La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa 2007 Presidente Arch. Francesco PAPPALARDO Ordine degli Architetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa 2007 Presidente Arch. Francesco PAPPALARDO Ordine degli Architetti."— Transcript della presentazione:

1 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa 2007 Presidente Arch. Francesco PAPPALARDO Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa 2007 Presidente Arch. Francesco PAPPALARDO Commissione Parcelle Presidente Marco BATTIATO Giovanni BENINATO Francesco INFANTINO Maura FONTANA Piero MAGRO Giuseppe SANTORO Maria Laura SINDONA Giancarlo ZURZOLO Commissione Parcelle Presidente Marco BATTIATO Giovanni BENINATO Francesco INFANTINO Maura FONTANA Piero MAGRO Giuseppe SANTORO Maria Laura SINDONA Giancarlo ZURZOLO CALENDARIO INCONTRI 26 Febbraio _ Tematiche generali, aspetti fiscali. 26 Marzo _ Progettazione; D.L.; Contabilità e Misura; Perizie di variante. 28 Maggio _ Collaudi statici e amministrativi; Legge 494/96 e 626/94; Consulenze tecniche. 25 Giugno _ Piani urbanistici e similari.

2 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa 26 Febbraio 2007 UN PROFESSIONISTA DEVE SEMPRE SAPERE QUALE ONORARIO CHIEDERE E COME CHIEDERLO UN PROFESSIONISTA DEVE SEMPRE SAPERE QUALE ONORARIO CHIEDERE E COME CHIEDERLO 11 Iscrizione allOrdine. 22 ASPETTI FISCALI 1A. Professione individuale: Libero Professionista 1B. Professione individuale: Dipendente 1C. Associazione di Professionisti 1D. Società di persone (Decreto Bersani) 1E. Società di ingegneria 2. Prestazioni occasionali (L. 276/2003) 3. Dipendenza 33 Lettera dincarico, Norme deontologiche

3 22 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Aspetti fiscali: PROFESSIONE INDIVIDUALE _ LIBERO PROFESSIONISTA RESPONSABILITA ASSICURAZIONE RISCHI PROFESSIONALI ASSICURAZIONE RISCHI PROFESSIONALI GENERALE PARTICOLARE INARCASSA ISCRIZIONE ALBO P. IVA NESSUNALTRA FORMA PREVIDENZA OBBLIGATORIA 1A 26 Febbraio 2007 POSSESSO PARTITA IVA Chiusura mensile Chiusura trimestrale POSSESSO PARTITA IVA Chiusura mensile Chiusura trimestrale

4 22 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Aspetti fiscali: PROFESSIONE INDIVIDUALE _ DIPENDENTE RESPONSABILITA ASSICURAZIONE RISCHI PROFESSIONALI GENERALE PARTICOLARE 1B GESTIONE SEPARATA INPS (L. 335/1995) GESTIONE SEPARATA INPS (L. 335/1995) OBBL. COMUNICAZIONE INARCASSA OBBL. COMUNICAZIONE INARCASSA SOLO CONTRIBUTO INTEGRATIVO CLIENTE SOLO CONTRIBUTO INTEGRATIVO CLIENTE 26 Febbraio 2007 POSSESSO PARTITA IVA 10% (4%) 16% (4%) 10% (4%) 16% (4%)

5 22 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Aspetti fiscali: PROFESSIONE ASSOCIATA (EX 109) ASSOCIAZIONE DI PROFESSIONISTI ASSOCIAZIONE DI PROFESSIONISTI ISCRITTI AGLI ALBI STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROFESSIONISTI ISCRITTI AGLI ALBI STATUTO 1C SOCIETA DI PERSONE (D.to BERSANI) ASSOCIAZIONE DI PROFESSIONISTI ISCRITTI AGLI ALBI E NON 1D SOCIETA D INGEGNERIA SOCIETA DI CAPITALI 1E 26 Febbraio 2007

6 22 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Aspetti fiscali: PRESTAZIONI OCCASIONALI (Legge 276/2003 Art.61) 2 2 SONO ESCLUSI 26 Febbraio 2007 LART.61 ESCLUDE DA QUESTO TIPO DI RAPPORTO I SEGUENTI SOGGETTI: I PROFESSIONISTI INTELLETTUALI, CON ISCRIZIONE AD APPOSITO ALBO; COLORO CHE HANNO RAPPORTI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATI- VA CON ASSOCIAZIONI O SOCIETA SPORTIVE ASSOCIATE A FEDERAZIONI NAZIO- NALI O AD ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTE DAL CONI; I DIPENDENTI DI PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI; I COMPONENTI ORGANI DAMMINISTRAZIONE E CONTROLLO DELLE SOCIETA; I PARTECIPANTI A COLLEGI E COMMISSIONI;

7 22 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Aspetti fiscali: DIPENDENZA 3 3 SONO ESCLUSI 26 Febbraio 2007 CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO PUBBLICO IMPIEGO; CONTRATTO REGIONALE DI LAVORO DEGLI ENTI LOCALI; CONTRATTO DI LAVORO STUDI PROFESSIONALI; CONTRATTO DI LAVORO AZIENDE PRIVATE

8 33 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa Lincarico A. LETTERA DINCARICO E/O DISCIPLINARE DI INCARICO: PRESTAZIONI; TEMPO; ONORARIO X CLASSI; PENALI; ACCONTO (se privato) A. LETTERA DINCARICO E/O DISCIPLINARE DI INCARICO: PRESTAZIONI; TEMPO; ONORARIO X CLASSI; PENALI; ACCONTO (se privato) SONO ESCLUSI 26 Febbraio 2007 NORME DEONTOLOGICHE

9 Lettera di incarico professionale (ai sensi della Legge 143/1949 e ove non previsto del D.M ) Lettera di incarico professionale (ai sensi della Legge 143/1949 e ove non previsto del D.M ) 1. PARTI INTERESSATE Committente.... domiciliato in.....Via..... e Architetto….... domiciliato in..... Via. ….. Iscritto allAlbo Professionale di... con il n... Quale titolare dello studio tecnico sito in P.I. oppure Ingegneri o Architetti riuniti in associazione: Domiciliati in via Iscritti ai rispettivi Albi Professionali degli: con il n° Denominato in seguito: Professionista. 2.OGGETTO DELLINCARICO Il committente affida al professionista che accetta lincarico di La prestazione : È richiesta con speciale urgenza; Non è richiesta con speciale urgenza.

10 Lettera di incarico professionale 3. PRESTAZIONI DEL PROFESSIONISTA Le prestazioni del Professionista saranno le seguenti. a)Compilazione del progetto di massima; b)Compilazione del preventivo sommario; c)Compilazione del progetto esecutivo; d)Compilazione del preventivo particolareggiato e della relazione; e)Esecuzione dei particolari esecutivi e decorativi; f)Assistenza alle trattative per i contratti ed eventuali compilazione dei capitolati; g)Direzione e sorveglianza lavori;visite periodiche a giudizio del Professionista, emanando disposizioni e ordini per la at- tuazione dellopera progettata nelle sue varie fasi esecutive e sorvegliandone la buona riuscita; h)Accertamento esecuzione lavori e assistenza al collaudo nelle fasi davanzamento dei lavori ed al loro compimento; i)Liquidazione lavori, ossia verifica di quantitativi e misure delle opere eseguite e liquidazione dei conti parziali e finali. Il committente richiede inoltre al professionista le seguenti prestazioni supplementari: l)Rilievo del sito dellopera da eseguire; m)Calcolo e progettazione esecutiva delle strutture portanti; n)Dimensionamento e progettazione esecutiva degli impianti; o)Assistenza giornaliera ai lavori di costruzione; p)Coordinatore per la progettazione in materia di sicurezza; q)Coordinatore per lesecuzione in materia di sicurezza. FASI: Le prestazioni a) e b) saranno completate entro ……………………………………….. le prestazioni …………… saranno completate entro……………………………… oppure entro ………………………giorni da …………………………………………………..

11 Lettera di incarico professionale 4. COMPENSI E RIMBORSI SPESE Per le prestazioni cui sopra il compenso spettante al Professionista è stabilito in base al T.U. della Tariffa degli Onorari per le Prestazioni dellIngegnere e dellArchitetto (L , n. 143 e successivi aggiornamenti, modificazioni ed inte- grazioni) e per quanto non in essa comprese alle disposizioni cui al D.M I compensi stabiliti dalle citate tariffe costituiscono per le parti contraenti e per lOrdine competente minimi inderogabili. Il presente incarico si riferisce alla classe Categoria ; alla classe Categoria ; alla classe.... …… Categoria ; Lonorario comprende quanto è dovuto dal Professionista per lassolvimento dellincarico, incluse le spese di studio strettamente necessarie allespletamento dello stesso incarico. Le maggiori spese sostenute dal Professionista ed i compensi accessori (di cui agli artt. 4 e 6 della T.P.) saranno rimborsati a parte: Su presentazione della relativa documentazione a piè di lista; Su loro conglobamento in una cifra forfettaria pari al % degli onorari dovuti. I maggiori oneri per il personale di cantiere saranno a carico del committente. 5. PAGAMENTI Il pagamento dei compensi e dei rimborsi – oltre il contributo Inarcassa nella misura vigente e dell I.V.A. avverrà alle seguenti scadenze, a seguito di apposite fatture presentate dal Professionista nel corso delle sue prestazioni: il......% alla firma della presente lettera; il % alla presentazione del progetto di massima; ed il residuo dare entro mesi dal conferimento del presente incarico. I versamenti verranno effettuati mediante assegno intestato a……………….o bonifico bancario su c.c. n°

12 Lettera di incarico professionale 6. VARIE Il professionista dichiara di non trovarsi per lespletamento dellincarico in alcuna condizione di incompatibilità ai sensi delle disposizioni di legge e contrattuali e si impegna espressamente allosservanza dellart. 14 della legge , n I termini di cui al n°3 sono congruamente prorogati in caso di forza maggiore (od altri motivi ritenuti validi dal Com- mittente) o dentrata in vigore di norme di legge posteriormente alla firma della presente lettera. In caso che uno o più dei professionisti componenti il gruppo incaricato non svolgano – in tutto o in parte e per qual- siasi causa loro dipendente – lincarico ricevuto,sarà applicata una penale del 10% per ogni ritardo di 30 gg. sullimporto pattuito su ciascuna delle fasi riportate allart.3 della presente lettera. Per quanto non espressamente convenuto, le parti fanno riferimento alla Tariffa Professionale. Redatto e sottoscritto in doppio originale il a Il COMMITTENTE IL PROFESSIONISTA

13 Disciplinare dincarico CONFERIMENTO INCARICO PROGETTAZIONE, DIREZIONE LAVORI, CONTABILITA E MISURA, SICUREZZA PROGETTO E CANTIERE PER LA REALIZZAZIONE DI XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX SCHEMA DISCIPLINARE TIPO Art.1 Il Comune di Syracuse, che dora in poi sarà semplicemente lAmministrazione (amm.ne), affida all Architetto Xenzo Change nato a Syracuse il , residente a Syracuse P.za Duomo,1 C.F. XNZCHG97A01I754C, n°X dellOrdine degli Architetti Pianificatori,Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa; P.I , con studio a Syracuse in P.za Duomo; lincarico della: Pro- gettazione, D.L.,Misura e Contabilità,Liquidazione,Assistenza al collaudo,Coordinamento per la sicurezza per la progettazione ed esecuzione per i lavori di:XXXXXXXXXXXXXX Art.2 Lincarico,subordinato alle condizioni del presente disciplinare,è dallAmm.ne affidato e dal profes- sionista accettato; esso sarà dal medesimo adempiuto sotto le direttive dellAmm.ne. Art.3 Il Professionista svolgerà lincarico secondo le esigenze e le direttive dellAmm.ne. Esso resta obbli- gato allosservanza delle norme del Regolamento per la compilazione dei progetti dopere dello Stato che sono nelle attribuzioni del Ministero dei LL.PP., approvato con D.M e successive mo- difiche e integrazioni; del Regolamento per la Direzione Lavori, Contabilità e Collaudazione dei Lavori dello Stato che sono nelle attribuzioni del Ministero dei LL.PP: approvato con R.D , n°350, della normativa in materia dopere pubbliche vigente nellambito della Regione Sicilia. Inoltre nella re- dazione dei Progetti e nella D.L. devono essere osservate tutte le norme tecniche prescritte da decreti e circolari specificatamente in materia dopere oggetto della presente, per progettazione e direzione, contabilità e collaudazione, ed in particolare quelle contenute nel D.M e successive integra- zioni e modifiche concernenti Norme Tecniche riguardanti indagini sui terreni e sulle rocce, stabilità dei pendii naturali e delle scarpate, criteri generali e prescrizioni per la progettazione, lesecuzione e il collaudo delle opere di sostegno delle terre e delle opere di fondazione. Nello studio quanto nella compilazione, il progetto dovrà essere sviluppato in tutti i suoi particolari e allegati, giuste le norme per le Opere dello Stato cui al D.M e in base alle disposizioni impartite dallAmm.ne.

14 Disciplinare dincarico Art.4 Il Professionista è tenuto a presentare allAmm.ne il progetto, completo dogni allegato, in n°4 copie, entro giorni 60 (sessanta) dalla data in cui è notificata lavvenuta approvazione della presente con- venzione, o dalla data in cui sono forniti al Professionista quegli elaborati, studi e accertamenti che non competono allo stesso, quali esplorazioni del suolo edificatorio, indagini geologiche, geotecniche, chimico-fisiche, batteriologiche, autorizzazioni, permessi e accertamenti competenti a pubblici uffici o affidati ad altri enti o professionisti, indispensabili per la redazione completa del progetto. Qualora la presentazione degli elaborati e del Progetto fosse ritardata oltre il termine sopra stabilito, sarà appli- cata una penale dello 0,3%, del compenso professionale spettante desunto dalle tab. A e B della ta- riffa professionale degli Ingegneri e degli Architetti per ogni giorno di ritardo, che sarà trattenuta sul saldo del compenso. Nel caso che il ritardo ecceda i 15 (quindici) giorni, lAmm.ne resterà libera da ogni impegno verso il professionista inadempiente, senza che questultimo possa pretendere com- pensi o indennizzi di sorta per onorari e rimborsi spese relativi allopera eventualmente svolta. Art.5 Il Professionista si obbliga ad introdurre nel progetto, anche se già elaborato e presentato, tutte le modifiche, correzioni, adeguamenti, sostituzioni o aggiornamenti di tavole e allegati, che si rendessero necessari e che a lui competono, per la definitiva approvazione del progetto stesso da parte degli uffici ed Enti competenti, senza che ciò dia diritto a speciali o maggiori compensi. Linosservanza di tali ob- blighi comporta la perdita al diritto del compenso per onorario quanto per rimborso spese. Se le modi- fiche comportano cambiamenti nellimpostazione progettuale del progetto Esecutivo (cambio del suolo edificatorio,delloriginaria conformazione, del tracciato, di manufatti importanti o di altro) determinati da nuove o mutate esigenze autorizzate dallAmm.ne, al professionista spet- tano le competenze nella misura stabilita per le varianti in corso dopera cui allart.12. Art.6 I prezzi unitari dei lavoro previsti in progetto, saranno quelli del prezziario regionale cui allart.31 L.R. 35/1978 e successive integrazioni vigenti alla data di presentazione del progetto esecutivo. Per le categorie di opere non contemplate nel detto prezziario o per eventuali discostamenti di prezzo,i relativi prezzi unitari dovranno essere giustificati con apposite analisi i cui costi elementari saranno quelli di mercato corrente alla medesima data di presentazione del progetto esecutivo.

15 Disciplinare dincarico Art.7 Lonorario per lo studio e la redazione del progetto,nonché quello per la direzione,misura, conta- bilità, liquidazione dei lavori ed assistenza al collaudo, coordinatore della sicurezza per il progetto e per il cantiere, sarà desunto, secondo le varie classi e categorie di opere, dalle tabelle A,B,B1,B2, B3.1, B3.2,B4, B5 e B6 allegate al D.M e alle tabelle C, E ed F allegate alla L , n°143 relativa agli onorari per le prestazioni professionali dellIngegnere ed Architetto. A tale scopo sattribuisce allopera oggetto del presente disciplinare la Classe I Categoria C e Classe I Cate- goria G della tabella A. Gli onorari saranno commisurati separatamente sugli importi dei lavori di ogni categoria e non globalmente. In relazione alle disposizioni impartite dal D.L.494/96 è prevista la maggiorazione del 15% per edifici o aree soggette a vincolo. Limporto definito per la liqui- dazione di tutte le competenze professionali va commisurato ai consuntivi lordi delle varie classi e categorie dellopera compresa la revisione dei prezzi al lordo dei ribassi dasta. Nel caso il progetto preveda ripetizione dopere complete di tipo e caratteristiche costruttive identiche, e senza che il complesso dinsieme richieda speciali cure e concezioni, ai sensi dellart.1 del D.M lim- porto da prendere a base della liquidazione dellonorario è di una sola opera aumentata deglimporti delle opere ripetute, ridotti questi ultimi, ad unaliquota di quelli effettivi che potrà variare da 1/5 ad ½ a secondo delle loro caratteristiche e della loro importanza. Nellonorario per la direzione deve intendersi compreso anche il corrispettivo per la trattazione delle riserve dellimpresa, e ciò anche nel caso in cui a questa siano riconosciuti maggiori compensi in dipendenza dellaccoglimento totale o parziale delle riserve stesse. In caso di risoluzione o rescissione dei contratti dappalto, a termine delle vigenti disposizioni, spetterà al tecnico lonorario dovuto, da valutarsi sullimporto to- tale dei lavori eseguiti, con laggiunta del compenso per incarico parziale cui allart.18 legge 143 della tariffa, purchè limporto finale non superi le competenze spettanti per lincarico totale. Nessun compenso o indennizzo per la direzione, misura e contabilità, liquidazione lavori, assistenza al col- laudo, coordinatore sicurezza per il cantiere, spetterà al professionista nel caso che i lavori per qualsiasi motivo non siano comunque consegnati allimpresa aggiudicataria; nel caso che, avvenuta la consegna, i lavori non inizino, spetterà al professionista un rimborso di spese e onorari a vaca- zione per le prestazioni effettivamente fornite da sottoporre al visto dellOrdine Professionale.

16 Disciplinare dincarico Art.8 Il recesso dallincarico da parte del progettista,nella fase di progettazione, comporta la perdita del diritto a qualsiasi compenso salvo le rivalse dellAmm.ne per danni provocati. Art.9 A rimborso delle spese vive di viaggio, vitto e alloggio per il tempo passato fuori ufficio dal pro- fessionista e suo personale daiuto, per qualsiasi motivo attinente le prestazioni cui alla presente convenzione, nonché delle altre spese di qualunque natura incontrate,si provvede ai sensi dello Art.3 del D.M Tutte le altre spese necessarie per la compilazione dei progetti, per la D.L. o per il coordinamento per la sicurezza del cantiere, restano a completo carico del professionista ad eccezione soltanto delle spese occorrenti per eventuali trivellazioni,studi geologici,studi geotecnici, accertamenti geognostici, apposizioni di termini,capisaldi e simili,carte catastali,topografiche, accer- tamenti su opere esistenti che implichino impiego dattrezzature e mano dopera,analisi di laborato- rio, rilascio dautorizzazioni, concessioni, pareri igienico sanitari, analisi chimico-fisiche, previa pre- sentazione di fatture e purché gli importi non superino tariffe e prezzi correnti. Art.10 Oltre al rimborso spese di cui allart.9 ed alla corresponsione dellonorario cui allart.7,nullaltro spetta al professionista a qualsiasi titolo, per lincarico cui allart.1 della presente convenzione. Tutte le altre spese necessarie per lespletamento dellincarico sono a carico dello stesso. Il professioni- sta può chiedere il rimborso delle spese effettivamente sostenute per lassistenza ai lavori e la tenu- ta dei libretti di misura e dei registri contabili,entro il limite del 2° comma dellart.17, riferito alla let- tera d) della tabella B della tariffa professionale Ingegneri e Architetti approvata con L. 143/1949. Art.11 Le somme per onorario e spese dovute per la redazione del progetto edile e di sicurezza saranno corrisposte solo dopo formale approvazione del progetto da parte dellorgano esecutivo. Art.12 Per compilazione di perizie di variante in corso dopera limitate alla sola redazione di nuovo com- puto metrico estimativo per l'assestamento delle pratiche contabili,spetta al professionista il paga- mento della sola aliquota e) della tabella B della tariffa (computo metrico estimativo quadro econo- mico) ridotta del 25% e computata sullimporto complessivo dei lavori.

17 Disciplinare dincarico Se la perizia di variante in corso dopera prevede variazioni resesi necessarie nel progetto, spetta al professionista il pagamento delle aliquote per le prestazioni della tabella B, effettivamente ese- guite, valutate sullimporto delle sole opere variate, e ridotte del 25%. Per la compilazione di perizie suppletive limitate a sole partite contabili, spetta al professionista il pagamento dellaliquota e) della tabella B della tariffa ridotta del 25% e computata sul solo importo suppletivo; per la compilazione di perizie di variante e suppletive analogamente limitate alle sole previsioni finanziarie, per assesta- mento delle partite contabili e previsioni di nuove spese aggiuntive, spetta al professionista il paga- mento dellaliquota e) della tabella B della tariffa ridotta del 25% e valutata sullimporto globale dei lavori principali e suppletivi. Per la compilazione di perizie suppletive per nuove opere e lavori, spet- ta al professionista il pagamento donorari e spese valutati con le aliquote della Tab. B per le pre- stazioni effettivamente eseguite, applicate sulla somma degli importi delle nuove opere e lavori di variante e suppletivi, con la riduzione del 25%. Qualora la necessità dintrodurre varianti od aggiun- te al progetto originario dovesse dipendere da cause addebitabili al professionista, nessun com- penso è dovuto allo stesso per le necessarie prestazioni, restando salve le derivanti responsabilità. Le riduzioni del 25% per perizie di variante si applicano anche sulla sicurezza. Art.13 Per la redazione dei conteggi di revisione dei prezzi contrattuali dappalto, si applica lart. 23/c del- la tariffa professionale approvata con L. 143/1949 e successive modifiche ed aggiornamenti. Art.14 Il progetto resterà di piena ed assoluta proprietà dellAmm.ne la quale potrà, a suo insindacabile giudizio, darvi o no esecuzione, ovvero introdurvi, nel modo e con i mezzi che riterrà più opportuni, tutte quelle varianti e aggiunte che, a suo insindacabile giudizio, saranno riconosciute necessarie, senza che dal progettista possano essere sollevate eccezioni di sorta,sempreché non venga, in de- finitiva, modificato sostanzialmente il progetto nella parte artistica o architettonica, o dal punto di vi- sta della prevenzione e della sicurezza, e nei criteri informatori essenziali. Art.15 La liquidazione dei compensi spettanti avverrà su presentazione della parcella vistata dal consiglio dellOrdine Professionale.

18 Disciplinare dincarico Art.16 Tutte le controversie che possano sorgere relativamente alla liquidazione dei compensi previsti dalla presente convenzione e non definite in via amministrativa saranno, nel termine di trenta giorni da quello in cui fu notificato il provvedimento amministrativo, deferite ad un collegio arbitrale costi- tuito da tre membri, di cui uno scelto dallAmm.ne tra gli avvocati dello Stato o tra i componenti del- lUfficio legislativo e legale della Regione con la qualifica davvocato, uno dal professionista ed il terzo da designarsi dintesa tra le parti o, in mancanza, dal Presidente del Tribunale competente. Art.17 Sono a carico del professionista tutte le spese del presente atto nonché imposte e tasse derivanti dalle vigenti disposizioni. Restano a carico dell'Amm.ne le somme da corrispondere allOrdine Pro- fessionale per il rilascio del visto sulla parcella,nonché quelle dovute al professionista ai sensi del- lart.10 della Legge n°6 per Inarcassa; lI.V.A. e quanto altro dovuto per legge. Art.18 Ai fini della presente convenzione le parti eleggono domicilio: Il Dr. Bianco BIANCHI Sindaco Protempore n.q. come sopra e per le ragioni della carica ricoperta presso il Municipio di Siracusa. LArchitetto Xenzo Change in Piazza Duomo,1 a Siracusa. Art.19 Per quanto non riportato nel presente disciplinare si fa riferimento alla L. n°143/1949, al D.M e successive modifiche, integrazioni e aggiornamenti. Art.20 La presente convenzione è senzaltro impegnativa per il professionista mentre diventerà tale per lAmm.ne solo dopo la prescritta definitiva approvazione degli organi competenti. Lì…………………………….. Arch. Xenzo CHANGE Dr. Bianco BIANCHINI


Scaricare ppt "Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Siracusa 2007 Presidente Arch. Francesco PAPPALARDO Ordine degli Architetti."

Presentazioni simili


Annunci Google