La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Diritto Tributario dImpresa (Vicenza - 29 gennaio 2011) SOPRAVVENIENZE ATTIVE Giuseppe Corasaniti Professore Associato di Diritto tributario Università

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Diritto Tributario dImpresa (Vicenza - 29 gennaio 2011) SOPRAVVENIENZE ATTIVE Giuseppe Corasaniti Professore Associato di Diritto tributario Università"— Transcript della presentazione:

1 Corso di Diritto Tributario dImpresa (Vicenza - 29 gennaio 2011) SOPRAVVENIENZE ATTIVE Giuseppe Corasaniti Professore Associato di Diritto tributario Università degli Studi di Brescia

2 T.U. ART. 88 LE SOPRAVVENIENZA ATTIVE DEFINIZIONE DI SOPRAVVENIENZA ATTIVA ART ART. 88 ART SOPRAVVENIENZE PER RISARCIMENTO ART ESCLUSIONE DALLA DEFINIZIONE DI SOPRAVVENIENZA ATTIVA ART ART CESSIONE DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA CONTRIBUTI E LIBERALITA

3 NASCONO DA.... FATTI "ANORMALI" - GESTIONALI - EXTRAGESTIONALI - GESTIONALI - EXTRAGESTIONALI 4 TIPI: COMPONENTI POSITIVI DI REDDITO COMPONENTI NEGATIVI DI REDDITO "EMERSIONE" DI ATTIVITA' "CANCELLAZIONE" DI PASSIVITA' DI QUELLI PREVISTI DI QUELLI PREVISTI 1) 2) 3) 4) SOPRAVVENIENZE ATTIVE (ART. 88)

4 DEFINIZIONE DEFINIZIONE: La Corte di Cassazione, con sent. n dell8 giugno 1973, aveva affermato, sia pure in riferimento allabrogato T.U. del 1958, n. 645 che: Il concetto di sopravvenienza attiva risulta comprensivo di una gamma di ipotesi, contrassegnate per lo più dal carattere imprevisto ed eccezionale che si accompagna alla realizzazione di unentrata o allestinzione di una passività, quale il rimborso di unimposta indebitamente pagata, lestinzione di un debito per remissione o prescrizione, la rinuncia del creditore sotto forma di abbuono o bonifico, il recupero di una somma in misura superiore al previsto ecc., in sostanza trattasi di una variazione del patrimonio dipendente da eventi straordinari e fortuiti estranei alla volontà dellimprenditore. Sopravvenienze attive

5 LE SOPRAVVENIENZE ATTIVE SONO COSTITUITE DA LE SOPRAVVENIENZE ATTIVE SONO COSTITUITE DA: 1)RICAVI E PROVENTI CONSEGUITI A FRONTE DI ONERI E SPESE SOSTENUTE IN PRECEDENTI ESERCIZI; A titolo esemplificativo si pensi: –al rimborso di imposte dedotte dal reddito in precedenti esercizi, (cfr. Ris. Min. 28 giugno 1979, n. 9/813); –I recuperi di crediti considerati inesigibili; Sopravvenienze attive

6 2)RICAVI E PROVENTI CONSEGUITI PER AMMONTARE SUPERIORE A QUELLI CHE HANNO FORMATO REDDITO IN PRECEDENTI ESERCIZI; A titolo esemplificativo si pensi a: –Maggiori ricavi o proventi, rispetto a quelli che hanno influenzato il reddito di impresa di precedenti esercizi, conseguenti a revisioni contrattuali; 3)SOPRAVVENUTA INSUSSISTENZA DI SPESE ONERI DEDOTTI, PERDITE O PASSIVITA ISCRITTE IN BILANCIO IN PRECEDENTI ESERCIZI Si pensi ad esempio alleliminazione o la riduzione di debiti già accertati in dipendenza di abbuoni, sconti dei creditori, di rettifiche, di sentenze, o per effetto di remissione e prescrizione di debiti. Sopravvenienze attive

7 Sono assimilate alle sopravvenienze attive Sono assimilate alle sopravvenienze attive: 1) LE INDENNITA CONSEGUITE A TITOLO DI RISARCIMENTO, ANCHE IN FORMA ASSICURATIVA, PER DANNI NON CONNESSI ALLA PERDITA DI BENI MERCE, STRUMENTALI O PATRIMONIALI. Come chiarisce la Cassazione sent. n del 3 luglio 1997, perché si abbia una sopravvenienza attiva è necessario che il contribuente abbia iscritto a bilancio una componente negativa di reddito a titolo di danno in precedenti periodi di imposta A titolo esemplificativo si pensi: –Indennizzo derivante dai danni di concorrenza sleale o violazione del patto di esclusiva; –Indennizzo per la perdita dellavviamento commerciale; –Risarcimento per i danni subiti per inadempienza contrattuale. Sopravvenienze attive

8 CONTRIBUTO IN CONTO CAPITALE 2) I PROVENTI IN DENARO E IN NATURA CONSEGUITI A TITOLO DI LIBERALITA O DI CONTRIBUTO IN CONTO CAPITALE DIVERSI DA QUELLI SPETTANTI IN BASE A CONTRATTO, DA QUELLI SPETTANTI ESCLUSIVAMENTE IN CONTO ESERCIZIO E DA QUELLI SPECIFICAMENTE EROGATI PER LACQUISTO DI IMPIANTI. (Cfr. slides precedenti 14-18). Sopravvenienze attive

9 Costituiscono sopravvenienze attive anche Costituiscono sopravvenienze attive anche : –VARIAZIONI DERIVANTI DA LIQUIDAZIONE DEFINITIVA DI OPERE E SERVIZI (ART. 93 del Tuir); –DIFFERENZA SU ECCESSO SVALUTAZIONE ED ACCANTONAMENTI PER I CREDITI (ART. 106 del Tuir) –DIFFERENZA SU ECCESSO FONDO PER LAVORI CICLICI (ART. 107 del Tuir) –DIFFERENZA SU ECCESSO FONDO PER OPERAZIONI E CONCORSI A PREMIO (ART. 107 del Tuir) accantonamentivalutazioni fiscalmente consentiti Si tratta di accantonamenti, valutazioni fiscalmente consentiti ma che perdono tale validità negli esercizi successivi alla loro formazione ma che civilisticamente vengono mantenuti in bilancio. Sopravvenienze attive

10 contratto di locazione finanziariaSi ha una sopravvenienza attiva in caso di cessione di un contratto di locazione finanziaria. Costituisce sopravvenienza attiva per il cedente la differenza tra il prezzo di rilascio e il valore normale, al netto dei canoni residui. Sopravvenienze attive

11 IL VALORE NORMALE DEL BENE IN LEASING E' COSI' CONFIGURABILE: VALORE NORMALE "CONTRATTUALE" VALORE NORMALE "CONTRATTUALE" CANONI RESIDUI PREZZO DI RILASCIO VALORE NORMALE - - =

12 Sopravvenienze attive ESEMPIO: BENE IN LEASING 36 CANONI MENSILI DA DOPO 2 ANNI (24 MESI) IL BENE VALE MA IL CONTRATTO VIENE CEDUTO A VALORE NOMINALE CONTRATTUALE = CANONI RESIDUI (24-36 =12) = SOPRAVVENIENZA ATTIVA (FISCALE) = PERCHE … – ( ) = VALORE NOMINALE CONTRATTUALE = CANONI RESIDUI (24-36 =12) = SOPRAVVENIENZA ATTIVA (FISCALE) = PERCHE … – ( ) = TASSATO COME RICAVO PREZZO DI RILASCIO =

13 Sopravvenienze attive NON SONO CONSIDERATE SOPRAVVENIENZE ATTIVE 1. I VERSAMENTI DEI SOCI A FONDO PERDUTO 1. I VERSAMENTI DEI SOCI A FONDO PERDUTO 2. LE RINUNCE DEI SOCI A CREDITI PRECEDENTI (ANCHE NON DERIVANTI DA PRECEDENTI FINANZIAMENTI ) 2. LE RINUNCE DEI SOCI A CREDITI PRECEDENTI (ANCHE NON DERIVANTI DA PRECEDENTI FINANZIAMENTI ) 3. LA RIDUZIONE DEI DEBITI DI IMPRESA PER: - CONCORDATO FALLIMENTARE PREVENTIVO 3. LA RIDUZIONE DEI DEBITI DI IMPRESA PER: - CONCORDATO FALLIMENTARE PREVENTIVO 4. LE SOMME EROGATE DALLE REGIONI ALLE SOCIETA CONCESSIONARIE DELLA GESTIONE DEGLI AEROPORTI PER LACQUISTO DI BENI GRATUITAMENTE DEVOLVIBILI. 4. LE SOMME EROGATE DALLE REGIONI ALLE SOCIETA CONCESSIONARIE DELLA GESTIONE DEGLI AEROPORTI PER LACQUISTO DI BENI GRATUITAMENTE DEVOLVIBILI.


Scaricare ppt "Corso di Diritto Tributario dImpresa (Vicenza - 29 gennaio 2011) SOPRAVVENIENZE ATTIVE Giuseppe Corasaniti Professore Associato di Diritto tributario Università"

Presentazioni simili


Annunci Google