La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

8 paragarafi 1. Le unità sintattiche superiori al sintagma 2. Una tipologia funzionale 3. Tipi di enunciato 4. Clausole dipendenti 5. Clausole interrogative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "8 paragarafi 1. Le unità sintattiche superiori al sintagma 2. Una tipologia funzionale 3. Tipi di enunciato 4. Clausole dipendenti 5. Clausole interrogative."— Transcript della presentazione:

1 8 paragarafi 1. Le unità sintattiche superiori al sintagma 2. Una tipologia funzionale 3. Tipi di enunciato 4. Clausole dipendenti 5. Clausole interrogative e relative 6. Subordinazione di clausole 7. Fenomeni soprasegmentali e struttura sintattica 8. Iconicità dellenunciato

2 Capitolo 7 Simone: strutture sintattiche superiori al sintagma Definizione di Frase Enunciato Clausola Tipologia funzionale Tipi di enunciati funzioni, movimentoK, nominali, verbali, dipendenti, replica, concatenate, domande coda. interrogative (morfemi dedicati Est-ce que tu a fait ca?; Vicisti-ne; mandarino ; domande coda) relative : costruzione universale Attacco nominale + Clausola incassata (attributiva) subordinate (con complementatori o senza Hablamos de que el nino no quiere ir a la escuela vs I think you are right); soggetto/oggetto: Perché sei venuto è un mistero vs Scio eum esse felicem) Intonazione: discendente/ascendente Iconicità: OdE isomorfo ripetto agli eventi

3 Le unità dei livelli ling. Sono di diverso rango Morfi Parole Sintagmi Latino i va Fonema Morfo Parola Sintagma verbale Frase i:

4 Capitolo 7 Simone: strutture sintattiche superiori al sintagma Definizione di Frase Enunciato Clausola Frase: 300 definizioni diverse -unità di significato compiuto: (Stoici: logos autotelès completovs atelès) -Unità di Soggetto e Predicato -Unità di Sintagma verbale e Sintagma nominale -Unità di ruoli essenziali come attore, azione, scopo -Bloomfield: forma linguistica indipendente da forme linguistiche più grandi -Unità fonologico-intonativa -Unità basilare della sintassi Unità basilare intonativa>>> - Giuseppe ha avuto un incidente! - Ma no! Enunciato: una qualunque sequenza di elementi di un codice combinati tra loro (utterance énoncé) ess.: eh; ohi ohi, ma no! (p. 64 Simone ) Clausola: -unità intermedia fra sintagma e frase -composta da soggetto e predicato verbale allinterno di frase o periodo (=proposizione) -rappresenta uno stato o un processo

5 Capitolo 7 Simone: strutture sintattiche superiori al sintagma 3. Tipi di Enunciati : criteri funzionali e strutturali Cr.Funzionale: asserzioni (danno informazioni) appelli (chiedono informazioni >domande sì/no o aperte o prestazioni >comandi con imperativi o altro) (cfr. albero Simone p. 237) Forma Asserita e forma Negativa Cr. Strutturali: semplici vs complesse; indipendenti vs dipendenti; principali vs subordinate

6 Capitolo 7 Simone: strutture sintattiche superiori al sintagma Cr. Strutturali 3. Tipi di enunciato Clausole semplici> nucleari > Verbo + suoi Argomenti (senza circonstaziali) Movimenti : marcati e non marcati MUNITE DI PARTICOLARI EFFETTI DI SENSO : oggi offro io il pranzo Movimento-K: quando loggetto è costituito da una parola interrogativa (chi? cosa? ) questa si muove in posizione iniziale; Movimento SN: altre restrizioni : con la relativa in spagnolo SOLO: Esto es el libro que llevò Maria vs italiano Ecco il libro che ha portato Maria, che M. ha portato. Movimento-V : The book is on the table vs Is the book on the table? Clausole nominali: senza verbo, senza copula in forma non marcata Latino Omnia praeclara rara; russo> Eto Karandash; con e senza restrizioni sullordine: italiano è libero : Bella, questa casa; Questa casa, bella. Fisso in francese, inglese spagnolo: fine this house; pas mal, ce livre; Swahili: manca il verbo avere: ni-na kisu io con coltello Clausole verbali :Sono quella costruite con verbi lessicali (con significato pieno, non ausiliare) e i loro argomenti

7 Capitolo 7 Simone: strutture sintattiche superiori al sintagma Cr. Strutturali: 4 (indipendenti) vs dipendenti Sono dipendenti clausole collegate da Meccanismi di apertura/chiusura conversazione. Loro sì, tu no per esempio non significa nulla se non allinterno di turni Clausole replica: clausole sequenza (A.Finora non è uscito B.Perché ha freddo); cl. con anaforico (A.Ho preso il libro, B. Me lo devi restituire); clausole troncate (A.Lui dice è buono B. Proprio buono) Con sequenza:Hai parlato solo tu/Perché sono emozionato Con anaforico: Ho preso il tuo libro/Me lo devi restituire

8 Clausole concatenate saltate: Interrogative: polari sì/no; aperte domande WH (strategie>ordine elementi, intonazione, morfi, strutture ad hoc) AMi prendi un foglio? BA righe o a quadretti CA righe DEcco Clausole domande-coda You are italian, arent you? Sei italiano, non è vero? Does she speak italian, doesnt she? Frammenti : ideofoni, inteirezioni

9 5. Clausole interrogative>>>polari ( o totali) sì/no e aperte (domande k o wh questions) 1. Contengono una domanda(informazioni/prestazioni) 2. Sono universalmente marcate da uno o più tratti:Intonazione/Ordine degli elementi/morfi/ strutture It: Hai fatto bene/ Hai fatto bene? (ascendente); Fr; As-tu fait ça? Est-ce que tu as fait ça? Tu as fait ça, nest pas? Latino: Vicistine? Hai vinto? An viciste? >No; Nonne viciste? Non hai forse vinto? >> Sì Lingue molto diverse, seguono strategie simili: Cinese Ta zai jia Lei/ lui a casa Negativa e Disgiuntiva Ta zai bu jia? Domande coda Giapponese: strategie di cortesia Kore wa hon desu ka? Questo libro è, vero?

10 Mille e un modo di fare una domanda Esercizio Modificare le seguenti domande Posso fumare? Mi passa il sale? "Can you pass me the salt?"

11 6. Subordinazione di clausola>>non può occorrere da sola/consente stand by/se da sola si segnala con puntini Struttura>>con marche di subordinazione o Complementatori ( o congiunzioni subordinanti diverse da quelle coordinanti) Spagnolo: Hablamos de que el nino no quiere ir a la escuela vs marca zero I think you are right; tedesco col congiuntivo Ich glube du seiest student (e con das bist)); Clausole soggetto/oggetto: Perché sei venuto è un mistero vs Scio eum esse felicem; con infinito: ambiguità: Gli ho chiesto di parlare (coreferenza Ho chiesto a lui di far parlare me; Ho chiesto a lui che lui parlasse

12 7. Fattori intonativi Interrogative Aperte >>>Discendente Interrogative chiuse >>>> Ascendente

13 Interfaccia con la semantica Prova a pronunciare le seguenti coppie di frasi evidenziando la differente intonazione: Mi daresti quel bicchiere? Mi daresti questo dispiacere? Vuoi rimettere l'olio al suo posto? Vuoi rimetterci l'osso del collo? Stai cercando i guanti per Giorgio? Stai cercando guai a tutti i costi? Hai avuto il programma del viaggio? Hai avuto questo coraggio?

14 SINTASSI (marche toposensitive o spaziali) 1.Ordine di successione (Attenti, pronti, via) 2.Simmetrie e parallelismi (talis pater…dente per…uno per tutti) 3. Prendi questo questo e questo :…reduplicazione 5. Posizione degli elementi (binomiali irrev.: an+ -: uomini e cose, donne e motori, persone e luoghi, um+-(animale)uomini e topi; la bella e la bestia; masch+-: lui e lei, fratelli e sorelle; Paolo e Francesca; adulto+-: padri e figli; vicino+-: questo e quello, prima o poi; alto+-: su e giù; luminoso+-:chiaroscuro; bianco- nero; potenti+-:il re e i sudditi; il presidente e i ministri; il preside e i prof.; bene+-: belli e brutti; buoni e cattivi; sì e no; Strategie iconiche: SINTASSI (cfr SIMONE p. 267)

15 Due domande: A. Cosè un binomiale irreversisbile? Definizione BI (Bunin Benor – Levy, chicken/egg, Language 2006): Irreversible binomial is a linguistic term coined by Yakov Malkiel and refers to pairs of words that are always used in a particular order: e.g. bread and butter, fish and chips, meat and potatoes, gin and tonic, ladies and gentlemen, knife and fork... On the extra linguistic level, the study shows that the real world knowledge has a big role to play in determining the sequential order in binomials. -Espressioni doppie con: a. una elevata coesione strutturale e semantica, b. congiunzione e / o (quasi sempre); c. i due membri x e y appartengono alla stessa classe di parole, sono correlati sul piano semantico e ricorrono secondo un ordine preferito -Tipi: X and/or Y > black and white ; gin and tonic ; see and wait ; (ar. /lajl wa nahaar/ night and day; latino panem et circenses; ted. Mann und Frau; etc). X and z+X> linguistics and paralinguistics; men and women Altri tipi? X Ø X ¹ > boogie-woogie; flip flop; con preposizione, con negazione, con ma, trinomi, ecc. nomenclatura binomiale: genere+specie - Restrizioni: fonetiche, semantiche, cognitive Anthropology and linguistics vs Linguistics and psychiatry Linguists and therapists [relative formal markedness; vs power : Thaylandia and Malaysia ; newspaper and radio; dad and mother;etc. ; vs Perception: down and out) Binomiali irreversibili

16 pragmatica Pragmatics is the study of linguistic acts and the contexts in which they are performed. (Stalnaker 1970) Il contesto: come individuarlo?quanto è rilevante? >>>>Diverse definizioni: per es. insieme entità correlate Herrero: contesto situazionale, linguistico ed enciclopedico Givòn: focus generico, deittico, discorso Bazzanella: attivato, condiviso, dato a priori; discorsivo, di situazione, extralinguistico

17 Pragmatica Inferenze e implicature massima della quantità (dai un contributo appropriato sotto il profilo della quantità di informazioni); massima della qualità (non dire cose che credi false o che non hai ragione per credere vere); massima della relazione (dai un contributo pertinente ad ogni stadio della comunicazione); massima del modo (esprimiti in modo chiaro, breve, ordinato).

18 Regole di Grice Herbert Paul Grice ( 1913 Birmingham Berkeley) : Regole conversazionali di Grice Principio cooperativo (per dato di fatto e per quasi contratto) Principio della Quantità si riferisce alla quantità di informazione che devessere fornita e comprende le seguenti massime: 1. Dà un contributo tanto informativo quanto richiesto (dagli intenti dello scambio verbale in corso). 2. Non dare un contributo più informativo di quanto sia richiesto. [...] Principio della Qualità comprende una supermassima "Cerca di dare un contributo che sia vero" e due massime più specifiche: 1. Non dire ciò che ritieni falso. 2. Non dire ciò per cui non hai prove adeguate. Principio della Relazione ununica massima: "Sii pertinente". [...] Principio della Modalità, che si riferisce non già (come le categorie precedenti) a quanto è stato detto, bensì alla maniera in cui è stato detto, comprende la supermassima "Sii perspicuo" e varie massime quali: 1. Evita oscurità d'espressione. 2. Evita ambiguità. 3. Sii breve (evita inutili prolissità). 4. Sii ordinato.

19 Rispettando il principio di cooperazione, ricaviamo un significato altro e interpretiamo un enunciato>>>Negoziazione Preside: Come è andata lassemblea? Studente: La scuola non è ancora crollata Emeridionale, ma è puntuale;…e quindi arriva tardi Gianni è un orso I giovani sono giovani


Scaricare ppt "8 paragarafi 1. Le unità sintattiche superiori al sintagma 2. Una tipologia funzionale 3. Tipi di enunciato 4. Clausole dipendenti 5. Clausole interrogative."

Presentazioni simili


Annunci Google