La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1Direzione Regionale dell'Emilia Romagna DIREZIONE REGIONALE DELLEMILIA ROMAGNA IL MODELLO UNICO 2004 BOLOGNA 18-19 MAGGIO 2004.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1Direzione Regionale dell'Emilia Romagna DIREZIONE REGIONALE DELLEMILIA ROMAGNA IL MODELLO UNICO 2004 BOLOGNA 18-19 MAGGIO 2004."— Transcript della presentazione:

1 1Direzione Regionale dell'Emilia Romagna DIREZIONE REGIONALE DELLEMILIA ROMAGNA IL MODELLO UNICO 2004 BOLOGNA MAGGIO 2004

2 Direzione Regionale dell'Emilia Romagna 2 TRATTAMENTO FISCALE DEI DIVIDENDI DA PARTECIPAZIONE NEL MODELLO UNICO 2004 CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE PERSONE FISICHE FASCICOLO 2/QUADRO RI sezione I /UNICO PF 2004

3 3Direzione Regionale dell'Emilia Romagna NORME ENTRATE IN VIGORE NEL 2003 E NEL 2004 CHE HANNO DETERMINATO LE MODIFICHE DEL QUADRO RI ARTICOLO 40, COMMI 1 E 2 DEL DECRETO LEGGE N. 269 DEL 30 SETTEMBRE ARTICOLO 40, COMMI 1 E 2 DEL DECRETO LEGGE N. 269 DEL 30 SETTEMBRE ARTICOLO 4, COMMA 1 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 344 DEL 12 DICEMBRE ARTICOLO 4, COMMA 1 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 344 DEL 12 DICEMBRE NUOVA DISCIPLINA RELATIVA AGLI UTILI DA PARTECIPAZIONE PREVISTA DALLARTICOLO 47 NUOVO TUIR IN VIGORE DAL 2004 PER LE PERSONE FISICHE NUOVA DISCIPLINA RELATIVA AGLI UTILI DA PARTECIPAZIONE PREVISTA DALLARTICOLO 47 NUOVO TUIR IN VIGORE DAL 2004 PER LE PERSONE FISICHE

4 4Direzione Regionale dell'Emilia Romagna MODALITA DI TASSAZIONE DEI DIVIDENDI PERSONE FISICHE NON IMPRENDITORI PERSONE FISICHE NON IMPRENDITORI Esclusione dalla formazione del reddito del socio nella misura del 60% ovvero concorso per il 40% Concorso alla formazione del reddito del socio con attribuzione del credito dimposta QUALIFICATA Ritenuta a titolo dimposta del 12,5% Ritenuta a titolo dimposta del 12,5% (ovvero concorso nel reddito del socio con credito dimposta) NON QUALIFICATA Post riforma Dall1/1/2004 Ante riforma Fino al 31/12/2003 Tipo di partecipazione

5 5Direzione Regionale dell'Emilia Romagna MODALITA DI TASSAZIONE DEI DIVIDENDI IMPRENDITORI E SOCIETA DI PERSONE IMPRENDITORI E SOCIETA DI PERSONE Concorso nella misura del 40% alla formazione del reddito DIMPRESA ovvero esclusione nella misura del 60% dellutile distribuito Concorso alla formazione del reddito dellimprenditore o della società con attribuzione del credito dimposta QUALIFICATE E NON QUALIFICATE Post riforma Dall1/1/2004 Ante riforma Fino al 31/12/2003 Tipo di partecipazione

6 6Direzione Regionale dell'Emilia Romagna MODALITA DI TASSAZIONE DEI DIVIDENDI MODALITA DI TASSAZIONE DEI DIVIDENDI SOCIETA DI CAPITALI ED ENTI COMMERCIALI SOCIETA DI CAPITALI ED ENTI COMMERCIALI Esclusione dalla formazione del reddito imponibile nella misura del 95% dellutile distribuito ovvero concorso del 5% Concorso alla formazione del reddito della società con attribuzione del credito dimposta QUALIFICATE E NON QUALIFICATE Post riforma Dall1/1/2004 Ante riforma Fino al 31/12/2003 Tipo di partecipazione

7 7Direzione Regionale dell'Emilia Romagna MODALITA DI TASSAZIONE DEI DIVIDENDI dal 2004 ENTI NON COMMERCIALI ENTI NON COMMERCIALI Regime transitorio che comporta la tassazione dei dividendi come per i soggetti IRES Regime transitorio che comporta la tassazione dei dividendi come per i soggetti IRES (art.4, c.1, lett.q. D.LGS. 344/2003). (art.4, c.1, lett.q. D.LGS. 344/2003). I dividendi concorrono alla formazione del reddito imponibile dellente nella misura del 5%. I dividendi concorrono alla formazione del reddito imponibile dellente nella misura del 5%. Lente erogante deve operare la ritenuta a titolo di acconto del 12,5%. Lente erogante deve operare la ritenuta a titolo di acconto del 12,5%.

8 8Direzione Regionale dell'Emilia Romagna CIRCOLARE N.4 DEL 3/2/2004 INTERPRETA LA DISCIPLINA TRAN- SITORIA ANTIELUSIVA CONTENUTA NELLARTICOLO 40 DEL D.L. 269/2003. CHIARISCE IL RACCORDO CON LA DISCIPLINA CONTENUTA NEGLI ARTICOLI 47, 59 E 89 DEL NUOVO TUIR

9 9Direzione Regionale dell'Emilia Romagna CREDITO DIMPOSTA LIMITATO PARI AL 51,51% articolo 40 d.l. 269/2003 DISTRIBUZIONI DI RISERVE DI UTILI DELIBERATE DOPO IL 30/9/2003 FINO ALLA CHIUSURA DEL PERIODO DIMPOSTA IN CORSO AL 31/12/2003. DISTRIBUZIONI DI RISERVE DI UTILI DELIBERATE DOPO IL 30/9/2003 FINO ALLA CHIUSURA DEL PERIODO DIMPOSTA IN CORSO AL 31/12/2003. DISTRIBUZIONI DI RISERVE DI UTILI RELATIVI AD UN PERIODO DIMPOSTA CHIUSO PRIMA DEL 31/12/2003, ANCHE SE DELIBERATE PRIMA DEL 30/9/2003 NEL CASO IN CUI DOPO IL 1°/9/2003 SIA STATA DELIBERATA LA CHIUSURA ANTICIPATA DELLESERCIZIO DISTRIBUZIONI DI RISERVE DI UTILI RELATIVI AD UN PERIODO DIMPOSTA CHIUSO PRIMA DEL 31/12/2003, ANCHE SE DELIBERATE PRIMA DEL 30/9/2003 NEL CASO IN CUI DOPO IL 1°/9/2003 SIA STATA DELIBERATA LA CHIUSURA ANTICIPATA DELLESERCIZIO

10 10Direzione Regionale dell'Emilia Romagna CREDITO DIMPOSTA LIMITATO ART.11 CO.3 BIS E 3 TER TUIR NON PUO GENERARE UNECCEDENZA DIMPOSTA SUSCETTIBILE DI ESSERE CHIE- STA A RIMBORSO O A COMPENSAZIONE DELLE IMPOSTE PER GLI ANNI SUCCESSIVI. NON PUO GENERARE UNECCEDENZA DIMPOSTA SUSCETTIBILE DI ESSERE CHIE- STA A RIMBORSO O A COMPENSAZIONE DELLE IMPOSTE PER GLI ANNI SUCCESSIVI. PERTANTO TALE CREDITO VA UTILIZZATO CON PRECEDENZA RISPETTO AGLI ALTRI CREDITI DIMPOSTA PERTANTO TALE CREDITO VA UTILIZZATO CON PRECEDENZA RISPETTO AGLI ALTRI CREDITI DIMPOSTA LA SUA UTILIZZAZIONE E FACOLTATIVA LA SUA UTILIZZAZIONE E FACOLTATIVA

11 11Direzione Regionale dell'Emilia Romagna NESSUN CREDITO DIMPOSTA articolo 40 D.L. 269/2003 GLI ACCONTI SUI DIVIDENDI SONO ASSOGGETTATI AL REGIME FISCALE APPLICABILE NEL PERIODO DIMPOSTA IN CUI IL SOCIO AVREBBE PERCEPITO LUTILE A SEGUITO DI DELIBERA IN SEDE DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO

12 12Direzione Regionale dell'Emilia Romagna I DIVIDENDI NEL MODELLO UNICO 2004 Nessun credito dimposta Indicazione in dichiarazione del 40% dellacconto (partec. qualif.) Distribuzione di acconti entro il 31/12/2003 Credito dimposta solo limitato in misura pari al 51,51% Delibere di distribuzioni di riserve di utili adottate dopo il 30/9/2003 o per chiusura anticipata del P.I. Credito dimposta pieno e limitato in misura pari al 58,73% (aliquota IRPEG 37%) Delibere adottate nel secondo P.I. successivo a quello in corso al 31/12/1996 ed entro il P.I. in corso all 1/1/2001 Credito dimposta pieno e limitato in misura pari al 56,25% (aliquota IRPEG 36%) Delibere adottate nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 1° gennaio 2001 Credito dimposta pieno e limitato in misura pari al 51,51 % (aliquota IRPEG 34%) Delibere adottate nel periodo dimposta successivo a quello in corso al 1° gennaio 2003

13 13Direzione Regionale dell'Emilia Romagna RIGHI DEL QUADRO RI INTERESSATI DALLA NORMA TRANSITORIA Nel rigo RI 9 (UTILI RELATIVAMENTE AI QUALI COMPETE IL CREDITO DIMPOSTA LIMITATO NELLA MISURA DEL 51,51% AI SENSI DEL D.L. 269/2003) deve essere riportato limporto indicato al punto 40 della certificazione degli utili approvata con provvedimento dellAgenzia delle Entrate 13/2/2004. Nel rigo RI 9 (UTILI RELATIVAMENTE AI QUALI COMPETE IL CREDITO DIMPOSTA LIMITATO NELLA MISURA DEL 51,51% AI SENSI DEL D.L. 269/2003) deve essere riportato limporto indicato al punto 40 della certificazione degli utili approvata con provvedimento dellAgenzia delle Entrate 13/2/2004. Nel rigo RI 11 (UTILI RELATIVAMENTE AI QUALI NON COMPETE IL CREDITO DIMPOSTA AI SENSI DEL D.L. 269/2003) deve essere riportato limporto indicato al punto 41 della certificazione degli utili approvata con provvedimento dellAgenzia delle Entrate 13/2/2004, ridotto del 60%. Nel rigo RI 11 (UTILI RELATIVAMENTE AI QUALI NON COMPETE IL CREDITO DIMPOSTA AI SENSI DEL D.L. 269/2003) deve essere riportato limporto indicato al punto 41 della certificazione degli utili approvata con provvedimento dellAgenzia delle Entrate 13/2/2004, ridotto del 60%.

14 14Direzione Regionale dell'Emilia Romagna QUADRI INTERESSATI DALLE NOVITA SULLA TASSAZIONE DEI DIVIDENDI FASCICOLO 2 PF OLTRE AL QUADRO RI RM SEZ IV EREDI O LEGATARI TS RH 1 COL 15,16 – RH18 FASCICOLO 3 PF RF 53 COL2 - RG37 COL 2 UNICO SP QUADRI RI RH RM RN UNICO SC QUADRO RN UNICO ENC QUADRI RH RI RN


Scaricare ppt "1Direzione Regionale dell'Emilia Romagna DIREZIONE REGIONALE DELLEMILIA ROMAGNA IL MODELLO UNICO 2004 BOLOGNA 18-19 MAGGIO 2004."

Presentazioni simili


Annunci Google