La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituzioni di linguistica a.a. 2011-2012 Federica Da Milano

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituzioni di linguistica a.a. 2011-2012 Federica Da Milano"— Transcript della presentazione:

1 Istituzioni di linguistica a.a Federica Da Milano

2 Funzioni sintattiche Ruolo che i sintagmi assumono nella struttura sintattica della frase tradizionalmente Soggetto colui che compie lazione Predicato verbale lazione Oggetto chi subisce lazione

3 Funzioni sintattiche Complementi Grammatica tradizionale --> def. su base semantica Specificazione, termine, mezzo o strumento, modo o maniera, argomento, tempo, stato in luogo, moto a luogo, moto da luogo, moto per luogo, secondo termine di paragone, ecc.

4 Funzioni sintattiche In alcune lingue le funzioni grammaticali non sono segnalate da nulla, se non dallordine degli elementi; in altre lingue possono esistere marche formali esplicite per indicare la funzione dei diversi elementi Morfologia di caso Preposizioni

5 La valenza Valenze (argomenti) Tesnière

6 La valenza Verbi zerovalenti: verbi che denotano fenomeni atmosferici (es. piovere, nevicare, grandinare, ecc.) Verbi monovalenti: richiedono un solo argomento (es. dormire, correre, ecc.) Verbi bivalenti: richiedono due argomenti (es. guardare, mangiare, ecc.) Verbi trivalenti: richiedono tre argomenti (es. regalare, mandare, ecc.) Verbi tetravalenti: richiedono quattro argomenti (es. tradurre, ecc.)

7 I circostanziali Non rientrano nello schema valenziale del verbo Tempo, luogo, modo, ecc. Frasi semplici --> soggetto, oggetto Frasi complesse --> completive soggettive, oggettive Frasi semplici --> circostanziali Frasi complesse --> subordinate avverbiali o circostanziali

8 Ruoli semantici Frase vista come un evento, come rappresentazione scenica Agente, paziente, esperiente, beneficiario, strumento, destinazione Tra funzioni sintattiche e ruoli semantici non cè corrispondenza biunivoca

9 La struttura pragmatico- informativa Frasi dichiarative: Francesco suona la chitarra Frasi interrogative: Francesco suona la chitarra? Frasi esclamative: Francesco suona la chitarra! Frasi imperative: Francesco, suona la chitarra!

10 La struttura pragmatico- informativa Definizione funzionale di lingua: strumento comunicativo che permette di dire qualcosa di qualcuno o qualcosa Tema/rema (p.d.v. dellemittente) Topic/comment Dato/nuovo (p.d.v. del ricevente)

11 La struttura pragmatico- informativa Frasi non marcate: soggetto, oggetto e tema solitamente coincidono Es. il bambino rincorre la palla Dislocazione a sinistra: La palla la rincorre il bambino TR Costruzione passiva: La palla è rincorsa dal bambino

12 La struttura pragmatico- informativa Dislocazione a destra: La prendi una fetta di torta? Frase scissa: È il bambino che rincorre la palla Focus: il punto di maggior salienza comunicativa della frase

13 La struttura pragmatico- informativa Giapponese: Hi ga noboru Sole SOGG sorgere-NONPASS Sorge il sole Hi wa noboru Sole TOP sorgere-NONPASS Il sole sorge

14 Lanalisi sintattica -struttura in costituenti -funzioni sintattiche -ruoli semantici -Prospettiva pragmatico-informativa


Scaricare ppt "Istituzioni di linguistica a.a. 2011-2012 Federica Da Milano"

Presentazioni simili


Annunci Google