La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Misericordia di Roma Appio - Tuscolano. Dispnea Dolore toracico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Misericordia di Roma Appio - Tuscolano. Dispnea Dolore toracico."— Transcript della presentazione:

1 Misericordia di Roma Appio - Tuscolano

2 Dispnea Dolore toracico

3 DISPNEA Difficoltà respiratoria consapevole Fame daria

4

5 Condizioni necessarie per una corretta respirazione 1.Pervietà delle vie aeree 2.Integrità dei polmoni e della gabbia toracica (ossa, muscoli e pleure) 3.Integrità dei centri nervosi del respiro 4.Adeguata funzione della pompa cardiaca

6 Caratteristiche del respiro normale Espansione simmetrica di entrambi i lati del torace Escursione della larghezza del torace di almeno 3 centimetri Frequenza respiratoria di circa atti/min Colorito cutaneo roseo LOSSERVAZIONE DI QUESTI ELEMENTI È PIÙ IMPORTANTE DEI DATI STRUMENTALI

7 Come comportarsi in caso di difficoltà respiratoria

8 1. Ostruzione delle vie aeree Come sospettarla: – Il soggetto fino ad un momento prima è in perfetta salute – La difficoltà respiratoria insorge in maniera assolutamente improvvisa – Elementi ambientali: Il soggetto sta mangiando Il soggetto ha qualcosa in bocca

9

10

11 1. Ostruzione delle vie aeree Valutazione: ostruzione parziale o totale? – Stato di coscienza – Tosse – Capacità di parlare – Movimenti della gabbia toracica – Colorito cutaneo – Gesti del paziente

12 1. Ostruzione delle vie aeree Stato di coscienza – Non cosciente: BLS! – Cosciente: passa a valutare Tosse Capacità di parlare Movimenti della gabbia toracica

13 1. Ostruzione delle vie aeree Tosse, Capacità di parlare, Movimenti della gabbia toracica Nessuno dei tre: ostruzione completa! – Esegui manovre di disostruzione Uno o più dei tre: ostruzione parziale.

14 1. Ostruzione delle vie aeree Ostruzione completa: – Non tentare di rimuovere manualmente lostruzione! – Inizia la disostruzione con 5 pacche dorsali. – Valuta la comparsa di tosse, parola, movimenti toracici.

15 1. Ostruzione delle vie aeree Ostruzione completa persistente: – Esegui la manovra di Heimlich fino a che: – Il paziente perde conoscenza (BLS!) oppure – Il paziente inizia a tossire spontaneamente.

16 1. Ostruzione delle vie aeree Il paziente tossisce / parla / sono evidenti i movimenti della gabbia toracica Ostruzione parziale

17 1. Ostruzione delle vie aeree Ostruzione parziale: – Non tentare di rimuovere manualmente lostruzione! – Porre il paziente in posizione semiseduta – Somministrare ossigeno – Tenere sotto controllo i parametri vitali – OSPEDALIZZAZIONE!

18 1. Ostruzione delle vie aeree Posizione semi-seduta: – Inclinare la schiena di almeno 45° rispetto al piano orizzontale. – La forza di gravità agevola i movimenti del diaframma.

19 2. Patologie dei polmoni e della gabbia toracica (ossa, muscoli e pleure) Cause: – Patologie respiratorie già presenti BPCO Asma Infezioni – Traumi toracici – Embolia polmonare Pazienti allettati Pazienti con problemi di circolazione Traumi ortopedici Interventi chirurgici Come sospettarla: – La dispnea è progressiva – Il paziente ha già una patologia polmonare – Il paziente ha subito un trauma toracico – Il paziente ha fattori di rischio per embolia polmonare (nei pochi giorni precedenti)

20 2. Patologie dei polmoni e della gabbia toracica (ossa, muscoli e pleure) Valutazione COSCIENZA! Espansione della gabbia toracica – Simmetria – Ampiezza escursione Frequenza respiratoria Frequenza cardiaca Colorito cutaneo Pressione arteriosa Saturazione ossigeno Azione Porre il paziente in posizione semiseduta Somministrare ossigeno Tenere sotto controllo i parametri vitali OSPEDALIZZAZIONE

21 Parametri Vitali Parametri non strumentali Coscienza! Frequenza respiratoria: – Misurare per almeno 1 minuto – Valore normale: atti/minuto Frequenza cardiaca – Misurare per almeno 30 secondi – Valore normale: atti/minuto – Regolarità del polso (ritmo) Colorito cutaneo – Labbra e bocca – Occhi (congiuntive) – Unghie e polpastrelli Parametri strumentali Saturazione ossigeno – Posizionare bene lo strumento – Attendere qualche secondo – Valore normale: superiore a 90% Pressione arteriosa – Espressione della quantità di sangue che arriva agli organi – Valore normale: Sistolica (max): 120 mmHg Diastolica (min): 80 mmHg Valori molto bassi sono più preoccupanti di valori alti!

22 Pressione Arteriosa Espressione indiretta dellefficienza della pompa cardiaca e della quantità di sangue che arriva agli organi Il valore massimo (sistolico) si misura durante la contrazione dei ventricoli del cuore Il valore minimo (diastolico) si misura durante il rilasciamento dei ventricoli del cuore

23 Pressione arteriosa Si avvolge il bracciale intorno al braccio Si pone il fonendoscopio sotto il bracciale Si gonfia il bracciale finché non sparisce il polso distale Si sgonfia lentamente il bracciale e si ascolta

24 3. Lesione dei centri nervosi del respiro Una lesione del tronco encefalico, del midollo spinale o dei nervi frenici può compromettere il respiro – Traumi cranici o spinali – Ischemia cerebrale – Intossicazioni – Malattie metaboliche (diabete, malattie epatiche) LE ALTERAZIONI DELLA COSCIENZA PRECEDONO LA DIFFICOLTÀ RESPIRATORIA!

25 4. Insufficienza della pompa cardiaca Il ventricolo sinistro pompa il sangue ossigenato agli organi Linsufficienza del ventricolo sinistro provoca: – Aumento di richiesta di ossigeno con aumento della frequenza respiratoria – Ristagno di sangue nel circolo polmonare

26 4. Insufficienza della pompa cardiaca Cause Patologie cardiache già presenti: – Insufficienza cardiaca cronica – Difetti delle valvole Infarto miocardico acuto RISCHIO DI ARRESTO CARDIACO! Come sospettarla La dispnea insorge dopo sforzo fisico o emotivo Il paziente sa già di essere cardiopatico DOLORE TORACICO Ogni difficoltà respiratoria ingravescente deve fare sospettare una patologia cardiaca

27 4. Insufficienza della pompa cardiaca Valutazione COSCIENZA! Espansione della gabbia toracica – Simmetria – Ampiezza escursione Frequenza respiratoria Frequenza cardiaca Colorito cutaneo Pressione arteriosa Saturazione ossigeno Azione Posizione semiseduta Somministrare ossigeno Controllo i parametri vitali Se pressione sistolica > 130 mmHg: salasso bianco OSPEDALIZZAZIONE

28 4. Insufficienza della pompa cardiaca La posizione semiseduta: – Agevola la respirazione – Riduce lafflusso di sangue venoso dagli arti inferiori al cuore destro – Riduce la fatica cardiaca

29 4. Insufficienza della pompa cardiaca Il salasso bianco: – Consiste nel porre un laccio emostatico intorno alla radice di tre arti – Riduce lafflusso di sangue venoso dagli arti inferiori al cuore destro – Riduce la fatica cardiaca – Solo se pressione sistolica > 130 mmHg

30 Dolore Toracico Dolore retrosternale, gravativo, costrittivo, opprimente. Frequentemente irradiato a braccio sinistro, giugulo, mandibola,regione interscapolare o epigastrica. Non modificabile con la posizione o gli atti del respiro. Spesso associato ad agitazione, angoscia e senso di morte imminente.

31 Dolore Toracico Cause Infarto miocardico acuto Angina: ischemia miocardica transitoria Embolia polmonare Patologie dellarteria aorta PATOLOGIE POTENZIALMENTE MORTALI Come sospettarlo Ogni episodio di dolore toracico ad insorgenza improvvisa deve essere considerato come un potenziale infarto del miocardio PRONTI AL BLS

32 Dolore toracico Valutazione COSCIENZA! Sede del dolore Dispnea Espansione della gabbia toracica – Simmetria – Ampiezza escursione Frequenza respiratoria Frequenza cardiaca Colorito cutaneo Pressione arteriosa Saturazione ossigeno Azione Posizione semiseduta Somministrare ossigeno Controllo i parametri vitali Se pressione sistolica > 130 mmHg: salasso bianco OSPEDALIZZAZIONE

33 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Misericordia di Roma Appio - Tuscolano. Dispnea Dolore toracico."

Presentazioni simili


Annunci Google