La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mercato del Lavoro Definizioni e Fatti Stilizzati Determinazione dei Salari Determinazione dei Prezzi dei Beni Lezione 15.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mercato del Lavoro Definizioni e Fatti Stilizzati Determinazione dei Salari Determinazione dei Prezzi dei Beni Lezione 15."— Transcript della presentazione:

1 Mercato del Lavoro Definizioni e Fatti Stilizzati Determinazione dei Salari Determinazione dei Prezzi dei Beni Lezione 15

2 Partecipazione al Mercato del Lavoro della Popolazione Italiana, Popolazione Residente ,0% Forza Lavoro % Occupati % Disoccupati Autonomi 5,963 Dipendenti 15,411 Inattivi % Inattivietà lavorativa (15-64anni) % Inattivi inetà non Lavorativa % Definizioni e Fatti Stilizzati

3 Persone nella forza lavoro = lavoratori + disoccupati Persone fuori dalla forza lavoro= persone in età lavorative che non hanno lavoro e non lo cercano (studenti,casalinghe, pensioni anticipate, invalidi) Tasso di Partecipazione è il rapporto tra Forza Lavoro e Popolazione Civile (di tutte le età): / = 41.2% (in età lavorativa 15-64) : 59,9% Tasso di Occupazione è il rapporto tra Forza Lavoro e Popolazione Civile (in età lavorativa 15-64) : 53,4% Questi indicatori sono calcolati per diversi paesi, classe detà, sesso, livello distruzione Tassi di Partecipazione e di Occupazione

4 Definizione: Un individuo è disoccupato se non ha lavorato nella settimana precedente ha cercato lavoro attivamente è immediatamente disponibile ad iniziare a lavorare Tasso di Disoccupazione è il rapporto tra Disoccupati e Forza Lavoro: 2.271/ = 9,6% Anche il tasso di disoccupazione differisce per: paese classe detà sesso livello distruzione (tasso di scolarità) Tasso di Disoccupazione

5 Italia totale9,911,91159,857,359,953,950,553,4 maschile6,59,38,47772,473,87265,7 67,6 femminile15,816,314,943,242,546,236,435,639,3 Disoccupazione \1Partecipazione \2Occupazione \3 StatiUniti totale5,75,6476,576,977,272,272,574,1 maschile5,75,63,985,684,383,980,779,580,6 femminile5,65,74,267,869,770,86465,867,9 Giappone totale2,23,3570,171,572,568,669,268,9 maschile2,13,15,18384,585,281,381,981 femminile2,33,44,757,158,459,655,856,456,7 UnioneEuropea totale8,410,88,467,367,469,561,660,163,6 maschile6,79,57,38077,878,974,770,473,2 femminile10,812,49,954,656,959,848,749,853,9 Tassi in età lavorativa per sesso

6 Disoccupazione \1Partecipazione \2Occupazione \3 Tassi in età lavorativa per età Italia ,932,831,546,838,838,133,326, ,68,98,872,871,674,26865,267, ,84,34,732,528,328, ,3 Stati Uniti ,212,19,367,366,365,959,858,359, ,64,53,183,5 84,179,7 81, ,33,62,555,957,259,25455,157,7 Giappone ,36,19,244,147,64742,244,742, ,62,64,180,981,481,979,679,378, ,73,75,664,766,266,562,963,762,7 Unione Europea ,520,815,654,847,748,346,237,840, ,69,37,378,880,782,773,473,276, ,98,484139,641,838,33638,5

7 Disoccupazione \1Partecipazione \2Occupazione \3 Tassi in età lavorativa per livello distruzione Italia SecondariaInferiore9,110,653,853,348,947,7 SecondariaSuperiore7,9876,576,170,470 Universitaria7,36,987,486,780,980,7 StatiUniti SecondariaInferiore107,759,862,753,957,8 SecondariaSuperiore53,779,179,275,176,2 Universitaria2,72,188,286,485,884,6 Giappone SecondariaInferiore..5,6..72,2..68,2 SecondariaSuperiore..4,4..77,6..74,2 Universitaria..3,3..82,4..79,7 UnioneEuropea SecondariaInferiore13,711,560,76152,454 SecondariaSuperiore7,77,280,179,773,573,9 Universitaria5,85,188,488,283,383,6

8 Flussi in entrata ed in uscita dalloccupazione Flussi in entrata ed in uscita dalla forza lavoro Durata media della disoccupazione Da cosa sono influenzati? Creazione di posti di lavoro (job creation) Distruzione di posti di lavoro (job destruction) Indicatori Dinamici del Mercato del Lavoro

9 Occupati 93.8 milioni Disoccuparti 6.5 milioni Fuori dalla forza lavoro 57.3 milioni 1.0% 0.8% 1.7% 1.6% 1.4% 1.7% Occupati 27.1 milioni Disoccuparti 2.5 milioni Fuori dalla forza lavoro 0.37% 0.77% 0.66% 0.77% 0.85% Flussi annuali nel mercato del lavoro USA e Germania USA Germania

10 Recessioni, Andamento della Disoccupazione e job creation

11 Recessioni, Andamento della Disoccupazione e job destruction

12 Determinazione dei Salari Come si determinano i salari? Contrattazioni collettive a livello di impresa/settore/economia (sindacati - organizzazioni di settore) Contrattazioni bilaterali (lavoratore - azienda) Contratti prendere o lasciare Rilevanza delle Istituzioni del mercato del lavoro Due aspetti rilevanti: Il salario dei lavoratori eccede il loro salario di riserva ovvero i lavoratori preferiscono lavorare I salari dipendono dalle condizioni sul mercato del lavoro (tasso di disoccupazione, aspetti istituzionali)

13 Dal punto di vista del Lavoratore In assenza di contrattazione collettiva (sindacati e potere di monopolio)……… …….la forza contrattuale di un lavoratore dipende dal costo per limpresa di selezionare ed addestrare un nuovo lavoratore. E quindi: dalle competenze o qualifiche specifiche del lavoratore dalle condizioni prevalenti sul mercato del lavoro

14 Dal punto di vista dellImpresa Limpresa può voler pagare un salario relativamente alto ai lavoratori per indurli a comportarsi secondo le sue esigenze Esempi: per trattenere i lavoratori a lungo nellimpresa se esistono costi iniziali di apprendimento per indurre i lavoratori ad essere più produttivi, se è difficile sorvegliarli oppure se hanno responsabilità importanti per ridurre il turnover in caso di bassa disoccupazione Efficiency wages perché aumentano la produttività

15 Determinazione salario: W = Salario P e = Livello atteso di prezzi u = tasso di disoccupazione z = Altre variabili istituzionali che influenzano la determinazione di salari Ai lavoratori interessa il Salario Reale Il tasso di disoccupazione riduce il potere contrattuale dei lavoratori Quali sono gli altri fattori? Indennità di disoccupazione, Cambi strutturali e regolamentazione del mercato del lavoro

16 Determinazione del Prezzo dei Beni Qual è il costo di produrre un bene? Assumiamo che: il lavoro sia lunico input produttivo (niente capitale, materie prime e beni intermedi); la produttività del lavoro sia costante, nel tempo e rispetto al numero di lavoratori utilizzati Output (Y) = AN N = Occupati A = Produttività del lavoro Assumiamo A=1 Y = N Se Y=N: Costo marginale di produrre = Salario (W)

17 Con una funzione di produzione: Y = N in Concorrenza Perfetta: Prezzo (P) = Costo Marginale Dato il costo marginale = W Quindi: P=W in mercati non competitivi P=(1+µ)W dove µ= Markup sui costi


Scaricare ppt "Mercato del Lavoro Definizioni e Fatti Stilizzati Determinazione dei Salari Determinazione dei Prezzi dei Beni Lezione 15."

Presentazioni simili


Annunci Google