La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Supporto di Base Delle Funzioni Vitali – Adulto (BLS)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Supporto di Base Delle Funzioni Vitali – Adulto (BLS)"— Transcript della presentazione:

1 Il Supporto di Base Delle Funzioni Vitali – Adulto (BLS)

2 Obiettivo: PREVENIRE… Prevenire i danni anossici cerebrali nel soggetto non cosciente che: non respira non ha segni di circolo (polso e MO.TO.RE.)

3 OBIETTIVI Riconoscere l'assenza di una o più funzioni vitali in una persona ed eseguire le tecniche di B.L.S. secondo i protocolli stabiliti. Rendere e mantenere pervie le vie aeree. Ventilare artificialmente una persona in arresto respiratorio. Effettuare la rianimazione cardio-polmonare in una persona in arresto cardiaco, secondo i protocolli stabiliti.

4 B.L.S. = BASIC LIFE SUPPORT SUPPORTO VITALE DI BASE A.L.S. = ADVANCED LIFE SUPPORT SUPPORTO VITALE AVANZATO B.L.S. SOCCORRITORE A.L.S.

5 LA CATENA DELLA SOPRAVVIVENZA

6 CHIAMA E SCUOTI (Valutazione stato di coscienza) VALUTAZIONE RISCHIO AMBIENTALE (Sicurezza, (Sicurezza, è la prima valutazione da fare, ) fondamentale per la buona riuscita del soccorso)

7 VALUTAZIONE STATO DI COSCIENZA Se, valutando lo stato di coscienza, la persona non risponde e non si muove il Soccorritore deve: ALLERTARE IL 118 Chiedere aiuto per il posizionamento sul piano rigido

8 POSIZIONAMENTO SU UN PIANO RIGIDO ALLINEO GLI ARTI E SCOPRO IL TORACE

9 LA SEQUENZA DEL B.L.S. A AIRWAYApertura delle vie aeree B BREATHINGFunzione respiratoria C CIRCULATIONFunzione cardiaca

10 ISPEZIONE CAVO ORALE APERTURA DELLA BOCCA CON POLLICE E INDICE DELLA MANO (MANOVRA A BORSELLINO) ISPEZIONARE IL CAVO ORALE RIMUOVERE EVENTUALI CORPI ESTRANEI IN CASO DI CORPI ESTRANEI : USARE LE DITA SOLO SE IL CORPO ESTRANEO E BEN VISIBILE SE NON CONOSCIAMO LA PERSONA NON ESTRAIAMO IL CORPO ESTRANEO

11 IPER-ESTENSIONE DEL CAPO E SOLLEVAMENTO MANDIBOLA

12 VALUTAZIONE FUNZIONE RESPIRATORIA E DEL CIRCOLO (POLSO CAROTIDEO) Guardo-Ascolto-Sento (GAS) assieme controllo il polso carotideo RESPIRO AGONICO - GASPING Sforzi respiratori riflessi deboli e inadeguati detti gasping (respiro agonico). Devono essere considerati come respiro assente PER 10 SECONDI CONTANDO AD ALTA VOCE

13 VALUTAZIONE FUNZIONE RESPIRATORIA GUARDOGUARDO ASCOLTOASCOLTO SENTOSENTO

14 VALUTAZIONE DEL POLSO CAROTIDEO B+C vanno eseguiti contemporaneamente contando per 10 secondi ad alta voce

15 Le 4 fasi della posizione laterale di sicurezza: 12 Se la persona è incosciente, ma è presente sia il respiro che il battito cardiaco, si posiziona in P.L.S.

16 Le 4 fasi della posizione laterale di sicurezza: 34 *

17 SE LA VITTIMA HA POLSO E SEGNI DI CIRCOLO, MA NON RESPIRA: EFFETTUARE 10 – 12 ATTI RESPIRATORI/MIN. CONTROLLARE IL POLSO CAROTIDEO ED I SEGNI DI CIRCOLO OGNI 10 INSUFFLAZIONI (CIRCA 1 MINUTO )

18 RESPIRAZIONE BOCCA-BOCCA BOCCA-BOCCA

19 RESPIRAZIONE BOCCA-MASCHERA BOCCA-MASCHERA

20 VENTILAZIONE CON PALLONE AUTOESPANDIBILE

21 MASSAGGIO CARDIACO ESTERNO Punto di repere: al centro del torace, lungo la linea intermammellare Appoggiare il palmo di una mano sopra l'altra, ed intrecciare le dita per mantenerle sollevate in modo che non comprimano le coste.

22 Esecuzione del massaggio cardiaco esterno:

23 COMPRESSIONE / RILASCIAMENTO:

24 ESECUZIONE DEL Massaggio CardiacoEsterno Alternare 30 compressioni e 2 insufflazioni sia che si operi ad un solo soccorritore che a due soccorritori

25 ESECUZIONE DEL M.C.E. Fermarsi e ricontrollare il polso carotideo SOLO se compaiono segni di circolo: MO. TO. RE. Altrimenti la rianimazione non deve mai essere interrotta, fino alla presa in carico da parte di un equipaggio di un ambulanza, o fino allo sfinimento del soccorritore

26 PARAMETRI DELLA COMPRESSIONE 1.Comprimere il torace 4-5 centimetri 2.Mantenere una frequenza di al minuto. 3.Rilasciare totalmente la pressione sul torace. 4.Tempo di compressione/rilasciamento 1: 1. 5.RATIO compressioni/ventilazioni ad uno e due soccorritori 6.Contare a voce alta le compressioni toraciche 100 COMPRESSIONI 30:2

27 CAMBIO DEL RUOLO DEI SOCCORRITORI VA EFFETTUATO OGNI 5 CICLI (CIRCA 2 MINUTI) - deve avvenire durante lesecuzione delle 2 ventilazioni -il leader (chi è alla testa) effettua le ultime 2 insufflazioni, -poi si sposta al fianco della persona e inizia le 30 -compressioni - colui che massaggiava si sposta alla testa per ventilare

28 OSTRUZIONE VIE AEREE LIEVE GRAVE

29 OSTRUZIONE DA CORPO ESTRANEO (Persona Cosciente) 5 Colpi dorsali con via di fuga laterale 5 Manovra di Heimlich

30 OSTRUZIONE DA CORPO ESTRANEO (Persona Incosciente) Se la vittima ha subito un annegamento si effettua il M.C.E. fino alla ricomparsa dei segni MO.TO.RE. Massaggio Cardiaco Esterno


Scaricare ppt "Il Supporto di Base Delle Funzioni Vitali – Adulto (BLS)"

Presentazioni simili


Annunci Google