La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Anatomia e fisiologia A cura di: Sabrina Rossi, Maurizio Capelli, Alessandro Teveri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Anatomia e fisiologia A cura di: Sabrina Rossi, Maurizio Capelli, Alessandro Teveri."— Transcript della presentazione:

1 IL SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Anatomia e fisiologia A cura di: Sabrina Rossi, Maurizio Capelli, Alessandro Teveri

2 Slide 2 - Ver. 2.0 un fluido, il sangue,che funge da mezzo di trasporto; una rete di canali, i vasi sanguigni, per distribuire il fluido nei vari punti del corpo; una pompa, il cuore, per tenerlo in movimento. Il sistema circolatorio si compone di tre parti:

3 Slide 3 - Ver. 2.0 Il cuore è lorgano principale dellapparato circolatorio. Si intende per apparato circolatorio un sistema composto da una pompa, il cuore, e da tubi, i vasi sanguigni (arterie, vene, capillari, linfatici), distribuiti in ogni parte ed organo del corpo umano. La circolazione sanguigna ci consente di portare a ciascuna cellula del nostro organismo lossigeno e le sostanze nutritive: aminoacidi, zuccheri, grassi. Il cuore

4 Slide 4 - Ver. 2.0 Il cuore è un muscolo, miocardio, delle dimensioni di un pugno, posizionato al centro della cavità toracica, circondato da un sacco che si chiama pericardio ed è diviso in una sezione destra ed una sinistra, separate da un setto. Cenni di anatomia e fisiologia del cuore

5 Slide 5 - Ver. 2.0 Ognuna delle due parti si compone di due cavità, una superiore atrio ed una inferiore ventricolo: latrio è in comunicazione con il rispettivo ventricolo tramite una valvola che consente il flusso unidirezionale del sangue, quindi il sangue passa dal ventricolo alla rispettiva arteria. La contrazione cardiaca è un processo involontario e automatico determinato da un regolatore di ritmo, nodo del seno, posto nel tessuto cardiaco. Cenni di anatomia e fisiologia del cuore

6 Slide 6 - Ver. 2.0 Piccolo e grande circolo La piccola circolazione trasporta sangue venoso, ricco di anidride carbonica, dal cuore ai polmoni, dove il sangue viene purificato e riportato al cuore ossigenato. Dal cuore a sua volta parte la grande circolazione che porta il sangue arterioso allorganismo per cedere lossigeno e riempirsi di anidride carbonica, quindi ritornare al cuore come sangue venoso per entrare nel piccolo circolo e purificarsi.

7 Slide 7 - Ver. 2.0 Il sistema cardiocircolatorio Sistema VenosoSistema Arterioso

8 Slide 8 - Ver. 2.0 Rivoluzione cardiaca Si chiama rivoluzione cardiaca il ciclo completo di lavoro che il cuore compie attraverso due fasi distinte, che si susseguono continuamente: fase di contrazione, detta sistole, e fase di rilasciamento o di riposo, detta diastole. La funzione di pompa del cuore è assicurata dalla parete muscolare e dal sistema valvolare. Il miocardio, quando si contrae, crea una pressione nel sangue contenuto nelle cavità cardiache; questo sangue per mezzo delle valvole viene spinto dal cuore ai due grossi tronchi che da questo si originano: laorta e il tronco polmonare

9 Slide 9 - Ver. 2.0 Anatomia Vasi sanguigni: Arterie: portano il sangue dal cuore alla periferia Vene: portano il sangue dalla periferia al cuore Capillari: portano il sangue alle cellule

10 Slide 10 - Ver. 2.0 Il Sangue Il sangue è un tessuto fluido attraverso il quale si realizza il trasporto di sostanze nutritive, gas, ormoni e prodotti di rifiuto. Il sangue, inoltre, trasporta cellule specializzate che difendono i tessuti periferici da infezioni e malattie. Queste funzioni sono assolutamente essenziali in quanto un'area completamente priva di circolazione può morire nel giro di pochi minuti.

11 Slide 11 - Ver. 2.0 Principali vene a

12 Slide 12 - Ver. 2.0 Principali arterie a

13 Slide 13 - Ver. 2.0 La differenza significativa tra il sistema arterioso e quello venoso riguarda la distribuzione delle principali vene nel collo e negli arti. In queste regioni le arterie non si trovano in prossimità della superficie corporea, ma al contrario delle vene superficiali, esse sono profonde, lontane dalla cute, protette dalle ossa e dai tessuti molli circostanti. DIFFERENZE

14 Slide 14 - Ver. 2.0 La pressione Arteriosa La pressione arteriosa che si misura è la pressione esistente nel complesso del sistema circolatorio. La pressione arteriosa massima corrisponde alla fase sistolica, la pressione minima corrisponde alla fase diastolica. Si può cogliere limportanza di mantenere una pressione arteriosa adeguata se si pensa che un calo pressorio improvviso provoca in un individuo la perdita della coscienza.. Paziente Pressione Patologica sistolica (mmHg) Pressione Patologica diastolica (mmHg) ADULTO> 180 < 90 > 110 < 60 BAMBINO 1-5 ANNI > 120 < 70 > 75 < 50 BAMBINO 5-12 ANNI > 150 < 90 > 85 < 60

15 Slide 15 - Ver. 2.0 Parametri vitali Frequenza cardiaca: Neonato: battiti/min; Bambino: battiti/min; Adulto:70-80 battiti/min.

16 Slide 16 - Ver. 2.0 Le pareti del cuore sono irrorate dalle arterie coronarie che nascono dal primo tratto dellaorta, appena fuori dal ventricolo sinistro. Tra le principali cause di patologie a danno delle coronarie vi è laterosclerosi, vale a dire una degenerazione della parete delle arterie, legata al progressivo deposito di grassi presenti in eccesso nel sangue (placca aterosclerotica). Malattia coronarica

17 Slide 17 - Ver. 2.0 Dolore toracico Traumatico non traumatico

18 Slide 18 - Ver. 2.0 Dolore toracico Non traumatico: polmonare ( polmonite, pleurite, PNX ) mediastinico ( esofagite ) cardiaco (IMA, angina)

19 Slide 19 - Ver. 2.0 Dolore cardiaco ANGINA: –dovuto a spasmo delle arterie coronariche IMA: (infarto miocardico acuto) –dovuto a trombosi delle arterie coronariche

20 Slide 20 - Ver. 2.0 Langina pectoris è un dolore toracico dovuto ad un restringimento temporaneo dei vasi coronarici: le coronarie restringendosi provocano una diminuizione dellapporto di sangue al cuore (ischemia). Angina Angina

21 Slide 21 - Ver. 2.0 dolore sternale irradiato spalla, braccio, collo a sinistra. pallore sudorazione algida (fredda) ansia difficoltà respiratorie Sintomi Sintomi

22 Slide 22 - Ver. 2.0 Tranquillizzare il paziente Impedire sforzi o movimenti Adagiarlo in posizione semiseduta Controllare polso e respiro Ha già manifestato in passato episodi analoghi? assume farmaci per il cuore? se sì, aiutarlo ad assumere i suoi farmaci Cosa fare? Cosa fare?

23 Slide 23 - Ver. 2.0 I.M.A Le cellule del cuore, come tutte le altre, per vivere e lavorare hanno bisogno di nutrimento da parte del sangue Se unarteria (coronaria)si chiude un certo numero di cellule del cuore muoiono

24 Slide 24 - Ver. 2.0 Come si manifesta? Dolore continuo al petto Dolore spesso riferito anche alle spalle, al collo ed al braccio sinistro Persona agitata ed ansiosa Può essere presente difficoltà di respiro Può essere presente un polso irregolare

25 Slide 25 - Ver. 2.0 Dolore cardiaco Caratteristiche: Associato a: –pallore –sudorazione –astenia –angoscia –nausea-vomito

26 Slide 26 - Ver. 2.0 Dolore cardiaco Complicanze: Shock cardiogeno Aritmie ACC (arresto cardiocircolatorio) EPA (edema polmonare acuto)

27 Slide 27 - Ver. 2.0 Tranquillizzare il soggetto Fargli assumere la posizione semiseduta, con gli arti inferiori declivi Allentare eventuali indumenti stretti sul torace Se al chiuso, aerare adeguatamente lambiente Nel soggetto incosciente, valutazioni BLS Cosa fare?

28 A cura di: Sabrina Rossi, Maurizio Capelli, Alessandro Teveri SPAZIO ALLE DOMANDE


Scaricare ppt "IL SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Anatomia e fisiologia A cura di: Sabrina Rossi, Maurizio Capelli, Alessandro Teveri."

Presentazioni simili


Annunci Google