dirigenti Google). –Intervento di Hillary Clinton sulla libertà di Internet 15 e 22 aprile 2010Problemi di etica on linePagina 43


Scaricare ppt "Problemi di etica on line: censura e privacy su Internet Teoria, etica e regolamentazione del giornalismo Prof. ssa Elena Valentini Roma, 15 e 22 aprile."

Presentazioni simili


Annunci Google