La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TeX System: un Sistema per la Gestione Temporale di Testi Normativi Marco Bergonzini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TeX System: un Sistema per la Gestione Temporale di Testi Normativi Marco Bergonzini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria."— Transcript della presentazione:

1 TeX System: un Sistema per la Gestione Temporale di Testi Normativi Marco Bergonzini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria - Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Relatore: Prof. Paolo Tiberio Correlatori: Dott. Federica Mandreoli Prof. Fabio Grandi Anno Accademico 2002/2003 Controrelatore: Prof. Sonia Bergamaschi

2 TeX System Introduzione La difficoltà di interpretazione dei testi normativi è un problema di sempre maggior importanza Ambito di applicabilità Ambito di applicabilità: linsieme delle situazioni in cui una disposizione normativa trova applicazione applicabilità temporale In particolare, ci occuperemo dellambito di applicabilità temporale, cioè quando una disposizione può essere applicata Disposizione attiva o modificante Disposizione passiva o modificanda Disposizione modificata Nessi normativi Sono ora presenti due diverse versioni della disposizione passiva, individuare quale sia applicabile non è sempre immediato Aliquota IVA 19%Aliquota IVA 20%

3 TeX System Introduzione Modifiche testuali Modifiche testuali: eliminano la disposizione passiva o ne cambiano in testo Modifiche temporali Modifiche temporali: incidono sullambito di applicabilità temporale della disposizione senza modificarne il testo Esempio: Lart. 49 dello statuto del Comune, adottato con deliberazione O.d:G. n.26 del 17 giugno 1991 ed esecutivo dal 16 dicembre 1991, è sostituito del seguente Art. 49 … Esempio: Lart. 12 della legge n. 898 del 1 dicembre 1970 è prorogato fino al 30 giugno 1996 Modifiche materiali Modifiche materiali: influiscono sulla portata normativa di una disposizione senza modificarne il testo. Non riguardano aspetti temporali e non saranno considerate nel seguito

4 TeX System Obiettivi della tesi Progettazione e sviluppo di un sistema in grado di fornire allutente un aiuto concreto nellinterpretazione dei testi normativi. Gestione trasparente degli aspetti temporali delle modifiche dei testi normativi. Fasi del progetto TeX: Definizione di un modello temporale XML per la rappresentazione delle norme nel tempo Definizione degli operatori di modifica e ricostruzione Progettazione e realizzazione del prototipo Il lavoro è stato svolto nellambito del progetto MIUR ex-40% La dinamica della norma nel tempo: aspetti giuridici e informatici, in collaborazione col CIRSFID

5 TeX System Modello Temporale XML I requisiti di un modello per la rappresentazione dei testi normativi sono: rispetto della struttura gerarchica articolato – capo – articolo – comma Ereditarietà Raffinamento Versioni e Timestamp Ver1 Ver2 capacità di ogni livello della gerarchia di rappresentare versioni multiple, ognuna caratterizzata dai propri attributi temporali

6 TeX System Dimensioni Temporali Le dimensioni temporali che si è deciso di supportare sono le seguenti: Publication timePublication time: è il tempo in cui il testo normativo viene pubblicato sulla gazzetta ufficiale Validity timeValidity time: è il periodo in cui la norma è in vigore Efficacy timeEfficacy time: identifica il tempo in cui la norma è applicabile al caso concreto Transaction timeTransaction time: è il tempo in cui il testo normativo è memorizzato nel database Queste dimensioni sono tra loro ortogonali, possono essere trattare in maniera del tutto indipendente

7 TeX System Schema XML del Modello Legge TitoloArticolatoNatura Ver Capo Ver RubricaArticolo Ver RubricaComma Ver Articolato Pubblicazione – R Vt_Start – R Vt_End – O Tt_Start – R Tt_End – O Et_Start – R Et_End – O XML Adatto alla rappresentazione di documenti con una struttura gerarchica. Permette di aggiungere con facilità etichette sui testi. Si sta affermando sempre più come formato di scambio dati su Web. E uno standard W3C. Articolo Ver TA Modello Modificato Num – R Rif – O VT ET TT Ver Num – R Rif - O Vt_Start – O Vt_End – O Tt_Start – O Tt_End – O Et_Start – O Et_End – O VT ET TT

8 TeX System Legge Decreto legislativo ArticolatoImportazione cereali Ver 1 Capo 1Capo 2 Ver 1 Comma 1Comma 2Importazione dalla Spagna Ver 1Ver 2 Testo Ver 2 Comma 1 Ver 1 Testo Ver 1 Importazione dai paesi dellUE Articolo 1Articolo 2 Ver 1Ver 2 Importazione dai paesi extracomunitari Articolo 1 Ver 1 Comma 1Comma 2 Ver 1 Testo Ver 1Ver 2 Testo Un Documento Conforme allo Schema

9 TeX System Operatori Sul modello sono previsti tre operatori: RicostruzioneRicostruzione: permette di consultare i testi normativi attraverso viste temporali dei documenti. Soltanto le versioni compatibili con i vincoli temporali richiesti saranno restituite nel testo ricostruito. Modifica TestualeModifica Testuale: gestisce le modifiche testuali (abrogazioni, inserimenti e sostituzioni) garantendo che le vecchie versioni del testo siano conservate Modifica TemporaleModifica Temporale: si occupa della modifica delle coordinate temporali di disposizioni normative già esistenti

10 TeX System Ricostruzione Legge Decreto legislativo ArticolatoImportazione cereali Ver 1 Capo 1Capo 2 Ver 1 Comma 1Comma 2Importazione dalla Spagna Ver 1Ver 2 Testo Ver 2 Comma 1 Ver 1 Testo Ver 1 Importazione dai paesi dellUE Articolo 1Articolo 2 Ver 1Ver 2 Importazione dai paesi extracomunitari Articolo 1 Ver 1 Comma 1Comma 2 Ver 1 Testo Ver 1Ver 2 Testo

11 TeX System 0 – nessuna operazione 1 – timestamp includono i vincoli 2 – timestamp prima dei vincoli 3 – timestamp dopo i vincoli 4 – timestamp intersecano i vincoli 5 – timestamp non contenuti nei vincoli 6 – timestamp contenuti nei vincoli 7 – timestamp non intersecano i vincoli Ricostruzione Operazioni supportate Timestamp della disposizione Punto temporale Intervallo temporale

12 Livello TeX System Modifica Testuale Esempio: la legge n°134 del 12 febbraio 1996, viene inserita nel database il giorno successivo e entra in vigore il 27 dello stesso mese. In data 1 dicembre 2000 viene deliberata una modifica testuale allarticolo 2 del primo capo. Il suo contenuto deve essere completamente sostituito da un nuovo testo che entrerà in vigore il 1 gennaio 2001 e ne uscirà alla fine dello stesso anno. Loperazione è svolta sul database il 3 dicembre 2000 VT TT NOW Propagazione delle modifiche ai livelli inferiori VT TT

13 Livello TeX System Modifica Temporale Esempio: in data 12 novembre 2001 viene approvata una modifica sullarticolo 2 della legge n°134 del 12 febbraio 1996, il testo al momento in vigore deve essere prorogato per tutto lanno La registrazione del fatto avviene il 15 novembre 2001 VT TT NOW VT TT Propagazione delle modifiche ai livelli superiori

14 TeX System Architettura del Sistema Documenti XML Query Documenti XML Documenti XML, modifiche testuali o temporali Pre- processing Query Processor Update Processor ? XML Repository Inverte d Index XML Repository Memorizzazione dei testi mormativi: DB2 SQL Server Oracle Oracle XML DB offre numerose e pratiche funzionalità per la gestione di dati XML static Pre- processing Query Processor Update Processor La gestione degli aspetti dinamici è svolta da uno strato programmato in Java e costruito on top al database La scelta di Java assicura la portabilità del software e lintegrazione con il Web Inverte d Index Lindicizzazione dei testi è svolta attraverso un inverted index realizzato con il pacchetto Oracle interMedia Due alternative per la memorizzazione dei dati sono state analizzate: Tabella XML Tabella Ibrida Legge ( Codice, ColonnaXML ) LeggeI ( Codice, ColonnaXML, pubblicazione, vt_start, vt_end, tt_start, tt_end, et_start, et_end, natura )

15 TeX System Test del Prototipo Tutte le prove sperimentali sono state eseguite su un personal comupter dotato di processore x86 Family 6 Model 7 con 256MB di RAM, sistema operativo Windows NT 4 Service Pack 6 e disco rigido SCSI; il DBMS usato è Oracle 9i Release 1 I generatori di benchmark XML esistenti si sono rivelati indatti alla creazione di documenti temporali, è allora stato realizzato un algoritmo per la creazione pseudo-casuale dei documenti Sono stati generati tre dataset delle seguenti dimensioni: 1000 documenti, 26 MB 2000 documenti, 53 MB 5000 documenti, 130 MB

16 TeX System Selezione Per le prove di selezione sono stati considerati sei diversi tipi di query, Q1 e Q2 non contengono condizioni temporali, al contrario Q3 presenta solo condizioni temporali, le altre query sono miste millisecondi

17 TeX System Inserimento I test di inserimento sono stati svolti su collezioni di 5000 documenti e considerando anche il costo per laggiornamento del text index Dimensione media documenti inseriti: 22 KB millisecondi

18 TeX System Ricostruzione e Modifica La tabella utilizzata non influisce sul tempo delle operazioni di ricostruzione e modifica E invece importante la scelta del modello, ladozione del modello he supporta i time elements comporta mediamente una dimensione 3 volte minore per documenti che abbiano subito variazioni La differenza di velocità non è stata particolarmente apprezzabile nei test, ma loccupazione di memoria centrale può essere un fattore determinante se il numero delle operazioni da svolgere è molto grande Una notevole degenerazione delle prestazioni potrebbe essere causata dalla richiesta eccessiva di memoria

19 TeX System Sviluppi Futuri Metodo di memorizzazione Object-Relational Sviluppi di estensioni temporali dei DBMS commerciali Interfaccia Web M. Bergonzini, F. Grandi, F. Mandreoli, P. Tiberio A temporal data model and system architecture for the management of normative texts 11° congresso SEBD, Cetraro (CS) Giugno 2003


Scaricare ppt "TeX System: un Sistema per la Gestione Temporale di Testi Normativi Marco Bergonzini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria."

Presentazioni simili


Annunci Google