La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Torino 2008. Le prospettive alla fine del 2007, sono 4,500.000 di stranieri (fonte OCSE ) Allinizio del 2007, secondo la stima del Dossier Caritas/Migrantes,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Torino 2008. Le prospettive alla fine del 2007, sono 4,500.000 di stranieri (fonte OCSE ) Allinizio del 2007, secondo la stima del Dossier Caritas/Migrantes,"— Transcript della presentazione:

1 Torino 2008

2 Le prospettive alla fine del 2007, sono 4, di stranieri (fonte OCSE ) Allinizio del 2007, secondo la stima del Dossier Caritas/Migrantes, gli immigrati regolarmente presenti in Italia sono

3 I cristiani sono circa la metà, i musulmani un terzo e, con numeri meno consistenti, seguono le altre religioni In Italia si registrano molteplici provenienze, con prevalenza degli europei. Tra il 2000 e il 2006 la grande protagonista è stata lEuropa dellEst Primi 5 paesi% Romania15,1 Marocco10,5 Albania10,3 Ucraina5,3 Cina Pop.5,1

4 Parrocchie inadeguate e fatte di anziani Assenza dei giovani Assenza dei giovani Traumi portati dal trapianto Traumi portati dal trapianto Assenza di partecipazione nelle normali parrocchie Assenza di partecipazione nelle normali parrocchie Indicazione della Conferenza Episcopale Italiana Indicazione della Conferenza Episcopale Italiana

5 Motivo sostanziale: Dar un futuro dignitoso a tutta la famiglia (Fam. Allargata, clan, famiglia trib ù ) Farla decollare economicamente e dare un futuro a s é e ai figli.

6 Ha gli stesi obiettivi, aggiunge Motivi di sopravivenza ( Guerre)Motivi di sopravivenza ( Guerre) Pericolo di Vita (richiesta di rifugio)Pericolo di Vita (richiesta di rifugio)

7 Tratta donne e minori Criminalit à connessa a quella locale Minori Soli

8 Ortodossi 28% Cattolici 25% Cattolici 25% Protestanti 2% Protestanti 2% % CRISTIANI 55%

9 Coi Cattolici Inserimento nelle parrocchie - Inserimento nelle parrocchie - Comunit à etniche - Comunit à etniche Riconoscere lapporto della diversità come una ricchezza giovane nelle nostre chiese. Fare entrare la pastorale dei migranti nella pastorale ordinaria Fare entrare la pastorale dei migranti nella pastorale ordinaria

10 Dialogo, rispetto delle differenze DIALOGO TRA CREDENTI SUPERANDO LE DIVISIONI ( Anche razziste e lo spirito di superiorità)

11 Metterci in partenza sullo stesso piano, valorizzando gli aspetti spirituali (fede) Capire la loro proposta e presentare il cristianesimo senza spirito di superiorità Capire la loro proposta e presentare il cristianesimo senza spirito di superiorità

12 Accogliere e sostenere la loro fede Orientarli a vivere bene e approfondire la loro fede Orientarli a vivere bene e approfondire la loro fede Presentare la proposta di Cristo soprattutto la religione dellaPresentare la proposta di Cristo soprattutto la religione della Libertà interiore. Libertà interiore.

13 Rispettare il loro agnosticismo Proporre la fede come un valore Proporre la fede come un valore Spiegare il valore della fede in Cristo e la sua vita senza fineSpiegare il valore della fede in Cristo e la sua vita senza fine

14 (Convertire) Come opera(Convertire) Come opera dello Spirito Si può adorare Dio e convivere con un Cristo diverso ( vedi Islam) Si può adorare Dio e convivere con un Cristo diverso ( vedi Islam)

15 Lo stesso tempo che do agli immigrati Convincere i nostri che gli immigrati non vano letti come pericolo ma risorse Convincere i nostri che gli immigrati non vano letti come pericolo ma risorse La nostra società non può più vivere senza di loro.La nostra società non può più vivere senza di loro.


Scaricare ppt "Torino 2008. Le prospettive alla fine del 2007, sono 4,500.000 di stranieri (fonte OCSE ) Allinizio del 2007, secondo la stima del Dossier Caritas/Migrantes,"

Presentazioni simili


Annunci Google