La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progettare e organizzare le informazioni per la rete Prof. Paolo Paolini e Prof. Davide Bolchini Tutor: Carmen Valentino CT04 Corsista: Nicolino Rainone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progettare e organizzare le informazioni per la rete Prof. Paolo Paolini e Prof. Davide Bolchini Tutor: Carmen Valentino CT04 Corsista: Nicolino Rainone."— Transcript della presentazione:

1 Progettare e organizzare le informazioni per la rete Prof. Paolo Paolini e Prof. Davide Bolchini Tutor: Carmen Valentino CT04 Corsista: Nicolino Rainone Maggio 2012

2 Topics «Un topic è un argomento del dialogo e quindi ha una sua ricchezza informativa» (Paolini P., Bolchini D., Progettare Ipermedia, p. 6). Qualsiasi argomento del sito che sia un blocco informativo complesso e utile ai fini della visita da parte dellutente è considerabile un topic, escludendo, quindi informazioni semplici, come ad esempio una data, una misura, un indirizzo, un recapito telefonico, un commento. I topics possono formare una famiglia generica composta da un certo numero di argomenti declinati (multiple topic), i raggruppamenti di topics che dialogano sullo stesso argomento, magari con la medesima struttura ma con contenuti via via diversi (ad esempio i topics di tutti gli allestimenti di un dato modello di auto), oppure essere unici (single topic). Single topics Multiple topics Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

3 Esempi di «single topics» Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

4 Single topic Topic unico per le informazioni riguardanti un evento temporaneo rappresentato dal 20° anniversario Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

5 Single topic Topic unico per le informazioni riguardanti il museo Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

6 Esempi di «topics» Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

7 Articoli pubblicati in «Open Windows», ogni «Open Windows» è un topic. «il nuovo periodico online del Thyssen- Bornemisza mira ad aprire una finestra su un mondo diverso attraverso ogni opera d'arte.» Articoli pubblicati in «Open Windows», ogni «Open Windows» è un topic. «il nuovo periodico online del Thyssen- Bornemisza mira ad aprire una finestra su un mondo diverso attraverso ogni opera d'arte.» Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

8 Carmen Thyssen-Bornemisza Collection. Argomento del dialogo che informa lutente sullestensione del Museo Thyssen con la particolare collezione. Carmen Thyssen-Bornemisza Collection. Argomento del dialogo che informa lutente sullestensione del Museo Thyssen con la particolare collezione. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

9 Esempi di «multiple topics» Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

10 Multiple topic «Artists (A-Z)». Vengono presentate le biografie di artisti in ordine alfabetico. Multiple topic «Artists (A-Z)». Vengono presentate le biografie di artisti in ordine alfabetico. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

11 Multiple topic «Masterpieces» Galleria di capolavori della collezione. Multiple topic «Masterpieces» Galleria di capolavori della collezione. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

12 Group of Topics «I group of topics sono dei raggruppamenti di argomenti (topics) che costituiscono importanti punti di inizio del dialogo» (Paolini P., Bolchini D., Progettare Ipermedia, p. 12). Vanno valutati come tali, quindi, i diversi paragrafi di un libro che fanno capo ad un capitolo. Ogni paragrafo propone argomenti diversi, ma tutti hanno un filo comune che fa capo allargomento proposto dal capitolo. Forma un Group of Topic i topics che fanno capo ad un modello di auto (gli allestimenti, i colori, le motorizzazioni, dove acquistare, le promozioni) Nel caso specifico possono essere considerati Group of Topics «Exhibitions» e «Visiting the Museum». Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

13 Esempi di «group of topics» Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

14 Group of topic «Exibitions» Argomento generico che raccoglie diversi argomenti di conversazione: mostre correnti, passate e future, visite virtuali, Thyssen Channel. Group of topic «Exibitions» Argomento generico che raccoglie diversi argomenti di conversazione: mostre correnti, passate e future, visite virtuali, Thyssen Channel. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

15 Group of topic «Visiting the Museum» Argomento generico che raccoglie tipi diversi di topics che vanno dalle informazioni per i visitatori alla biglietteria, alle visite guidate, ecc. Group of topic «Visiting the Museum» Argomento generico che raccoglie tipi diversi di topics che vanno dalle informazioni per i visitatori alla biglietteria, alle visite guidate, ecc. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

16 Multiple Group of Topics «I group of topics sono dei raggruppamenti di argomenti (topics) che costituiscono importanti punti di inizio del dialogo» (Paolini P., Bolchini D., Progettare Ipermedia, p. 6). Vanno valutati come tali, quindi, i raggruppamenti di topics che dialogano sullo stesso argomento, magari con la medesima struttura ma con contenuti via via diversi, ad esempio i topics di tutti gli allestimenti di un dato modello di auto. Nel caso specifico possono essere considerati Group of Topics le schede degli artisti in ordine alfabetico e le schede sui capolavori della mostra. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

17 Multiple Group of topic «Collection». In quanto contenitore di argomenti multipli «Artists (A-Z)» e «Masterpieces», è definibile gruppo di argomenti multipli. Multiple Group of topic «Collection». In quanto contenitore di argomenti multipli «Artists (A-Z)» e «Masterpieces», è definibile gruppo di argomenti multipli. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

18 Relevant semantic relation «Una relevant semantic relation è la possibilità di passare da un topic a un altro grazie allattivazione di un significato che soggiace alla relazione tra i due elementi» (Paolini P., Bolchini D., Progettare Ipermedia, p. 10). In parole più semplici una relevant semantic relation è un iperlink, lanima del web dalla sua nascita, relazionato, cioè che permette di spostarsi in un contesto diverso ma collegato con quello di provenienza attraverso una relazione semantica. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

19 Esempi di «relevant semantic relation » Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

20 Relevant semantic relation CAPOLAVORO – ARTISTA, che risponde alla relazione «He is». E data dal collegamento tra le schede dei capolavori e la biografia degli artisti. A partire da unopera si può sapere tutto sul suo autore (cardinalità 1,1) Lanalisi di un capolavoro mi può portare a conoscere la biografia del suo autore. Relevant semantic relation CAPOLAVORO – ARTISTA, che risponde alla relazione «He is». E data dal collegamento tra le schede dei capolavori e la biografia degli artisti. A partire da unopera si può sapere tutto sul suo autore (cardinalità 1,1) Lanalisi di un capolavoro mi può portare a conoscere la biografia del suo autore. He is Dalla sezione Biography è possibile individuare una seconda Relevant semantic relation: ARTISTA – OPERE, che risponde alla relazione «Has painted». E data dal collegamento tra lautore e tutte le sue opere nella collezione (cardinalità 1,n). A partire da un artista si possono conoscere le sue opere presenti. Dalla sezione Biography è possibile individuare una seconda Relevant semantic relation: ARTISTA – OPERE, che risponde alla relazione «Has painted». E data dal collegamento tra lautore e tutte le sue opere nella collezione (cardinalità 1,n). A partire da un artista si possono conoscere le sue opere presenti. Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività

21 This is Progettare e organizzare le informazioni per la rete - attività Relevant semantic relation OPERA OSSERVATA – SCHEDA DELLOPERA, che risponde alla relazione «This is». E data dal collegamento tra lopera visibile nella visita virtuale panoramica delle sale e la scheda dellopera. A partire da unopera esposta nel museo virtuale si può sapere tutto su di essa (e poi sul suo autore) (cardinalità 1,1) La vista virtuale dellopera mi porta alla sezione delle schede dei capolavori esposti. Relevant semantic relation OPERA OSSERVATA – SCHEDA DELLOPERA, che risponde alla relazione «This is». E data dal collegamento tra lopera visibile nella visita virtuale panoramica delle sale e la scheda dellopera. A partire da unopera esposta nel museo virtuale si può sapere tutto su di essa (e poi sul suo autore) (cardinalità 1,1) La vista virtuale dellopera mi porta alla sezione delle schede dei capolavori esposti.

22 FINE


Scaricare ppt "Progettare e organizzare le informazioni per la rete Prof. Paolo Paolini e Prof. Davide Bolchini Tutor: Carmen Valentino CT04 Corsista: Nicolino Rainone."

Presentazioni simili


Annunci Google