La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ultimo aspetto: La religione Che ne è della religione nella nostra società? I fenomeni religiosi sono, naturalmente, molto antichi: ma quali sono gli aspetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ultimo aspetto: La religione Che ne è della religione nella nostra società? I fenomeni religiosi sono, naturalmente, molto antichi: ma quali sono gli aspetti."— Transcript della presentazione:

1 Ultimo aspetto: La religione Che ne è della religione nella nostra società? I fenomeni religiosi sono, naturalmente, molto antichi: ma quali sono gli aspetti caratterizzanti della religione nel nostro mondo?

2

3

4 Conclusioni: società laicizzate e secolarizzate: il ruolo della scienza; ma differenza Occidente-Terzo mondo continua vitalità del religioso, ma nuovi fenomeni: a) non credenti e atei; b) le nuove religioni la domanda è sempre la stessa: è sempre stato così? Se no, quando è cambiato?

5 Riassumiamo: esplosione demografica, industrializzazione, urbanizzazione, unificazione del mondo (ma insieme ridimensionamento dellOccidente), mobilità sociale, emergere del soggetto femminile, cittadinanza e politica di massa, secolarizzazione Dove si può collocare linizio di queste caratteristiche? Cè un punto di partenza comune? Quale? Esaminiamole una per una

6 Lezione IX. Le rivoluzioni delle strutture

7 La rivoluzione demografica

8

9 il modello demografico preindustriale: alta natalità/alta mortalità il tetto allespansione della popolazione (la trappola malthusiana) lesplosione demografica in Europa: diminuzione mortalità, aumento nascite (igiene e condizioni di vita) si passa al modello bassa natalità/bassa mortalità (allungamento della vita media)

10 crescita della popolazione europea nel corso del XIX secolo progressivo rallentamento della crescita (fattori sociali, economici, culturali) allinizio del XX secolo i flussi si incroceranno: comincerà a rallentare lEuropa e cominceranno a crescere i continenti extraeuropei (igiene, medicine, alimentazione)

11 La rivoluzione industriale

12 Crescita della ricchezza individuale media

13 Un breve grafico dello sviluppo mondiale

14 nuovo sistema economico in grado di auto- sostenersi e autoalimentarsi: dalla forza delluomo e degli animali a quella delle macchine, dallenergia idraulica ed eolica (il simbolo è il mulino) al vapore, dalla manifattura e dal lavoro a domicilio alla macchina e allorganizzazione centralizzata del lavoro

15 In apparenza, tutto chiaro, oggettivo e legato a fatti pesanti (questa la nostra idea delleconomia) In realtà, fenomeno talmente dilatato nel tempo che è stato molte volte discusso (Joel Mokyr sostiene che una rivoluzione indutriale non accaddeparla di una serie di eventi che poi gli storici hanno trovato un nome) Visione oggi prevalente: Non fenomeno simultaneo, rapido, complessivo Trasformazione graduale, ma irreversibile, di alcuni settori e alcune aree geografiche

16 Inghilterra ( ): aree diverse Belgio, Francia, Germania, Austria iniziano tra 1800 e 1830 Il ruolo dellindustria del cotone (domanda elastica) il diverso uso tecnologico di una vecchia fonte di energia (il carbone) e il macchinismo producono il simbolo della prima rivoluzione industriale: la macchina a vapore (il ferro, i cavalli vapore)

17 rapporti umani trasformati: divisione del lavoro, disciplina si lavora in modo più penoso di prima, senza limiti di durata o di età fenomeno urbano (esodo rurale) divisione profonda non solo nella fabbrica ma nella vita (scuola, cultura, habitat) tra due classi (non ceti) in conflitto: imprenditori/operai (le classi pericolose)

18 Tuttavia, la formazione della classe operaia in Inghilterra vide una lenta gestazione: Leggiamo E.P. Thompson Ancora nel 1851 in GB solo il 27% circa lavorava in attività legate alla rivoluzione industriale Oltre al problema dei tempi e dei modi, quello delle conseguenze: Il dibattito sullo standard of living: stazionario allinizio Migliora tra il 1820 e il 1850 Salari aumentano dell80-116% tra 1819 e 1851 Condizioni fisiche (altezza, mortalità infantile, speranza di vita): dati meno ottimistici


Scaricare ppt "Ultimo aspetto: La religione Che ne è della religione nella nostra società? I fenomeni religiosi sono, naturalmente, molto antichi: ma quali sono gli aspetti."

Presentazioni simili


Annunci Google