La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 4 I SEMESTRE A.A. 2005-2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 4 I SEMESTRE A.A. 2005-2006."— Transcript della presentazione:

1 Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 4 I SEMESTRE A.A

2 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.1 I modelli macroeconomici Il problema centrale della macroeconomia e dei modelli macroeconomici è la determinazione del livello di produzione nel mercato dei beni La contabilità nazionale descrive le relazioni economiche I modelli macroeconomici spiegano il funzionamento delleconomia Lanalisi macroeconomica si fonda su due principali modelli Il modello neoclassico Il modello reddito – spesa di impostazione keynesiana

3 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.2 Il modello neoclassico Le ipotesi del modello Accettazione della legge di Say: ogni offerta crea la propria domanda La produzione aggregata (offerta) dipende dallimpiego dei fattori produttivi

4 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo I mercati dei fattori Nel mercato del lavoro ( di tipo concorrenziale) lequilibrio si determina eguagliando la domanda di lavoro (Ld= f(W/p)) allofferta di lavoro (Lo = f(W/p) In equilibrio si determinano il livello del salario reale e il livello delloccupazione di pieno impiego Nel mercato dei capitali (del credito) di tipo concorrenziale lequilibrio si determina egualiando lofferta di credito (il risparmio delle famiglie) alla domanda di credito (linvestimento delle imprese) In equilibrio si determinano il tasso di interesse e il livello del credito tale per cui I = S

5 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Le conclusioni del modello Il mercato del lavoro assicura la piena occupazione cui corrisponde la produzione di pieno impiego (il PIL potenziale) La produzione (offerta aggregata) genera un reddito equivalente Le famiglie destinano lintero reddito al consumo (domanda) e al risparmio Il risparmio delle famiglie è reso uguale alla domanda di investimento delle imprese nel mercato del credito dalle fluttuazioni del tasso di interesse La domanda è necessariamente uguale alla produzione (Say) Il reddito prodotto, uguale al reddito di pieno impiego viene interamente assorbito dalla domanda aggregata

6 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.3 Il modello reddito - spesa Il modello reddito - spesa spiega il livello del reddito e le sue fluttuazioni in relazione allandamento della domanda o spesa aggregata - Lanalisi keynesiana - La confutazione della legge di Say - La confutazione della legge di Say Secondo limpostazione keynesiana LA DOMANDA DETERMINA LA PRODUZIONE E LOCCUPAZIONE fluttuazioni o cicli economici Il livello di produzione varia di anno in anno (fluttuazioni o cicli economici) breve Lanalisi di breve periodo studia le determinanti del livello di produzione medio Lanalisi di medio periodo studia le determinanti dei cicli economici

7 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.4 La Domanda Aggregata in Italia

8 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.5 Interazione tra produzione, reddito e domanda Variazione della domanda di beni Variazione della produzione Variazione del reddito Variazione della domanda di beni

9 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.6 La domanda dei beni Domanda di beni (Z) = Consumo (C) + Investimenti (I) + Spesa pubblica (G) + Esportazioni (X) - Importazioni (IM)

10 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.7 Le ipotesi del modello 1.stesso bene 1. Le imprese producono uno stesso bene che può essere usato come bene di consumo, bene di investimento e come spesa pubblica Le imprese forniscono qualsiasi quantità di tale bene ad un dato prezzo, P. Questa ipotesi è valida solo nel breve periodo (Il modello presuppone prezzi fissi) Leconomia è chiusa: non avvengono scambi con il resto del mondo. Esportazioni e importazioni sono uguali a zero. Z = C + I + G

11 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.8 La funzione del consumo Il reddito disponibile (Yd ) è il fattore principale da cui dipendono le decisioni di consumo. La relazione tra il consumo ed il reddito disponibile può essere espressa come: C=c(Y d ) È possibile assumere che la forma funzionale della relazione tra il consumo ed il reddito permanente sia lineare: C=c 0 +c 1 Y d

12 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.9 I parametri della funzione del consumo Data la funzione del consumo C=c 0 +c 1 Y d il parametro c 0 rappresenta il livello di consumo quando il reddito disponibile è zero. propensione marginale al consumo Il parametro c 1 è la propensione marginale al consumo. 0 0c 1 > 0. Un aumento del reddito disponibile genera un aumento del consumo c 1 < 1c 1 < 1. Un aumento del reddito disponibile genera un aumento meno che proporzionale del consumo. I consumatori consumano solo una parte dellaumento del loro reddito disponibile.

13 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.10 media e Propensione media e marginale marginale al consumo La propensione al consumo evidenzia la relazione fra consumo e reddito Propensione media al consumo = rapporto fra consumi totali e reddito disponibile Propensione marginale al consumo = rapporto fra la variazione al consumo e la variazione del reddito continua

14 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Analiticamente la propensione marginale al consumo rappresenta linclinazione dalla funzione del consumo La propensione marginale al consumo è decrescente ed inferiore alla propensione media La propensione marginale al risparmio: 1 – c 1 = s 1 s 1 = propensione marginale al risparmio

15 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.11 La funzione del consumo Rappresentazione grafica (1) Reddito disponibile, Y d Funzione del consumo C=c 0 +c 1 Y d c0c0 C

16 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo La funzione del consumo Rappresentazione grafica (2) Reddito disponibile, Yd Y C Consumo, C C 0 Y 1 Y 2 C 1 = propensione marginale al consumo (inclinazione della retta)

17 4.2.2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 4.12 La funzione del risparmio Poiché S = Y d – C La funzione del risparmio si ricava direttamente dalla funzione del consumo S = -c 0 + (1- c 1 ) Y d S 0 -c 0 1- c 1 Y d 1 – c 1 = s 1 = 1 – c 1 = s 1 = propensione marginale al risparmio inclinazione della funzione del risparmio


Scaricare ppt "Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 4 I SEMESTRE A.A. 2005-2006."

Presentazioni simili


Annunci Google