La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIDATTICA DELLA MATEMATICA TFA A048-A049-Matematica Incontro 1 15 febbraio 2013 Rosetta Zan Dipartimento di Matematica, Università di Pisa

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIDATTICA DELLA MATEMATICA TFA A048-A049-Matematica Incontro 1 15 febbraio 2013 Rosetta Zan Dipartimento di Matematica, Università di Pisa"— Transcript della presentazione:

1 DIDATTICA DELLA MATEMATICA TFA A048-A049-Matematica Incontro 1 15 febbraio 2013 Rosetta Zan Dipartimento di Matematica, Università di Pisa

2 Metodologia: un aspetto Dopo ogni incontro ognuno di voi annota 2-3 righe su: – cosa lha colpito di più – e perché Lincontro successivo inizia con la lettura di qualcuna di queste note Alla fine del corso per lesame è richiesto il diario completo, cioè linsieme di queste note

3 ALLIEVO INSEGNANTE DIDATTICA della MATEMATICA ALLIEVO INSEGNANTE MATEMATICA

4 ALLIEVO DIDATTICA della MATEMATICA ALLIEVO INSEGNANTE MATEMATICA Diverse possibilità:

5 ALLIEVO INSEGNANTE MATEMATICA In ogni caso ognuno di noi è stato ALLIEVO in MATEMATICA, e questa esperienza gioca il suo ruolo nel futuro essere INSEGNANTE

6 Prologo Linsegnamento come attività sovversiva, Postman e Weingartner, 1974 Il dottor Gillupsie ha chiamato molti dei suoi chirurghi interni del Blear General Hospital. Essi stanno per cominciare la loro relazione settimanale sulle varie operazioni compiute negli ultimi quattro giorni. Gillupsie accenna nella direzione di Jim Kildear, facendo capire che i casi trattati da Kildear saranno discussi per primi.

7 Gillupsie: Ebbene Jim, che cosa ha fatto lei questa settimana? Kildear: Solo unoperazione. Ho asportato la vescica del paziente della camera 421. Gillupsie: Di che cosa soffriva? Kildear: Di che cosa soffriva? Nessun disturbo. Penso solo che sia implicitamente bene togliere vesciche. Gillupsie: Implicitamente bene? Kildear: Voglio dire, buono in sé e per sé. Intendo riferirmi allasportazione delle vesciche per lasportazione delle vesciche. Gillupsie:Ah; lei intende lasportazione delle vesciche per sé. Kildear: Precisamente, capo. Il fatto di asportare la vescica di quel paziente aveva un merito intrinseco. Era, diciamo, una cosa buona di per se stessa.

8 Gillupsie:Splendido, Jim. Se cè una cosa che non tollero al Blear, è un chirurgo che sia solamente pratico. E che cosa cè in programma per la prossima settimana? Kildear: Due lobotomie frontali. Gillupsie: Lobotomie frontali tanto per fare delle lobotomie frontali, spero. Kildear: E che altro? Gillupsie: E lei, mio giovane dottor Fuddy? Che cosa ha fatto questa settimana? Fuddy: Sono stato molto occupato. Ho estirpato quattro cisti pilonidali. Gillupsie: Non mi pareva che avessimo molti di questi casi. Fuddy: Infatti. Ma lei sa quanto mi piaccia estirpare cisti pilonidali. Era la mia specialità alla scuola medica, sapete. Gillupsie: Naturalmente, dimenticavo. Se ben ricordo, fu proprio la prospettiva di estirpare cisti pilonidali che la indusse a scegliere gli studi di medicina, non è vero?

9 Fuddy: Certo, capo. E una cosa che mi ha sempre interessato. Francamente, non mi sono mai interessato troppo alle operazioni di appendicite. Gillupsie:Appendicite? Fuddy:Sì. Pareva proprio che quello fosse il disturbo del paziente della camera 397. Gillupsie: Ma lei gli ha fatto una bella asportazione della cisti pilonidale, vero? Fuddy: Sicuramente, capo. Gillupsie: Un buon lavoro, Fuddy. Capisco come lei si debba sentire. In gioventù, io andavo pazzo per le isterotomie. Fuddy: [ridacchiando] Un po duro per la gente, eh, capo? Gillupsie: Eh, già [ridendo sotto i baffi]. Ma lei resterebbe sorpreso se sapesse quante cose può fare un chirurgo pieno di risorse.

10 ALLIEVO INSEGNANTE MATEMATICA

11

12 Attività 1.1 Scrivete 3 processi che secondo voi caratterizzano lattività matematica Discussione

13 ALLIEVO INSEGNANTE MATEMATICA IL CONTESTO CLASSE

14 ALLIEVO INSEGNANTE MATEMATICA IL CURRICOLO PRESCRITTO IL CURRICOLO IMPLEMENTATO IL CURRICOLO ACQUISITO

15 MATEMATICA IL CURRICOLO PRESCRITTO Le nuove Indicazioni

16 IL PROBLEM SOLVING

17 Paul Halmos (1980) In che cosa consiste veramente la matematica? Assiomi (come il postulato delle parallele)? Teoremi (come il teorema fondamentale dell'algebra)? Dimostrazioni (come la dimostrazione di Gödel dell'indecidibilità)? Definizioni (come la definizione di dimensione di Menger)? Teorie (come la teoria delle categorie)? Formule (come la formula integrale di Cauchy)? Metodi (come il metodo delle approssimazioni successive)? Certamente la matematica non potrebbe esistere senza questi ingredienti; essi sono tutti essenziali. Tuttavia un punto di vista sostenibile è che nessuno di essi è al centro della disciplina, che il motivo principale di esistenza per il matematico è risolvere problemi, e che, dunque, quello in cui consiste veramente la matematica sono problemi e soluzioni.

18 IL PROBLEM SOLVING attività tipica della matematica e quindi attività significativa nell'insegnamento della matematica strategia didattica per introdurre concetti, per recuperare difficoltà,… ma anche approccio per affrontare qualsiasi tipo di problema, in particolare i problemi dell'insegnamento

19 IL PROBLEM SOLVING attività tipica della matematica e quindi attività significativa nell'insegnamento della matematica strategia didattica per introdurre concetti, per recuperare difficoltà,… ma anche approccio per affrontare qualsiasi tipo di problema, in particolare i problemi dell'insegnamento

20 IL PROBLEM SOLVING nella pratica didattica attività di soluzione di problemi

21 Che cosè un problema?

22 Attività 2.1 Come definireste un problema?

23 Che cosè un problema? Un problema sorge quando un essere vivente ha una meta ma non sa come raggiungerla. [Duncker, 1945] Psicologia della Gestalt

24 Sotto un ponte passano nuotando due anatre davanti a due anatre, due anatre dietro a due anatre, e due anatre in mezzo. Quante anatre ci sono in tutto?

25 PROBLEMA DEI 9 PUNTI DI MAIER Unire i nove punti con 4 segmenti retti continui senza sovrapposizioni:

26 PROBLEMA DEI 9 PUNTI DI MAIER Unire i nove punti con 4 segmenti retti continui senza sovrapposizioni:

27 Qual è larea della parte grigia? (si conosce il diametro del cerchio)

28 a Sia dato un cerchio di cui conosco il diametro. In questo cerchio costruisco un triangolo come in figura. Come posso trovare la lunghezza del lato a?


Scaricare ppt "DIDATTICA DELLA MATEMATICA TFA A048-A049-Matematica Incontro 1 15 febbraio 2013 Rosetta Zan Dipartimento di Matematica, Università di Pisa"

Presentazioni simili


Annunci Google