La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA FIDEIUSSIONE. Che cosè la fideiussione? E una forma contrattuale tipica di garanzia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA FIDEIUSSIONE. Che cosè la fideiussione? E una forma contrattuale tipica di garanzia."— Transcript della presentazione:

1 LA FIDEIUSSIONE

2 Che cosè la fideiussione? E una forma contrattuale tipica di garanzia

3 Art c.c. E fideiussore colui che, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce ladempimento di unobbligazione altrui. La fideiussione è efficace anche se il debitore non ne ha conoscenza

4 IMPIANTO NORMATIVO FIDEIUSSIONE DISPOSIZIONI GENERALI RAPPORTI TRA CREDITORE E FIDEIUSSORE RAPPORTI TRA FIDEIUSSORE E DEBITORE PRINCIPALE RAPPORTI TRA PIU FIDEIUSSORI ESTINZIONE DELLA FIDEIUSSIONE

5 LOBBLIGAZIONE PU0 ESSERE CONDIZIONALE E FUTURA MA LIMPORTO MASSIMO DEVE ESSERE STABILITO LA VOLONTA DEVE ESSERE ESPRESSA LA FIDEIUSSIONE E VALIDA SE E VALIDA LOBBLIGAZIONE PRINCIPALE NON PU0 ECCEDERE CI0 CHE EDOVUTO DAL DEBITORE NE PU0 ESSERE PRESTATA A CONDIZIONI PIU ONEROSE SALVO PATTO CONTRARIO, LA FIDEIUSSIONE SI ESTENDE A TUTTI GLI ACCESSORI DEL DEBITO PRINCIPALE DISPOSIZIONI GENERALI

6 RAPPORTI TRA CREDITORE E FIDEIUSSORE IL FIDEIUSSORE PUO OPPORRE CONTRO IL CREDITORE TUTTE LE ECCEZIONI CHE SPETTANO AL DEBITORE PRINCIPALE, SALVO QUELLA DI INCAPACITA IL FIDEIUSSORE E OBBLIGATO IN SOLIDO COL DEBITORE PRINCIPALE AL PAGAMENTO DEL DEBITO

7 RAPPORTI TRA FIDEIUSSORE E DEBITORE PRINCIPALE IL FIDEIUSSORE CHE HA PAGATO IL DEBITO E SURROGATO NEI DIRITTI CHE IL CREDITORE AVEVA CONTRO IL DEBITORE - IL FIDEIUSSORE CHE HA PAGATO HA REGRESSO CONTRO IL DEBITORE PRINCIPALE, BENCHE QUESTI NON FOSSE CONSAPEVOLE DELLA PRESTATA FIDEIUSSIONE. - IL REGRESSO E COMPRENSIVO DI CAPITALE, INTERESSI E SPESE AFFRONTATE DAL MOMENTO DELLA DENUNZIA AL DEBITORE DELLE ISTANZE PROPOSTE DAI CREDITORI. - IL FIDEIUSSORE HA DIRITTO AGLI INTERESSI LEGALI SULLE SOMME PAGATE DAL GIORNO DEL PAGAMENTO (art cc). SE IL DEBITO PRINCIPALE PRODUCEVA INTERESSI SUPERIORI AL SAGGIO LEGALE, IL FIDEIUSSORE NE HA DIRITTO, SINO AL RIMBORSO DEL CAPITALE (art cc).

8 RAPPORTI TRA FIDEIUSSORE E DEBITORE PRINCIPALE - IL FIDEIUSSORE NON HA REGRESSO CONTRO IL DEBITORE SE, PER AVER OMESSO DI DENUNZIARGLI IL PAGAMENTO FATTO, IL DEBITORE HA PAGATO UGUALMENTE IL DEBITO. - SE IL FIDEIUSSORE HA PAGATO SENZA AVERNE DATO AVVISO AL DEBITORE QUESTI PUO OPPORGLI LE ECCEZIONI CHE AVREBBE POTUTO OPPORRE AL CREDITORE ALLATTO DEL PAGAMENTO. IN ENTRAMBI I CASI E FATTA SALVA AL FIDEIUSSORE LAZIONE PER RIPETIZIONE CONTRO IL CREDITORE

9 RAPPORTI TRA PIU FIDEIUSSORI SE PIU PERSONE HANNO PRESTATO FIDEIUSSIONE PER UN MEDESIMO DEBITORE E A GARANZIA DI UN MEDESIMO DEBITO, CIASCUNA DI ESSE E OBBLIGATA PER LINTERO DEBITO, FATTO SALVO IL BENEFICIO DELLA DIVISIONE BENEFICIO DELLA DIVISIONE: IL FIDEIUSSORE RISPONDE SOLAMENTE DELLA QUOTA DI CUI SI E RESO GARANTE REGRESSO CONTRO GLI ALTRI FIDEIUSSORI: OVVERO UN FIDEIUSSORE COPRE INTERAMENTE LA GARANZIA E POI SI RIFARA SUGLI ALTRI FIDEIUSSORI

10 RILIEVO DEL FIDEIUSSORE (art c.c.) Il fideiussore, anche prima di aver pagato, può chiedere al debitore la liberazione o, in mancanza, che offra le garanzie ad assicurare il soddisfacimento del debito, nei seguenti casi: 1)quando è convenuto in giudizio per il pagamento; 2)quando il debitore è divenuto insolvente; 3)quando il debitore si è obbligato di liberarlo dalla fideiussione entro un tempo determinato; 4)quando il debito è divenuto esigibile per la scadenza del termine; 5)quando decorsi 5 anni, e lobbligazione principale non ha un termine, purché essa non sia di tal natura da non potersi estinguere prima di un tempo determinato.

11 ESTINZIONE DELLA FIDEIUSSIONE LA FIDEIUSSIONE SI ESTINGUE QUANDO, PER FATTO DEL CREDITORE, NON PUO AVERE EFFETTO LA SURROGAZIONE DEL FIDEIUSSORE NEI DIRITTI, NEL PEGNO, NELLE IPOTECHE E NEI PRIVILEGI DEL CREDITORE IL FIDEIUSSORE PER UNOBBLIGAZIONE FUTURA E LIBERATO SE IL CREDITORE SENZA SPECIALE AUTORIZZAZIONE DEL FIDEIUSSORE HA FATTO CREDITO AL TERZO, PUR CONOSCENDO CHE LE CONDIZIONI PATRIMONIALI DI QUESTO ERANO DIVENUTE TALI DA RENDERE NOTEVOLMENTE PIU DIFFICILE IL SODDISFACIMENTO DEL CREDITO IL FIDEIUSSORE RIMANE OBBLIGATO ANCHE DOPO LA SCADENZA DELLOBBLIGAZIONE PRINCIPALE, PURCHE IL CREDITORE ENTRO 6 MESI ABBIA PROPOSTO LE SUE ISTANZE CONTRO IL DEBITORE E LE ABBIA CON DILIGENZA CONTINUATE. IL TERMINE E RIDOTTO A 2 MESI NEL CASO IN CUI IL FIDEIUSSORE ABBIA ESPRESSAMENTE LIMITATO LA SUA FIDEIUSSIONE ALLO STESSO TERMINE DELLOBBLIGAZIONE PRINCIPALE. LISTANZA PROPOSTA CONTRO IL DEBITORE INTERROMPE LA PRESCRIZIONE ANCHE NEI CONFRONTI DEL FIDEIUSSORE.

12 GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE


Scaricare ppt "LA FIDEIUSSIONE. Che cosè la fideiussione? E una forma contrattuale tipica di garanzia."

Presentazioni simili


Annunci Google