La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Una griglia per i testi web della PA Un progetto di monitoraggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Una griglia per i testi web della PA Un progetto di monitoraggio."— Transcript della presentazione:

1 1/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Una griglia per i testi web della PA Un progetto di monitoraggio

2 2/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Il testo è ancora il re La maggior parte del web è ancora fatta di testo (80%?) E anche la materia su cui si cimentano più persone e che richiede una competenza diffusa Certe applicazioni sono gestite da specialisti ma il testo e la scrittura riguarda molte più figure professionali

3 3/18 Giacomo Mason – Maggio , e-governement e poi caschiamo sullABC

4 4/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Sotto la patina, a tre clic di distanza…

5 5/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Perché? Chi scrive a volte non pensa al web Chi pubblica a volte non fa lavoro di editing I tecnici non si occupano dei testi Gli editor non guardano leffetto finale sul sito Ciascuno segue standard suoi Il testo non viene visto nella sua globalità

6 6/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Il testo e il resto Sul web il testo si incrocia con altri aspetti (tecnici – grafici – paratestuali) Gli aspetti strutturali sono determinanti La formattazione va curata attentamente Sono importantisimi i microcontenuti …e naturalmente cè lo stile Identificare dei parametri su ciascun aspetto significa creare regole trasmissibili

7 7/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Lidea: una griglia e un campione Creare una griglia di parametri Definire un campione di siti Valutarli secondo la griglia Individuare le best practices Creare linee guida per i testi partendo dai fondamentali

8 8/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Dividere il testo in strati (4) Dividere ogni strato in parametri (47) Assegnare a ogni parametro un peso (da 1 a 4) Valutare ogni parametro in una scala (da 0 a 2) Sommare le valutazioni e riportarle in una scala Il processo

9 9/18 Giacomo Mason – Maggio Aspetti di Usability 3 - Aspetti di strutturazione 4 - Aspetti di stile 2 - Aspetti di formattazione Dividere il testo in strati

10 10/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Usability: 14 parametri Rapporto testo/sfondo (4) Densità testuale in home (4) Rumore cognitivo attorno ai testi (3) Colori nel testo (3) Link ai materiali evidenti (2) Lunghezza dei testi (2) Larghezza colonna di testo (2) Assenza di frame (1) Animazioni nel testo (3) Coerenza del contesto (3) Link evidenti e coerenti (2) Title significativi (1) URL significativi (1) Date e firme nei testi (1)

11 11/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Formattazione: 12 parametri Blocchi di testo spaziati (4) Uso dei grassetti (3) Uso dei punti elenco (3) Tipo di font (2) Interlinea (1) Uso del maiuscolo (1) Pertinenza dei link (3) Grandezza font (2) Allineamento del testo (2) Uso del sottolineato (1) Uso del corsivo (1) Uso delle immagini (1)

12 12/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Strutturazione: 12 parametri Titoli efficaci (4) Strilli efficaci (4) Label dei menù (3) Divisione dei testi lunghi in sottotesti (2) Documenti commentati e descritti (2) Chiarezza degli archivi (2) Informazioni chiave all'inizio (3) Strutturazione per paragrafi (3) Sottotitoli ai paragrafi (2) Separazione informazioni e riferimenti legislativi (1) Buon uso dei Tag (1) Altri microcontenuti (es. disascalie, titoli box) (1)

13 13/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Stile: 9 parametri Lunghezza delle frasi (incisi, subordinate) (4) Lessico (locazione, fauna avicola, onere precipuo) (4) Nominalizzazioni (realizzare un cambiamento, procedere allespletamento) (3) Ampollosità (con la presente si comunica che, in considerazione di quanto precede…) (3) Iperonimi (impianto semaforico, supporto fotoottico) (2) Stereotipi (apposito modulo, netto rifiuto, debita firma, necessità inderogabile) (2) Personale/impersonale (si mette a disposizione il modulo..) (2) Forma attiva/passiva (Per consentire che le procedure possano essere emesse dai comuni) (1) Auto/etero centratura (è un progetto molto importante per lamministrazione…) (1)

14 14/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Il campione da analizzare Siti di governo e ministeri (20) Siti delle Regioni (20) Siti delle Province (110) Siti dei comuni capoluogo (110)

15 15/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Loutput Un rating dei siti Un buon campionario di casi buoni e cattivi Una guida di stile o manuale duso Più che il risultato mi interessa quello che troverò lungo la strada (idee, soluzioni creative)

16 16/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Rischi Campione troppo ristretto Parametri non esaustivi Disomogeneità nella valutazione Scarsa utilizzabilità delloutput Lavoro infinito

17 17/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Casi precedenti Città digitali – Censis Monitoraggio università di Udine Linee guida minerva Università di Trento… Sono globali e non concentrate sul testo (identità, contenuti, servizi, management…) Su alcune cose non entrano nel dettaglio (es si limitano a: grafica Usabilità) I parametri non sempre sono pesati A volte non sono in grado di fornire indicazioni pratiche precise (anche partendo dallABC)

18 18/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Work in progress… Sono giusti i parametri? Sono giusti i pesi? È giusto il campione?


Scaricare ppt "1/18 Giacomo Mason – Maggio 2010 Una griglia per i testi web della PA Un progetto di monitoraggio."

Presentazioni simili


Annunci Google