La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L'allineamento del Tracker di CMS con raggi cosmici Marco Musich per la collaborazione CMS Tracker XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF 2008 - Genova.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L'allineamento del Tracker di CMS con raggi cosmici Marco Musich per la collaborazione CMS Tracker XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF 2008 - Genova."— Transcript della presentazione:

1 L'allineamento del Tracker di CMS con raggi cosmici Marco Musich per la collaborazione CMS Tracker XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova

2 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 2 Outline Il Silicon Tracker di CMS Necessità dellallineamento –Formalismo –Metodi –Lallineamento basato su tracce –Algoritmi Allineamento alla Tracker Integration Facility (TIF) : –Setup sperimentale –Selezione di eventi per lallineamento –Risultati – χ 2 e residui –Risultati – stabilità in temperatura –Conclusioni Allineamento ai Global Run

3 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 3 Il Tracker di CMS Tracciatore totalmente in silicio: 9.6 M di strip (80 – 180 µm) TIB: 4 Layers ( 2 stereo ) TID: 3 Layers ( 2 stereo ) TOB: 6 Layers ( 2 stereo ) TEC: 9 Layers ( 3 stereo ) 66 M di pixel (100x150 µm 2 ) TPE: 3 Layers TPB: 2 Layers Inner Disks – TID Inner Barrel – TIB Outer Barrel – TOB Pixels Per raggiungere la risoluzione di disegno è necessario determinare le posizioni di O(15k) sensori con accuratezza ~ 10 m End-caps – TEC 5.4 m 2.4 m

4 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 4 Necessità dellallineamento Il tracker di CMS è disegnato per ottimizzare la risoluzione nella misura dellimpulso delle particelle: –Essa dipende da due fattori: C 2 dipende dallo scattering coulombiano multiplo (MCS) n = numero di hit B= intensità campo magnetico L = lunghezza della traccia σ pos = incertezza sulla posizione hit Sistematico da minimizzare mediante ALLINEAMENTO

5 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 5 Scopo finale allineamento: determinare per ognuno dei moduli i sei parametri (u,v,w,α,β,γ) tre traslazioni + tre rotazioni che ne definiscono la posizione Formalismo dellallineamento La posizione di un hit vale q nel riferimento locale del modulo e r nel riferimento globale collegati dalla trasformazione (rototraslazione, r o posizione modulo, R T orientamento): La procedura di allineamento determina la correzione alla trasformazione iniziale attraverso una rototraslazione aggiuntiva: I parametri di allineamento per le traslazioni sono le componenti di Δq =(Δu,Δv,Δw) e per le rotazioni gli angoli α,β,γ della matrice ΔR.

6 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 6 Metodi di allineamento Survey del detector (spostamenti misurati rispetto alla geometria di disegno): attraverso CMM (coordinate measurement machine), touch probe, fotogrammetria. LAS: Laser Alignment System obbiettivo: allineare il detector con risoluzione pari a ~ 100µm Utilizza raggi laser infrarossi per allineare tra di loro grandi strutture (Dischi della TEC, TEC vs TIB vs TOB, etc. ) Allineamento basato su tracce: precisione ~ O(10 µm) basato sulla riduzione del χ 2 associato al fit di traccia, riducendo lincertezza e il bias sui parametri delle tracce. Si effettua per via algoritmica minimizzando il χ 2.

7 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 7 Allineamento basato sulle tracce r k = residuo Le posizioni misurate delle hit u k hit e le posizioni estrapolate dalla traiettoria u k fit sono sistematicamente spostate se la posizione del modulo non è conosciuta correttamente. Il vettore differenza tra la hit e la traccia estrapolata è detto Residuo r k Lobbiettivo dellallineamento è minimizzare i residui: u k hit = coordinata misurata a = (Δu,Δv,Δw,α,β,γ) = (ΔR,Δr) correzioni d k = coordinate locali

8 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 8 minimizzare i residui = minimizzare χ 2 : Allineamento basato sulle tracce χ 2 = Σ i r i T (p,q i ) V i -1 r i (p,q i ) V ij = matrice di covarianza, costruita a partire dal fit delle tracce r i (p,q) = residui: p = parametri globali (posizione e orientamento) q i = parametrizzazione di traccia Δp = (Δu,Δv,Δw,α,β,γ) = a Parametri determinati dallallineamento ALGORITMI DI ALLINEAMENTO in CMS: HIP (Hit and Impact Point) MILLEPEDE II Kalman Filter Lallineamento di tutto il tracker O(15k·6 dof) ~ 100k parametri Necessità di algoritmi rapidi ed efficienti

9 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 9 Algoritmi di allineamento HIP (Hits and Impact Points): –Metodo locale: correlazioni fra oggetti vicini non sono considerate –Soluzione analitica approssimata dellequatione del χ 2 per Δp la convergenza raggiunta per iterazione Kalman: –basato sullupdate della traiettoria del Kalman-filter –Leffetto di Δp e della matrice di covarianza V p considerato nellupdate della traiettoria, aggiunto inoltre un termine stocastico per il MCS MillePede-II: –Soluzione globale dellequazione del χ 2 per p and q: tutte le correlazioni sono considerate –Problema linearizzato, risolto con il metodo dei minimi quadrati Inversione di una grossa matrice mediante metodi numerici

10 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 10 Allineamento alla Integration Facility (TIF) Primo tentativo di allineare il Tracker di CMS alla Tracker Integration Facility (TIF) con muoni cosmici (15% di moduli accesi) Utilizzo delle informazioni dai survey ottici, allineamento laser e allineamento basato su tracce. Testata la stabilità del Tracker a stress termici (range di temperature [-15°;+15]) e differenti configurazioni di trigger Presi circa 5 M di trigger con TIB, TOB,TID (TEC) senza campo magnetico. Regione in Ф allineata Moduli allineati alla TIF Configurazioni di Trigger

11 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 11 Selezione degli eventi / hits –Una e una sola traccia nellaccettanza geometrica (-1.5<η tk <0.6 && -1.8<φ tk <-1.2rad) –χ 2 tk della traccia <4 –almeno 5 hits di cui 2 da moduli double-sided –hit provenienti da cluster con carica totale non inferiore a 50 ADC –hit isolati (no altre hit nel raggio di 8mm) e con residuo normalizzato e =r T V -1 r <5 Selezione del campione Quattro scintillatori plastici (due superiori, due inferiori) per triggerare eventi di cosmici Assorbitori di piombo assorbono muoni con p < 200 MeV/c 5 milioni di eventi in totale, presi: –In un periodo di 4 mesi –con differenti condizioni di temperatura (da ambiente a -15 o C) –con differenti condizioni meccaniche (TEC a z < 0 inserita durante la presa dati)

12 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 12 Parametri allineati Lallineamento track-based è mirato a minimizzare la funzione globale χ 2 : I parametri p differenti per ciascun subdetector: –TIB/TOB: alta statistica allineati al livello di singolo modulo p = {u, w, } ({u, v, w, } per moduli double-sided) –TEC: bassa statistica allineata al livello di dischi p = { } –TID: statistica molto bassa non allineato Altra sfide alla TIF: –tracce parallele deformazioni χ 2 -invarianti –Nessun campo magnetico (B=0) per misurare il p T delle tracce incertezze sulla stima delleffetto del multiple scattering r = hit residuals p = parametri di allineamento q = parametri di traccia

13 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 13 Risultati alla Integration Facility (TIF) Distribuzione del χ 2 delle tracce per 3 descrizioni della geometria: Disegno Survey Allineata Distribuzione dei residui delle tracce nel barrel (TIB/TOB) per le tre geometrie sopra considerate:

14 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 14 Risultati alla Integration Facility (TIF) Paragone di medie e RMS dei residui tra dati e MonteCarlo per i 10 Layers del Barrel Il disallineamento che è necessario introdurre sul MonteCarlo per riprodurre i risultati sui dati indica una risoluzione effettiva di ~ 80 µm nel TIB e ~ 50 µm nel TOB

15 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 15 Stabilità in temperatura

16 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 16 Usando dati da raggi cosmici alla TIF, è stato effettuato il primo allineamento su larga scala del Tracker di CMS: –Lapplicazione delle misure dei survey ottici migliora le performance della tracciatura –Gli algoritmi di allineamento basato su tracce sono stati testati con successo su dati veri e sul tracciatore reale: Grossi miglioramenti dei residui nel barrel rispetto alla geometria di disegno e al survey Una grossolana stima della risoluzione a partire da studi MonteCarlo è ~ µm, dominata da una stima approssimata degli effetti di multiple scattering È stata osservata consistenza tra i vari algoritmi Non sono stati riscontrati significativi cambiamenti tra le diverse condizioni di operazione (trigger,temperatura) –Il sisema di allinemento laser LAS è stato operato con successo consistenza con lallineamento basato su tracce –È stata guadagnata una buona esperienza in previsione delle collisioni Conclusioni allineamento alla TIF

17 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 17 Allineamento ai Global Run

18 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 18 Allineamento ai Global Runs (risultati)

19 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 19 BACKUP SLIDES

20 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 20 Lesperienza CMS

21 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 21

22 M. Musich XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF Genova 22 Miscellanea


Scaricare ppt "L'allineamento del Tracker di CMS con raggi cosmici Marco Musich per la collaborazione CMS Tracker XCIV CONGRESSO NAZIONALE SIF 2008 - Genova."

Presentazioni simili


Annunci Google