La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Patologie Mediche dUrgenza. OBIETTIVO Respirazione & Circolazione Cenni di fisiologia Valutazione Parametri (FR FC PA) Problematiche connesse Supporto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Patologie Mediche dUrgenza. OBIETTIVO Respirazione & Circolazione Cenni di fisiologia Valutazione Parametri (FR FC PA) Problematiche connesse Supporto."— Transcript della presentazione:

1 Patologie Mediche dUrgenza

2 OBIETTIVO Respirazione & Circolazione Cenni di fisiologia Valutazione Parametri (FR FC PA) Problematiche connesse Supporto Emorragie Shock Perdite di Coscienza

3 Apparato Respiratorio Epiglottide

4 Apparato Respiratorio meccanica respiratoria inspirazione espirazione atti respiratori al minuto (FR) Neonato: 30/35 Adulto: 15/16 Anziano: 12/13

5 Apparato Respiratorio Come si controlla la respirazione su una persona cosciente: Frequenza Respiratoria (FR) Rumori strani (gorgoglii, etc..) Movimenti del torace non normali e/o asimmetrici Colore della pelle (rosea o violacea)

6 Apparato Respiratorio Se una persona respira male : Niente farmaci Posizione semiseduta Chiamare Aiuto (118) Slacciare indumenti costrittivi Respirazione artificiale (ATTENZIONE!!!) In caso di Respirazione Artificiale USARE LA POCKET MASK

7 Apparato Respiratorio Casi Particolari: Soffocamento: attendere che la persona riesca a liberarsi da sola. Affogato: non si entra in acqua!!! Impiccato: attenzione alle implicazioni legali... Asma: se non ce la fa da sola, potete aiutarla a prendere I SUOI farmaci

8 App. Cardio Circolatorio Organi: Cuore [pompa] Sangue [liquido] Vasi [tubature] Arterie Vene Capillari

9 App. Cardio Circolatorio Il SANGUE: e un organo liquido (prodotto dal midollo osseo nelle ossa lunghe) Parte corpuscolata (cellulare, 45%): Globuli Rossi (eritrociti) [trasporto O2 e CO2] Globuli Bianchi (leocociti) [sistema immunitario] Piastrine [coaugulazione] Parte acorpuscolata: PLASMA (liquida, 55%): Proteine (tra cui fibrinogeno) Acqua Sali minerali Gas disciolti altre sostanze...

10 App. Cardio Circolatorio Il SANGUE e le sue funzioni principali: Trasporto ossigeno (GR con lemoglobina) Trasporto sostanze nutritive Trasporto anidride carbonica (GR) Trasporto scorie Protezione organismo (GB) Termoregolazione

11 Polmoni App. Cardio Circolatorio Cuore Tessuti Vene Polmonari O2O2 Arterie Polmonari CO 2 Arterie (Aorta etc...) O2O2 Vene (cave Sup, Inf) CO 2 Piccola Circolazione Grande Circolazione

12 Un battito... diastole sistole Battiti cardiaci al minuto (FC) Neonato: 130/140 Adulto: 70/80 Anziano: 60/65 App. Cardio Circolatorio

13 La pressione arteriosa (PA) : È la forza con cui il sangue preme sulla parete delle arterie. pressione massima (quando il cuore sta spingendo - sistole) Ed una pressione minima (quando il cuore si sta riempiendo – diastole) Ogni persoa ha i suoi valori fisiologici di pressione. Tipicamente: 120 – 80 (mmHg) App. Cardio Circolatorio

14 Come si misura la Frequenza Cardiaca (FC): Polso carotideo (collo) o Polso Radiale (polso) Non si utilizza il pollice!!! Si contano i battiti per 15 sec. e si moltiplica per 4 Come si misura la Pressione Arteriosa (PA): Sfigmomanometro Fonendoscopio App. Cardio Circolatorio

15 LApparato Cardiocircolatorio e quello Respiratorio sono fortementi connessi. Un problema allapparato polmonare si ripercuoterà in brevissimo tempo anche su quello cardiocircolatorio e viceversa. Una persona con sospetti problemi al sistema cardiaco è fortemente debilitata Non Non fatela muovere da sola (no sforzi) Tranquillizzatela (supporto psicologico) Chiamate Aiuto (118) Niente farmaci (...) App. Cardio Circolatorio

16 Fuoriuscita di sangue dal sistema circolatorio, dovuta alla rottura di un vaso. EMORRAGIE Cosa si è rotto: Arteriose (sangue a spruzzo) Venose (sangue cola dalla ferita) Capillari Dove va il sangue: Esterne Interne Esteriorizzate DIVERSI TIPI DI EMORRAGIA

17 EMORRAGIE !!! Prima di tutto: AUTOPROTEZIONE !!! Esterne si cerca di bloccare il sangue (diversamente tra arteriose e venose) Interne non si può fare nulla Esteriorizzate Il sangue si lascia scorrere COSA SI FA?

18 SHOCK Lo shock è una patologia urgente (alto rischio di mortalità), caratterizzata da una profonda alterazione dellorganismo (comportando una grave compromissione di tutto il corpo). Accade quando lorganismo non riesce a rifornire le cellule con una quota sufficiente di Ossigeno e sostanze nutritive. LO SHOCK NON TRATTATO PUO PORTARE ALLA MORTE

19 SHOCK Alcuni tipi di SHOCK... Ipovolemico (Shock freddo) Neurogeno (Shock caldo) Cardiogeno Anafilattico Settico

20 SHOCK Cosa si fa: Slacciare indumenti costrittivi Solo nelle forme fredde: Posizione Antishock

21 Perdite di Coscienza Consistono sia nella perdita transitoria della nozione di se stessi, sia della perdita transitoria di ogni rapporto con lambiente esterno. Sono classificate in base alla: Durata Causa Tipo di manifestazione (improvvisa o graduale) Cause: scarsa ossigenazione del S.N.C., scarso flusso ematico nel S.N.C., traumi, agenti fisici (es. elettricità), agenti chimici (es. alcool), alterazioni del metabolismo (es. ipoglicemia), anemia grave, malattie cardiache, cerebrali, etc.

22 Perdite di Coscienza Lipotimia (Svenimento) Graduale perdita forze con tendenza allincoscienza con rapido miglioramento delle condizioni Sincope Perdita improvvisa e transitoria della coscienza con caduta del tono posturale Congestione Cerebrale Consiste in un elevata quota di liquido nel S.N.C. (ossia si accumula dell'acqua che proviene dal sangue nell'encefalo) Emorragia Cerebrale Rottura di un vaso cerebrale (compressione, anossia...)

23 Perdite di Coscienza Cosa si fa... Autoprotezione (elettricità, aria ricca di sostanze tossiche, etc...) BLS Valutare lo stato di coscienza Chiamare i SOCCORSI (118) Valutare pervietà delle vie aeree Valutare attività respiratoria e circolatoria RCP (eventuale...) Ripetere i controlli ogni minuto Antishock (se non cè sospetto di trauma)

24 NOTE Non siamo dei medici ma semplici passanti Chiamiamo i soccorsi Evitiamo manovre sbagliate Niente diagnosi Niente farmaci AUTOPROTEZIONE

25 CONCLUSIONE Problemi respiratori Posizione semiseduta Problemi cardiaci Non fare muovere da solo linfortunato Emorragie Solo le esterne vanno bloccate Perdite di coscienza Valutare la gravità e consigliare (eventualmente) una visita

26 GRAZIE PER LATTENZIONE!


Scaricare ppt "Patologie Mediche dUrgenza. OBIETTIVO Respirazione & Circolazione Cenni di fisiologia Valutazione Parametri (FR FC PA) Problematiche connesse Supporto."

Presentazioni simili


Annunci Google