La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituzioni di linguistica a.a. 2010-2011 Federica Da Milano

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituzioni di linguistica a.a. 2010-2011 Federica Da Milano"— Transcript della presentazione:

1 Istituzioni di linguistica a.a Federica Da Milano

2 La semantica Settore della linguistica che studia il significato Problematicità della nozione di significato Allincrocio tra linguaggio, pensiero e realtà 3 approcci: - cognitivista (il significato è il concetto al quale unespressione linguistica è legata nella nostra mente)

3 La semantica -referenzialista (il significato scaturisce dalla relazione tra le espressioni linguistiche e la realtà extralinguistica cui si riferiscono) -strutturalista (il significato è unentità linguistica che si crea nel momento in cui la lingua dà forma ad un pensiero di per sé amorfo)

4 La semantica Il termine semantica entra nella linguistica nel 1883 grazie a Bréal Concezione diacronica della semantica Con Saussure --> approccio sincronico valore

5 La semantica Significato e senso Frege (1892) Über Sinn (senso) und Bedeutung (significato) Dante/lautore della Divina Commedia In linguistica: Significato: contenuto che un segno ha nella langue Senso: contenuto che il segno veicola in un atto di parole (significato contestuale)

6 La semantica Polisemia: caratteristica di un lessema che ha più di un significato Vaghezza semantica: proprietà dei segni linguistici di avere un significato non precisamente definito, ma aperto e variabile Wittgenstein e le somiglianze di famiglia

7 La semantica Significato denotativo: contenuto che un segno oggettivamente esprime o descrive Significato connotativo: contenuti non oggettivi che un segno può trasmettere Metafora Metonimia Significato ed enciclopedia

8 La semantica La nozione di prototipo Categorizzazione se una cosa si può dire della linguistica è che essa è lo studio delle categorie, vale a dire lo studio di come la lingua traduce significati in suoni attraverso la categorizzazione della realtà in unità discrete e in insiemi di unità (Labov) Rosch

9 La pragmatica Studio del linguaggio in relazione ai suoi utilizzatori, al contesto in cui avviene la comunicazione, alle funzioni e agli scopi che esso assolve nelluso concreto che ne fanno i parlanti Torno domani Puoi passarmi il sale?

10 La pragmatica How to do things with words (Austin) I verbi performativi Atti linguistici -atto locutorio: la produzione di un enunciato dotato di unespressione e di un signifucato -atto illocutorio: il compiere, nel momento dellenunciazione, una vera e propria azione -atto perlocutorio: leffetto che intendiamo produrre sui pensieri, sui sentimenti e sulle possibili future azioni del nostro interlocutore

11 La pragmatica Atti linguistici indiretti: non cè corrispondenza biunivoca tra la forma dellenunciato e la sua funzione pragmatica Chiudi la finestra! Per favore, potresti chiudere la finestra? In questa stanza fa proprio freddo

12 La pragmatica La deissi Un elemento linguistico, detto per lappunto deittico, si riferisce a ciò che è esterno allenunciato Deissi personale, spaziale, temporale

13 La linguistica testuale -Coerenza -Coesione (anafora, catafora, ellissi)


Scaricare ppt "Istituzioni di linguistica a.a. 2010-2011 Federica Da Milano"

Presentazioni simili


Annunci Google