La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL COLORE. Scopo di questa lezione Descrivere, a livello elementare, i concetti principali della teoria dei colori e della visione dei colori, per permettere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL COLORE. Scopo di questa lezione Descrivere, a livello elementare, i concetti principali della teoria dei colori e della visione dei colori, per permettere."— Transcript della presentazione:

1 IL COLORE

2 Scopo di questa lezione Descrivere, a livello elementare, i concetti principali della teoria dei colori e della visione dei colori, per permettere di comprendere le principali problematiche che il colore pone nella interazione uomo-macchina

3 Temi Cenni di teoria del colore La visione del colore Armonia dei colori

4 Cenni di teoria dei colori

5 Che cosè il colore Sensazione ottica variabile, a seconda della lunghezza donda della luce che colpisce locchio

6 angolo di riflessione angolo di rifrazione Dipende dalla lunghezza donda del fascio Un esperimento Un fascio di luce bianca viene scomposto da un prisma in fasci di luce monocromatica (i colori dellarcobaleno

7 Lo spettro dei colori visibile Lunghezze donda in nm (nanometri) = m

8 Sintesi di colori Quando due o più fasci luminosi di lunghezza donda diversa vengono mescolati, noi non vediamo più due o più colori, ma un nuovo colore Ci sono due tipi di sintesi: –sintesi additiva –sintesi sottrattiva

9 Sintesi additiva Lidea: mescolo due o più fasci di luci monocromatica rosso verde blu giallo magenta cyan bianco NB: questo non cè nello spettro: si ottiene sommando i due colori agli espremi dello spettro

10 Sintesi additiva: esempi Riflettori a teatro Luci nelle discoteche Schermi TV o PC (RGB) Puntinismo in pittura

11 Colori primari Tutti i colori dello spettro possono essere sintetizzati mescolando in varia misura tre colori detti primari Come primari si possono scegliere tre colori qualsiasi, purchè nessuno di essi sia ottenibile dagli altri due Tipicamente, per la sintesi additiva vengono scelti : Rosso, Verde, Blu (RGB= Red, Green, Blue)

12 RGB Color Display 1 pixel = 3 fosfori R,G,B, illuminati con intensità variabile

13 George Seurat, La Grande Jatte ( )

14 Sintesi sottrattiva Lidea: parto da un fascio di luce bianca, ed elimino delle luci monocromatiche (con dei filtri) rosso verde blu giallo magenta cyan nero Luce bianca (solare) Esempio: un filtro giallo elimina il blu e lascia passare il rosso e il verde (infatti, rosso+verde=giallo in sintesi additiva)

15 Sintesi sottrattiva: esempi Occhiali da sole Coloranti dentro un liquido, osservato in trasparenza Miscela di vernici

16 Colori primari Tipicamente, per la sintesi sottrattiva vengono scelti : Giallo, Magenta e Cyan (YMC= Yellow, Magenta, Cyan) Sono i colori che si usano nella stampa in tricromia (in quadricromia si usa anche il nero: YMCK)

17 Colori complementari Mescolando due luci di certe lunghezze donda si elimina completamente il colore Questi due colori si dicono complementari In pratica, mescolati (per sintesi additiva o sottrattiva) danno bianco, nero o grigio

18 Colori complementari: esempi Colori complementari: - Blu / giallo - Rosso / cyan - Verde / magenta Sintesi additivaSintesi sottrattiva

19 La ruota dei colori I colori complementari sono opposti nella ruota colori spettrali

20 Come descrivere un colore Si possono usare varie tecniche. Le principali: 1. Indicando la quantità di ciascun primario che compone il colore (es RGB, CMYK) 2. Indicando le tre grandezze: –Tinta (Hue) –Saturazione (Saturation) –Luminosità o chiarezza (Lightness)

21 Esempio (Photoshop)

22 Power Point

23 Photoshop

24 Tonalità (o tinta) Corrisponde alla qualità che solitamente chiamiamo colore, e che permette di distinguere il verde dal rosso, dal giallo, e così via. Cambia al mutare della lunghezza donda della luce (Bianco e nero sono colori senza tinta, o acromatici)

25 Luminosità (o chiarezza) Si riferisce a quanto il colore è chiaro o scuro, ed è legata alla ampiezza dellonda Il colore più chiaro è il bianco, il più scuro è il nero

26 Saturazione Si riferisce a quanto il colore è vivido o sbiadito. Si può anche dire che si riferisce a quanto il colore si differenzia dal grigio della stessa chiarezza Ancora in altre parole, alla quantità di luce monocromatica pura che deve essere mescolata alla luce bianca per produrre il colore percepito Esempio: Tonalità costante, saturazione decrescente

27

28 Colori più saturi

29 Colori meno saturi

30 Colori meno luminosi

31 Cambio di tinta

32 Spazio dei colori Poiché per rappresentare un colore servono tre grandezze, possiamo rappresentare tutti i colori mediante un solido. Ogni punto sulla superficie o allinterno del solido rappresenta un colore diverso. Esempio: CIELAB

33 La visione del colore

34 Come locchio vede i colori Noi vediamo la luce riflessa dagli oggetti Un oggetto rosso è un oggetto che riflette la luce di lunghezza donda corrispondente al rosso e assorbe tutte le altre luce bianca luce rossa oggetto rosso riflettività lung donda

35 Bianco e nero Un oggetto bianco riflette tutte le lunghezze donda Un oggetto nero assorbe tutte le lunghezze donda

36 Come locchio vede i colori I colori vengono sentiti dai coni della retina. Sono di tre tipi (R,G,B), ciascuno sensibile a un diverso intervallo di lunghezza donda: Nota: bassa sensibilità al blu (i coni B sono pochi)

37 Esempio Le luci di queste due lunghezze donda eccitano i tre tipi di coni con intensità diversa, generando un segnale complessivo diverso

38 Daltonismo Incapacità di distinguere alcuni colori Dipende dal fatto che alcuni tipi di coni mancano Si hanno vari tipi di daltonismo, a seconda dei tipi di coni mancanti: –Protanopia (rosso) –Deuteranopia (verde) –Tritanopia (blu) molto raro Quello più comune causa lincapacità a distinguere i colori compresi fra 540 e 700 nm (dal verde al rosso) (8% degli uomini e 0,4% delle donne)

39 Esempio: protanopia Visione dicromatica, con insensibilità al rosso

40 IL TEST DI ISHIHARA: quale numero vedete? Visione normale: 5; Daltonismo per rosso/verde: 2

41 Daltonismo: alcune indicazioni Non assumere che lutente possa distinguere il rosso dal verde Normalmente il giallo e il blu vengono distinti bene Usare colori brillanti Accostare i colori a uno sfondo appropriato: –rosso e bianco –verde e nero –turchese e nero –magenta e nero Le linee guida sono complesse, ma oggi esistono strumenti automatici per verificare come una immagine verrebbe vista da un daltonico: usarli per verificare le scelte cromatiche (es.

42 Pagina originale

43 Pagina elaborata da vischeck.com (deuteranopia)

44 Esempio: SmartMoney.com

45 Esempio Un daltonico non può comprendere questa immagine

46 Messa a fuoco LENTE Blu Verde Rosso A B C FUOCO SULLA RETINA LUCE BIANCA A causa della diffrazione sul cristallino, difficoltà di messa a fuoco contemporanea, sulla retina, di colori diversi agli estremi dello spettro (immagine stereoscopoca, fatica) Quindi: evitare luso di scritte in cui siano vicini caratteri di colori saturi agli estremi dello spettro (es.: rosso-blu; giallo-porpora)

47 Esempio di rosso e blu in uno stesso testo

48 Accostamento di colori Colori adiacenti possono influenzarsi

49 Armonia dei colori

50 Quali colori stanno bene insieme? Ci sono molte opinioni, ma poche certezze scientificamente provate Secondo una teoria (Chevreul, 1839), sono in armonia i colori adiacenti nella ruota dei colori o complementari (opposti sulla ruota dei colori) Questa teoria non è dimostrata, ma è tradizionalmente molto seguita in pittura

51 La routa dei colori vera La mescolanza di pigmenti di colori opposti sulla ruota (complementari) dà grigio scuro La routa dei colori classica (Chevreul, Itten) La mescolanza di pigmenti di colori opposti sulla ruota dà marrone scuro Era quella insegnata tradizionalmente nelle scuole di pittura Quale ruota dei colori?

52 I seguenti esempi mostrano luso di colori adiacenti e complementari secondo la ruota dei colori classica in Van Gogh

53

54

55

56

57

58

59

60 Dove studiare Per chi desidera approfondire, un riferimento divulgativo molto chiaro su tutti gli aspetti relativi alla visione (in particolare del colore) è: A.Frova, Luce, colore, visione – Perchè si vede ciò che si vede, Rizzoli, 2003


Scaricare ppt "IL COLORE. Scopo di questa lezione Descrivere, a livello elementare, i concetti principali della teoria dei colori e della visione dei colori, per permettere."

Presentazioni simili


Annunci Google