La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Questo tipo di array si ottiene sia con la sintesi diretta di oligonucleotidi sul supporto oppure per e la microdeposizione di gocce di oligonucleotidi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Questo tipo di array si ottiene sia con la sintesi diretta di oligonucleotidi sul supporto oppure per e la microdeposizione di gocce di oligonucleotidi."— Transcript della presentazione:

1 Questo tipo di array si ottiene sia con la sintesi diretta di oligonucleotidi sul supporto oppure per e la microdeposizione di gocce di oligonucleotidi sul supporto; si può raggiungere una densità di oligonucleotidi/per vetrino (da 20 a 60 basi). Array di oligonucleotidi Offrono vantaggi rispetto ai microarray e ai macroarray perché sono in grado di svelare SNPs e di distinguere quindi tra sequenze molto simili tra loro

2 DNA Chips o microarrays di oligonucleotidi: metodo sviluppato dalla Affymetrix Inc. Il sistema della sintesi diretta degli oligonucleotidi sul chip è stato sviluppato dalla Affymetrix Inc.: Gli oligonucleotidi sono sintetizzati in situ sul substrato in posizioni definite. Funziona con migliaia di transistor in un singolo circuito integrato per produrre serie ordinate di oligo -> i Gene Chips che hanno dimensioni di un francobollo (1,6 cm 2 ) con una densità di circa 10 6 oligo per cm 2. Le sequenze di un set di oligonucleotidi di DNA lunghi fino a 25 basi sono determinate in base allesperimento. Un algoritmo di calcolo disegna delle maschere litografiche da utilizzare per sintetizzare la serie di oligo sui chips. Gli array sono costruiti in base ad un procedimento chimico diretto dalla luce (http://affymetrix.com) Fonte luminosa MASCHERA LITOGRAFICA SUPPORTO

3 Metodo della Affymetrix Fonte luminosa MASCHERA LITOGRAFICA SUPPORTO Luce -> DEPROTEZIONE MASCHERA LITOGRAFICA SUBSTRATO Accoppiamento chimico T- Nuovo gruppo di protezione fotolabile Luce -> DEPROTEZIONE MASCHERA LITOGRAFICA SUBSTRATO C- Il procedimento è ripetuto

4 Un nuovo approccio per i microarray di nucleotidi viene dalla tecnologia delle fibre ottiche, è possibile creare pozzetti allestremità di una fibra ottica di 1 mm di diametro per linea ognuna con un diverso oligonucleotide possono essere messe in questi pozzetti e usate per sondare un campione bersaglio, SNP o pattern di espressione genica. Gli strumenti correnti usano 96 fibre ottiche e quindi si possono analizzare contemporaneamente più di di situazioni diverse ad ogni esperimento

5 1 cm Supporto in vetro, silicio o fibre ottiche Esempio di microarray di oligonucleotidi per analisi differenziale dei trascritti tra popolazioni cellulari differenti Segnale VERDE se un gene è espresso per esempio solo nel tessuto sano, ROSSO se un gene è espresso solo nel tessuto tumorale e diverse gradazioni di GIALLO (rosso + verde) se un gene è espresso in entrambi i tessuti. cDNAottenuto da RNA da tessuto sano cDNA ottenuto da RNA da tessuto tumorale

6 Nel 1994 è stato clonato il gene BRCA1, un gene oncosoppressore situato sul cromosoma 17 Una serie di mutazioni in questo gene sono state riscontrate prevalentemente in soggetti affetti da carcinoma mammario od ovarico, di tipo familiare Il BRCA1 risulta essere implicato in una serie di funzioni cellulari di primaria importanza come la riparazione del DNA, la regolazione della trascrizione, il controllo del ciclo cellulare e lubiquitinazione Nei soggetti portatori di questo tipo di mutazione il rischio di sviluppare un carcinoma mammario nellarco della vita è compreso tra il 50 e l85%; per il carcinoma ovarico il rischio è del 15-60% Le mutazioni identificate sono più di 600 e quasi tutte comportano la produzione di una proteina tronca alcune di esse sono più frequenti di altre allinterno di una popolazione Una donna su è portatrice di una mutazione del BRCA1. È stato messo a punto un test di screening per identificare mutazioni (SNPs) in qualsiasi posizione del gene, anche se al momento molto costoso. Il gene BRCA1 è coivolto nello sviluppo del tumore al seno e alle ovaie Uso di un microarray di oligonucleotidi per identificare SNPs

7 Analisi per ASO multipla su larga scala per identificare SNPs nel gene BRCA 1 La regione BRCA 1 codificante è lunga 5500 bp. Per identificare una mutazione posta in una qualsiasi delle posizioni nella sequenza, si disegnano 4 ASO di sequenza identica per OGNI POSIZIONE NUCLEOTIDICA -> oligonucleotidi in tutto Gli oligo così ottenuti sono fissati ad un supporto, in modo permanente -> MICROARRAY

8 Analisi per ASO multipla su larga scala per identificare SNPs nel gene BRCA 1 Le sonde (gli oligonucleotidi) sono attaccate al supporto e costituiscono il microarray ed è il DNA da saggiare ad essere marcato. 1.Si amplifica il DNA dal soggetto in esame mediante PCR 2.Si marca lamplificato con un colorante fluorescente 3.Si ibrida al microarray, usando condizioni che permettono libridazione di piccole sequenze (gli oligo) perfettamente complementari 4.Si analizza il risultato dellibridazione mediante analisi computerizzata per identificare eventuali differenze rispetto ad un campione amplificato da un individuo omozigote per lallele normale del gene BRCA 1 La regione BRCA 1 codificante è lunga 5500 bp. Per identificare una mutazione posta in una qualsiasi delle posizioni nella sequenza, si disegnano 4 ASO di sequenza identica per OGNI POSIZIONE NUCLEOTIDICA -> oligonucleotidi in tutto Gli oligo così ottenuti sono fissati ad un supporto, in modo permanente -> MICROARRAY

9 Confronto di due microarray tra la posizione 2420 e 2440 del gene BRCA 1 con DNA da individui con genotipo che differisce per un singolo nucleotide in posizione 2431 T G C A C A G T A T T T C A T T G G T A C C T G G Individuo OMOZIGOTE per lallele normale di BRCA 1 Il DNA AMPLIFICATO e MARCATO ottenuto, può essere complementare con tutte le sue basi SOLO ad un ASO presente in ogni colonna del microarray. T G C A C A G T A T T T C A T T G G T A C C T G G C Individuo ETEROZIGOTE per lallele normale di BRCA 1 e un allele con SNP in posizione 2430


Scaricare ppt "Questo tipo di array si ottiene sia con la sintesi diretta di oligonucleotidi sul supporto oppure per e la microdeposizione di gocce di oligonucleotidi."

Presentazioni simili


Annunci Google