La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

D.LGS. N. 122 – POLIZZE ASSICURATIVE A GARANZIA DEI DIRITTI PATRIMONIALI DEI PROMISSARI ACQUIRENTI DI IMMOBILI DA COSTRUIRE – AGGIORNAMENTO SULLO STATO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "D.LGS. N. 122 – POLIZZE ASSICURATIVE A GARANZIA DEI DIRITTI PATRIMONIALI DEI PROMISSARI ACQUIRENTI DI IMMOBILI DA COSTRUIRE – AGGIORNAMENTO SULLO STATO."— Transcript della presentazione:

1 D.LGS. N. 122 – POLIZZE ASSICURATIVE A GARANZIA DEI DIRITTI PATRIMONIALI DEI PROMISSARI ACQUIRENTI DI IMMOBILI DA COSTRUIRE – AGGIORNAMENTO SULLO STATO DELL'ARTE A PIÙ DI TRE ANNI DALL'ENTRATA IN VIGORE DELLA LEGGE Verona, 22 aprile 2009 CONVEGNO – ANCE VERONA Ing. Fabio Vallati

2 2 I motivi del Controllo Tecnico ed i vantaggi per le imprese Il Gruppo RINA e la divisione INDUSTRIA I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista assicurativo La normalizzazione del rischio tecnico Laccreditamento SINCERT I vantaggi per le imprese

3 3 UFFICI E AGENZIE Più di 100 uffici Presenti in più di 32 nazioni nel mondo DIVISIONE NAVALE DIVISIONE CERTIFICAZIONE DIVISIONE INDUSTRIA GRUPPO RINA REGISTRO ITALIANO NAVALE (Istituto No-Profit) Organizzazione del Gruppo

4 4 FATTURATO (milioni Euro) Fatturato e Risorse del Gruppo Personale Più di 1150 ingegneri qualificati Più di 30 nazionalità Età media 42 anni 55% laureati

5 5 Fatturato in milioni di Euro La Divisione Industria

6 6 OFFRIAMO SERVIZI PER IL MIGLIORAMENTO Il nostro business consiste nelloffrire agli operatori economici e istituzionali servizi di: –certificazione –verifica –controllo –assistenza –consulenza finalizzati al miglioramento della sicurezza e della qualità dei loro prodotti, processi e servizi. PROMUOVIAMO LA QUALITA CONTRIBUIAMO AD INNALZARE GLI STANDARD La nostra missione

7 7Organizzazione Direttore di Divisione Vice Direttore Controllo Operativo Organizzazione e Qualità Comunicazione International Development Cooperazione Internazionale Security Marine Services Staff Dedicate ENI wwwOil & Gas Ingegneria ispezioni Cantiere Saipem www Infrastrutture e Real Estate Power Generation

8 8 Controllo Tecnico ai fini del rilascio di polizza decennale postuma Monitoraggio cantieri rischi CAR/ALOP Verifiche documentali ai fini assicurativi Perizie tecniche su opere eseguite Certificazione dei SAL Analisi di rischio Testimoniali di stato OPERATORI/COSTRUTT ORI/SPONSORS/INVEST ITORI REAL ESTATE AMBITO BANCARIO AMBITO ASSICURATIVO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Infrastrutture e Real Estate

9 9 Controllo Tecnico ai fini assicurativi In qualità di Organismo di Ispezione Accreditato SINCERT ai sensi della norma UNI EN ISO In corso Controlli Tecnici su circa 250 cantieri in tutta Italia, dal settore edilizio a quello infrastrutturale dei Lavori Pubblici. Somme assicurate complessive: 6 miliardi di Infrastrutture e Real Estate

10 10 I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista dellassicuratore Qualità Tempo

11 11 I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista dellassicuratore Qualità progettuale Tempo

12 12 I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista dellassicuratore Fine Lavori Qualità progettuale Tempo Reale a fine lavori Livello critico

13 13 I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista dellassicuratore Fine Lavori Qualità progettuale Tempo Reale a fine lavori Livello critico Vita utile Degrado del realizzato

14 14 I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista dellassicuratore Qualità Tempo Reale a fine lavori Livello critico Vita utile Degrado del realizzato Degrado precoce

15 15 I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista dellassicuratore DIFFICOLTA LEGATE AL TEMPO DIFFICOLTA LEGATE AD ESPETTI ECONOMICI LA VITA UTILE E QUELLA DELLELEMENTO PIU DEBOLE MERCATO POLVERIZZATO GRANDE CUMULO DI VALORI ASSICURATI SPECIALMENTE PER PRODOTTI E TECNICHE INNOVATIVE INERZIA DEL PORTAFOGLIO RISCHI DIFFICOLTA TECNICHE E TECNOLOGICHE DIFFICOLTA LEGATE AL MERCATO RITARDO NEI RISCONTRI SU TECNOLOGIE ED IMPRESE EFFICACIA GARANZIA E DURATA LAVORI

16 16 I motivi del Controllo Tecnico Il punto di vista dellassicuratore LA QUALITA DEVE POTER ESSERE DIMOSTRATA - I RISCHI TECNICI DEVONO ESSERE NORMALIZZATI

17 17 I motivi del Controllo Tecnico La normalizzazione del rischio tecnico MODALITA DI INTERVENTO VERIFICA DEL PROGETTO REQUISITI STABILITA E DURABILITA CONTROLLI ESEGUITI CONFORMITA ALLE PRESCRIZIONI DELLA NORMATIVA APPLICABILE CONFORMITA ALLE SPECIFICHE DI BUONA PRATICA PROGETTUALE ELEMENTI CONTROLLATI DIMENSIONAMENTI DEGLI ELEMENTI CHE INFLUENZANO LA SOLIDITA STRUTTURALE RAPPORTI EMESSI RAPPORTI DI VERIFICA DEL PROGETTO

18 18 I motivi del Controllo Tecnico La normalizzazione del rischio tecnico MODALITA DI INTERVENTO CONTROLLO IN ESECUZIONE DELLE OPERE REQUISITI STABILITA E DURABILITA CONTROLLI ESEGUITI CONFORMITA DELLE OPERE ALLE PRESCRIZIONI DEL PROGETTO ADEGUATEZZA DEI MATERIALI IMPIEGATI CONFORMITA DELLE OPERE ALLE REGOLE DI BUONA PRATICA ESECUTIVA RAPPORTI EMESSI RAPPORTI DI VISITA IN SITO

19 19 I motivi del Controllo Tecnico La normalizzazione del rischio tecnico CONCLUSIONE DELLATTIVITA RAPPORTO FINALE DI CONTROLLO TECNICO CONTENUTI DESCRIZIONE DELLO SCOPO E DELLOGGETTO DELLATTIVITA ELENCO DELLE RISORSE IMPIEGATE DESCRIZIONE DEI CONTROLLI EFFETTUATI DESCRIZIONE DEI RISCONTRI OTTENUTI CONCLUSIONE FINALE PARERE FINALE SULLA STABILITA, RESISTENZA MECCANICA, DURABILITA E MANUTENIBILITA DELLOPERA OGGETTO DI CONTROLLO TECNICO

20 20 I motivi del Controllo Tecnico Laccreditamento SINCERT CONTROLLORE TECNICO ORGANISMO DI CONTROLLO ACCREDITATO AI SENSI DELLA NORMA UNI CEI EN ISO/IEC ENTE CHE RILASCIA GLI ACCREDITAMENTI SINCERT REQUISITI ATTESTATI AMMINISTRATIVI RISPETTO DEI CRITERI DI INDIPENDENZA, IMPARZIALITA, INTEGRITA CAPACITA ATTESTATE TECNICHE, METODOLOGICHE GESTIONALI, ORGANIZZATIVE

21 21 I vantaggi per le imprese Riflessi positivi su qualità e responsabilità MAGGIORI CONTROLLI IN ESECUZIONE NELLA CATENA CLIENTE- FORNITORE –Per il committente: controllo su impresa e progettisti –Per limpresa: controllo su fornitori e sub-appaltatori e migliore relazione con D.L. e collaudatore VALIDAZIONE DEL PROGETTO

22 22 I vantaggi per le imprese Riflessi positivi in termini commerciali IL CONTROLLO TECNICO QUALE CERTIFICAZIONE DA ESPORRE A TERZI POSSIBILE CERTIFICAZIONE GLOBALE DEL FABBRICATO ANCHE CON RIFERIMENTO A REQUISITI ACUSTICI, DI RISPARMIO ENERGETICO…

23 23 RINA INDUSTRY – sede centrale via Ilva Genova Italy ph fax ALTRE SEDI: Milano (Vimercate) Venezia (Marghera) Roma Napoli Pescara Augusta (SR)


Scaricare ppt "D.LGS. N. 122 – POLIZZE ASSICURATIVE A GARANZIA DEI DIRITTI PATRIMONIALI DEI PROMISSARI ACQUIRENTI DI IMMOBILI DA COSTRUIRE – AGGIORNAMENTO SULLO STATO."

Presentazioni simili


Annunci Google