La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL NUCLEO RISPETTO ai PROFILI ASSISTENZIALI E STRUMENTI ORGANIZZATIVI. NCP 1 DISTRETTO DI SCANDIANO Coordinatore di Nucleo Dr.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL NUCLEO RISPETTO ai PROFILI ASSISTENZIALI E STRUMENTI ORGANIZZATIVI. NCP 1 DISTRETTO DI SCANDIANO Coordinatore di Nucleo Dr."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL NUCLEO RISPETTO ai PROFILI ASSISTENZIALI E STRUMENTI ORGANIZZATIVI. NCP 1 DISTRETTO DI SCANDIANO Coordinatore di Nucleo Dr. Nearco Corti Diabete Mellito tipo 2 Audit

2 MMG del nucleo di Scandiano N° medici : 19 Età media : 56 aa 11 Medici associati in 2 Medicine di Gruppo Popolazione assistita Medici aderenti al progetto in oggetto: 18 Popolazione assistita dai medici aderenti:21.000

3 Criticità Lanalisi dei profili di cura del 2009 e 2010 ha messo in evidenza: un discostamento del valore medio nella rilevazione degli indicatori di qualità del nucleo di Scandiano rispetto alla media dellAzienda USL di Reggio Emilia e della Regione Emilia Romagna

4 Emoglobina Glicata Esame Fondo Occhio Profilo Lipidico Microalbuminuria ECG Creatinina Indicatori

5 Fase 1: Ottobre 2011: fotografia iniziale di tutti i pazienti assistiti dai MMG con Diabete Non Insulinodipendente in GI e non. I dati iniziali riportati sono relativi agli ultimi sei mesi ( Mag-Ott 2011 ) Fase 2: Gennaio Audit di nucleo sui dati raccolti. Fase 3: Aprile Nuova rilevazione dei dati e Audit insieme Spec. Diabetologi Scandiano Metodologia

6 Rilevazione dati tempo 0: Ottobre 2011

7 Diabetici Non Insulinodipendenti Pazienti reclutati: 623 (popolazione assistiti in carico 21.o00) prevalenza 2,96% Maschi: 337 Femmine: 286

8 Età Età Media: 68,6 (31 – 92 aa) Maschi: 68,5 (36-92) Femmine: 68,6 (31-91)

9 Emoglobina Glicata Media 7,14 MASCHI: 7,14 FEMMINE: 7,13

10 Emoglobina Glicata Eseguita su 526 pz 84,4% Non eseguita su 97 pz 15,6%

11 Emoglobina Glicata

12 Gestione Integrata Pazienti in GI: ,7% Pazienti NON in GI: ,3%

13 Profilo Lipidico Profilo eseguito: ,3% Profilo NON eseguito: ,1% Dato non comunicato: 47 7,6%

14 Creatinina Test Eseguito: % Test NON eseguito: ,4% Dato non comunicato: 47 7,6%

15 Microalbuminuria Test Eseguito: % Test NON eseguito: ,1% Dato non comunicato: 43 6,9%

16 FOO Test Eseguito: ,3% Test NON eseguito: ,3% Dato non comunicato: 46 7,4%

17 ECG Test Eseguito: % Test NON eseguito: ,8% Dato non comunicato: 44 7,2%

18 Antidiabetici Orali Pazienti in Terapia: ,5% Non Terapia: ,5%

19 Terapia Anti-Ipertensiva Pazienti in Terapia Antipertensiva: ,4% Non Terapia: ,6%

20 Terapia con Statine Pazienti in Terapia con Statine: ,1% Non Terapia: ,9%

21 Scompensi Glicometabolici Casi di Scompenso 35 5,6% Pazienti Compensati ,4%

22 Decessi Maschi: 3 (2 x Cardiopatia dilatativa – 1 x Ictus) Femmine: 2 (1 x Scompenso cardiaco – 1 x Ictus) 0,8% 0,8% Età Media 82,8

23 Variazioni Terapeutiche Terapie variate in 64 pazienti 10,2% Maschi 37 Femmine 27 Inserita Insulina:2 Aumento Insulina:2 Inizia Metformina:6 Aumento Metfor:13 Aggiunto Statine: 5

24 Rapporto Scompenso e HbA1c 5 casi: dato non comunicato < 7: 1 caso da 7 a 8: 5 casi da >8 a 10: 20 casi >10: 4 casi

25 Terapia e % Hb Glicata Media HbA1c pazienti in terapia con ipoglicemizzanti orali e/o insulina: 7,1 Media HbA1c pazienti in terapia dietetica: 7,12

26 Miglioramento pratica clinica Dati rilevati riguardano un periodo di mesi sei. Alcuni indicatori sono eseguiti nel protocollo della GI una volta ogni 12 o anche 18 mesi, quindi normale che non siano stati rilevati nella fase 1 Dalla fase 1 vi è conferma della sottostima di indicatori quali ve Creatinina-FOO-Ecg- Microalbuminuria. Il seguire nel tempo tali pazienti ci servirà come verifica e come autovalutazione della GI del diabete.

27 Miglioramento pratica clinica Audit Mmg e Medici Specialisti del Centro Diabetologico di Scandiano alla fase 3. Inserimento nella annuale richiesta di esami ematochimici della microalbuminuria Seguire tale coorte di pazienti nel tempo al fine di valutare: eventi cardiovascolari scompensi glicometabolici ricoveri ospedalieri decessi

28 Grazie


Scaricare ppt "PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL NUCLEO RISPETTO ai PROFILI ASSISTENZIALI E STRUMENTI ORGANIZZATIVI. NCP 1 DISTRETTO DI SCANDIANO Coordinatore di Nucleo Dr."

Presentazioni simili


Annunci Google