La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rifiuti In sintesi Settima Settimana. Sintesi. I passo Dati eterogenei e discordanti A.Dato generale -Osservatorio Nazionale Rifiuti 2007: 56% rifiuti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rifiuti In sintesi Settima Settimana. Sintesi. I passo Dati eterogenei e discordanti A.Dato generale -Osservatorio Nazionale Rifiuti 2007: 56% rifiuti."— Transcript della presentazione:

1 Rifiuti In sintesi Settima Settimana

2 Sintesi. I passo Dati eterogenei e discordanti A.Dato generale -Osservatorio Nazionale Rifiuti 2007: 56% rifiuti urbani italiani (inclusi speciali pericolosi e non + materiale da C & D) in discarica Il Sud: 73-75% in discarica Il Centro: 68-70% Il Centro: 68-70% Il Nord: 42-45% Il Nord: 42-45%

3 Dai dati O.N.R. in Italia: In discarica vi è: sia il 74-76% da R.I. sia il 26-24% da residui dai vari trattamenti (incenerimento, biostabilizzazione, CDR, residui della R. D.)

4 Il resto: in incenerimento, messa a stoccaggio, riciclato-compostato o viaggiante

5 Rapporto ISPRA 2010, in Italia: Media nazionale su tot. R.: 10-11% incenerimento Media nazionale su tot. R.: 10-11% incenerimento Media nazionale sui tot. R.: 20% portato a bio stabilizzazione e produzione CDR Media nazionale sui tot. R.: 20% portato a bio stabilizzazione e produzione CDR Media nazionale: 30% di R.D. su R.U. (esclusi i r.s.p. e r.s.n.p. e il materiale da C&D). Media nazionale: 30% di R.D. su R.U. (esclusi i r.s.p. e r.s.n.p. e il materiale da C&D). Media nazionale su R. U.: 18-19% da riciclo dei materiali raccolti separatamente Media nazionale su R. U.: 18-19% da riciclo dei materiali raccolti separatamente

6 Dati Ispra 2010: R.S.P. e R.S.N.P.: totale 143 milioni t. (8,3% r. p.) di cui 70 milioni a recupero, 46 milioni per smaltimento, 19 milioni in stoccaggio o messa a riserva). R.S.P. e R.S.N.P.: totale 143 milioni t. (8,3% r. p.) di cui 70 milioni a recupero, 46 milioni per smaltimento, 19 milioni in stoccaggio o messa a riserva). Significa che sicuramente 40% R.N.P va in discarica R.U. (R.d. e R.I.) 32,5 mil./t. R.U. (R.d. e R.I.) 32,5 mil./t. Export rifiuti: Export rifiuti: 1 mil. R.P. 1 mil. R.P. 1,1 mil R.N.P.

7 Calabria Aiello Calabro e Serra di Aiello (aumento tumori ): rame, zinco, Cesio 137 Aiello Calabro e Serra di Aiello (aumento tumori ): rame, zinco, Cesio 137 Cunsky a Cetraro,2009 Cunsky a Cetraro,2009 Pertusola Sud (produzione zinco), Crotone: rifiuti sotterrati tra Sibaritide e Cassano Ionio (aumento tumori e malattie- tiroide - tra giovani) Pertusola Sud (produzione zinco), Crotone: rifiuti sotterrati tra Sibaritide e Cassano Ionio (aumento tumori e malattie- tiroide - tra giovani) Capo dArmi (R.C.). 184 mila t. scorie tossiche da Enel di Brindisi Capo dArmi (R.C.). 184 mila t. scorie tossiche da Enel di Brindisi

8 .. Zona Melito Porto Salvo, 2007 (lastre di amianto e tumori) Zona Melito Porto Salvo, 2007 (lastre di amianto e tumori) Bidoni svedesi con tensioattivi a Bocale (R.C.) Bidoni svedesi con tensioattivi a Bocale (R.C.) ( Terra venduta di Claudio Cordova)

9 Verso qualche dato incoraggiante R.D. è cresciuta di 3% (33%) R.D. è cresciuta di 3% (33%) Avellino raggiunge il 48% e Medio Campidano 60% Avellino raggiunge il 48% e Medio Campidano 60% Buone pratiche nelle province di Salerno, Napoli, Palermo, Trapani: +10% in R. D (+25% a Napoli). Buone pratiche nelle province di Salerno, Napoli, Palermo, Trapani: +10% in R. D (+25% a Napoli). Top cities: Treviso, Rovigo, Novara, Vicenza, Trento, Media Campidano Top cities: Treviso, Rovigo, Novara, Vicenza, Trento, Media Campidano Fermata la crescita degli inceneritori Fermata la crescita degli inceneritori

10 II passo. Un modello virtuoso: PAP Rifiuto umido organico; vetro alluminio; carta- cartone; plastica; secco non riciclabile. Raccolta (isola pedonale) Responsabilità Tempi differiti Tariffa (TIA: tariffa igiene amb.) % peso differenziato

11 Tra i virtuosi con metodo PaP Giffone Sei Casali 2011, 94% Giffone Sei Casali 2011, 94% Capannori, 84% Capannori, 84% Valle di Fiemme 2008, 82% Valle di Fiemme 2008, 82% Tra le città più grandi in Italia:Torino 2010, 41% Tra le città più grandi in Italia:Torino 2010, 41%

12 III Passo. I problemi 1. A monte. PAP: è un problema di reddito per i cittadini? La TIA comunale funziona o ancora TARSU? Dal maggio 2010 (varie contese) la TIA non è tributaria ma è corrispettivo per gestione rifiuti. 2. Intermedia. Compostaggio e centro riciclaggio. Ha più costi sociali e economici? 3. A valle. Discarica e inceneritore. Oltre ai costi ambientali puri, la rintracciabilità dei rifiuti, speciali pericolosi e non.

13 Le risposte 1. A Monte. Gestione comunale, società civile, gruppi di interesse: i loro rapporti 2. Intermedia. Creo più lavoro e reddito in diversi settori produttivi. Incentivazione politica ed economica. 3. A valle. Oltre a nuovo iter di progettazione industriale (innovazione e ricerca ), ledo il business del turismo dei rifiuti

14 Imprenditori Criminalità Controllo politico Il nodo fondante: rifiuti pericolosi


Scaricare ppt "Rifiuti In sintesi Settima Settimana. Sintesi. I passo Dati eterogenei e discordanti A.Dato generale -Osservatorio Nazionale Rifiuti 2007: 56% rifiuti."

Presentazioni simili


Annunci Google