La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Delfino Andrea Campara Facoltà di Scienze delle Attività Motorie e Sportive Università di Verona.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Delfino Andrea Campara Facoltà di Scienze delle Attività Motorie e Sportive Università di Verona."— Transcript della presentazione:

1 Delfino Andrea Campara Facoltà di Scienze delle Attività Motorie e Sportive Università di Verona

2 Riferimenti regolamentari Le braccia devono essere portate contemporaneamente in avanti sopra la superficie dellacqua e riportate indietro con movimento simultaneo Tutti i movimenti delle gambe e dei piedi devono essere eseguiti contemporaneamente

3 Delfino - Farfalla Nasce come evoluzione della rana (stile artistico) Il movimento simultaneo ed ondulatorio che caratterizza questo stile è frutto di azioni simmetriche degli arti ( il beccheggio) Durante ogni bracciata (fase aerea e subacquea) vengono effettuate due gambate (ciascuna gambata si compone di una fase ascendente e di una fase discendente)

4 Analisi del modello di nuotata La posizione del corpo La battuta di gambe La bracciata La respirazione Il rapporto arti inferiori – arti superiori

5 La posizione del corpo Il movimento di base della nuotata si compone di tuffi successivi in acqua Durante ogni tuffo il corpo assume posizioni di beccheggio alla ricerca della efficienza (idrodinamicità) Il corpo si allinea nelle fasi di maggior spinta (palmo in dentro ed in su) Durante la fase discendente degli arti inferiori le anche devono rimanere alte (verso la superficie)

6 La battuta di gambe Le due gambe si muovono insieme (fase ascendente e fase discendente) Fase ascendente: le gambe arrivano a distendersi appena sopra il corpo del nuotatore (con i piedi rivolti allinterno) Fase discendente: le gambe iniziano questa fase in flessione verso lalto e quando le cosce vengono portate in basso vi si riallineano con una ulteriore iperestensione delle caviglie

7 La bracciata Fase subacquea: palmo in fuori, in dentro, in su - rilascio Fase aerea o recupero

8 La bracciata: fase sub Palmo in fuori: le mani entrano in acqua avanti al corpo ed in linea con le spalle, leggermente ruotate allesterno, seguono poi un tragitto curvilineo in avanti ed allinfuori oltrepassando la larghezza delle spalle per arrivare a braccia flesse in fase di presa con il palmo delle mani che guarda allindietro (detta fase non è propulsiva) Palmo in dentro: è la prima fase propulsiva della bracciata (flessione al gomito di 90/100°). Le mani ruotano intorno ai gomiti fino a ritrovarsi vicine (pochi centimetri) Palmo in su e : le mani, con un movimento semicircolare verso lesterno, indietro ed alto fino ad arrivare più su delle cosce. Le braccia dovrebbero rimanere semidistese per non spingere in senso contrario al moto

9 La bracciata: fase aerea Le mani escono con il palmo rivolto allinterno (rivolte alla coscia) con movimento verso lalto, lesterno e lavanti per ritrovarsi davanti alle spalle Le braccia non escono distese indietro ma in fuori (distese o leggermente flesse) in modo che non vengano trascinate in acqua e non siano nemmeno troppo alte Il palmo della mano è rivolto allinterno nella prima metà del recupero e ruota allesterno nella seconda metà

10 La respirazione Il viso esce dallacqua durante la fase a palmo in su della bracciata e rientra in acqua durante la seconda metà del recupero delle braccia (necessariamente prima dellingresso delle mani) La esecuzione della respirazione peggiora lidrodinamicità perciò può essere eseguita anche una volta ogni due bracciate La respirazione con rotazione del capo

11 Rapporto ari superiori – arti inferiori La fase discendente della prima gambata si esegue durante lingresso delle mani in acqua ed inizio della traiettoria a palmo in fuori La fase discendente della seconda gambata coincide con la posizione a palmo in su La prima battuta di gambe è più lunga e potente della seconda

12 Proposta di progressione didattica La struttura di base: tuffi ripetuti in acqua bassa; vi si aggiunge un primo movimento simultaneo degli arti inferiori Idem in acqua profonda Linsegnamento della bracciata (farfalla e stili misti) La respirazione La coordinazione braccia - gambe


Scaricare ppt "Delfino Andrea Campara Facoltà di Scienze delle Attività Motorie e Sportive Università di Verona."

Presentazioni simili


Annunci Google