La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Governance dei Porti Europei Le Sfide Economiche e Sociali THE APULIAN DISTINGUISHED LECTURE SERIES Brindisi, 23 Gennaio 2012 Patrick Verhoeven, Segretario.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Governance dei Porti Europei Le Sfide Economiche e Sociali THE APULIAN DISTINGUISHED LECTURE SERIES Brindisi, 23 Gennaio 2012 Patrick Verhoeven, Segretario."— Transcript della presentazione:

1 Governance dei Porti Europei Le Sfide Economiche e Sociali THE APULIAN DISTINGUISHED LECTURE SERIES Brindisi, 23 Gennaio 2012 Patrick Verhoeven, Segretario Generale, ESPO

2 West Benjamin - Sbarca a Brindisi Agrippina con le ceneri di Germanico (Yale University Art Gallery)

3 Sintesi Evoluzione del concetto porto Evoluzione del ruolo delle autorita portuali Fattori influenti di governance Conclusioni

4 Evoluzione del concetto porto

5

6

7 Fermare la follia

8 Evoluzione del ruolo delle autorita portuali

9 Operatori del mercato Lo Stato Gruppi dinteresse sociali Pressioni sul ruolo delle Autorità Portuali Gerard David - Il giudizio di Cambise (Groeninge Museum, Brugge)

10 Una rinascita delle Autorità Portuali? Sandro Botticelli – Nascita di Venere (Galleria degli Uffizi, Firenze)

11 ConservatorFacilitatorEntrepreneur LandlordPassive real estate manager Active real estate broker Mediator in B2B relations Strategic partnerships beyond port perimeter Active real estate developer Direct commercial B2B negotiations Direct investments beyond port perimeter RegulatorPassive application and enforcement Rules set by others Financial revenue on tariff basis Active application and enforcement Other + own rules Provide assistance in compliance Tariffs + differential charging options to promote sustainability Idem facilitator Idem facilitator + commercialising expertise and tools outside port Financial revenue on commercial basis OperatorMechanistic concession policy Dynamic concession policy Leader in dissatisfaction Provide public services / specialised services Dynamic concession policy Shareholder in private service providers Provide commercial and public services Community manager Not actively developedSolve economic bottlenecks Provide public goods Solve conflicting interests Promote positive externalities Idem facilitator but more direct commercial involvement LocalLocal + RegionalLocal + Regional + Global

12 Fact Finding Report di ESPO (2011): Gli obiettivi delle Autorità Portuali sono molto diversi Servizi merci sono stati privatizzati o liberalizzati La funzione landlord è la funzione principale Laumento di procedure di esternalizzazione che non giungono a buon fine ha rinforzato il ruolo regolatore La funzione community manager è ben radicata nel profilo funzionale Poche Autorità Portuali estendono le loro funzioni oltre i propri confini territoriali

13 Fattori influenti di governance

14 Equilibrio di potere con lo Stato Quadro giuridico e statutario Capacità finanziaria Cultura manageriale

15 Fact Finding Report di ESPO (2011): La maggior parte delle Autorità Portuali in Europa è di proprietà pubblica La maggior parte delle Autorità Portuali in Europa ha una propria personalità giuridica La societarizzazione è una recente tendenza Linfluenza della politica è quasi sempre presente

16 Tiziano Vecellio – Il Ratto di Europa (Isabella Stewart Gardner Museum, Boston)

17 Fact Finding Report di ESPO (2011): LAutorità Portuale sostiene una responsabilità finanziaria molto importante I diritti portuali costituiscono chiaramente la principale fonte di entrata Gli oneri portuali hanno spesso natura pubblica Lautonomia delle Autorità Portuali differisce in base alle Regioni ed è particolarmente limitata al Sud La maggior parte delle Autorità Portuali utilizza principi contabili generali e pubblica i propri bilanci

18 Conclusioni

19 Una rinascita delle Autorità Portuali potrebbe porle nelle condizioni di affrontare le molteplici sfide economiche e sociali dei porti marittimi. In realtà, le ambizioni di rinascita sono presenti in molti casi, ma le diversità dei modelli organizzativi le limitano o le agevolano. La maggior parte delle Autorità Portuali converge verso il profilo di facilitatori. In Europa, le differenze nei modelli organizzativi sono principalmente determinate a livello Regionale. Le differenze si traducono in un dualismo nord-sud. Anche la dimensione può spiegare le differenze. LUE ha potenzialmente uninfluenza armonizzatrice.

20 Ut varias usus meditando extunderet artis Un utilizzo ampio del pensiero plasma larte Publius Vergilius Maro (Andes 70 a.C. - Brindisi 19 a.C.)

21 Grazie per la vostra attenzione! Patrick Verhoeven – Segretario Generale European Sea Ports Organisation (ESPO) Treurenberg 6 – B-1000 Brussel / Bruxelles Tel – Fax –


Scaricare ppt "Governance dei Porti Europei Le Sfide Economiche e Sociali THE APULIAN DISTINGUISHED LECTURE SERIES Brindisi, 23 Gennaio 2012 Patrick Verhoeven, Segretario."

Presentazioni simili


Annunci Google