La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Nuova procedura di denuncia, riscossione e versamento delle rate di ammortamento dei prestiti erogati da INPDAP.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Nuova procedura di denuncia, riscossione e versamento delle rate di ammortamento dei prestiti erogati da INPDAP."— Transcript della presentazione:

1 1 Nuova procedura di denuncia, riscossione e versamento delle rate di ammortamento dei prestiti erogati da INPDAP

2 2 Loggetto della nuova procedura di denuncia, versamento e riscossione delle rate di ammortamento dei prestiti LINPDAP ha istituito una nuova procedura per la denuncia, il versamento e la riscossione delle rate di ammortamento dei prestiti concessi dallIstituto ai dipendenti pubblici, a titolo delle seguenti tipologie di prestiti: Prestito Pluriennale (decennale o quinquennale) Diretto Indiretto o garantito Piccolo Prestito (erogato in singola o in doppia mensilità) Prestito annuale Prestito biennale Prestito triennale

3 3 Finalità della nuova procedura Riduzione della corrispondenza cartacea tra INPDAP e Amministrazioni Semplificazione e velocizzazione del processo di accertamento e validazione delle rate trattenute ai beneficiari e versate allINPDAP, in base allo sviluppo dei piani di ammortamento Limitazione delle attività manuali delle sedi e delle Amministrazioni

4 4 Le fasi della Procedura sono 5 e vedono coinvolti le Amministrazioni e le sedi INPDAP Amministrazioni Sedi INPDAP Amministrazioni Le Amministrazioni sono gli attori primari nelle fasi di Dichiarazione, Convalida e Pagamento INPDAP Amministrazioni Riconciliazione Convalida LINPDAP è lattore primario nelle fasi di Verifica e Riconciliazione. La sede INPDAP interviene in caso di contraddittorio con lAmministrazione Pagamento Verifica Dichiarazione

5 5 La dichiarazione consiste nellinvio dei dati ed è un atto unilaterale delle Amministrazioni Le Amministrazioni comunicheranno ad INPDAP mensilmente: i dati anagrafici dei beneficiari i dati contabili le eventuali variazioni anagrafiche (decessi, trasferimenti, sospensioni, riduzioni di stipendio, cessazioni) Le dichiarazioni saranno trasmesse: tramite la Procedura WEB secondo 2 opzioni: –allegando il file relativo (funzione di upload) –inserendo i dati nei campi appositamente predisposti tramite (allegando il file) Il file può essere predisposto scegliendo tra due alternative: –Modello 770 integrato con il record M –tracciato record semplificato (TRS) che costituisce un sottoinsieme del modello 770 VerificaRiconciliazionePagamento Convalida Le dichiarazioni devono essere effettuate anche in assenza di variazioni DICHIARAZIONE

6 6 Nella fase di Verifica intervengono sia le Amministrazioni che lINPDAP Verifica = confronto tra crediti relativi a beneficiari risultanti allINPDAP e posizioni debitorie comunicate attraverso la dichiarazione Le Amministrazioni e la sede INPDAP di competenza interagiscono per pervenire allallineamento delle posizioni dei beneficiari Le risultanze del controllo sono sostanzialmente di 3 tipi: PagamentoConvalida Riconciliazione Dichiarazione VERIFICA INPDAP AMMINISTRAZ AMMINISTRAZ. Crediti totalmente allineati __________ Crediti allineati solo in parte Crediti che ad INPDAP risultano in carico allAmm., ma questa non riconosce Crediti che risultano allAmm. ma non ad INPDAP

7 7 Nella Convalida interviene solo lAmministrazione lAmministrazione può convalidare la dichiarazione solo nel momento in cui viene raggiunto lallineamento tra le posizioni debitorie dichiarate e le posizioni creditizie risultanti allINPDAP INPDAP, recepita la convalida, invia allAmministrazione i codici (codeline) per effettuare i pagamenti per il mese di competenza utilizzando il sistema dei pagamenti domiciliati Pagamento Riconciliazione DichiarazioneVerifica CONVALIDA

8 8 Il Pagamento può essere effettuato secondo diverse modalità Il pagamento domiciliato è un nuovo strumento concordato tra Poste e INPDAP che consente la contestuale realizzazione delle fasi di riscossione, controllo e verifica del pagamento e si attua attraverso i seguenti passi: Le Amministrazioni pagheranno il dovuto entro il 15 del mese successivo a quello di competenza attraverso tre strumenti alternativi: –Pagamenti domiciliati (in contanti o tramite giroconto da c/c postale) –Bonifico bancario o postale –Bonifico da Banca dItalia su Ordine di pagamento dellAmministrazione –INPDAP comunica le codeline allAmministrazione che deve effettuare il versamento e la trasmette alle Poste –LAmministrazione allatto del pagamento comunica alle Poste la relativa codeline –Poste, effettuate le opportune verifiche, accetta il versamento solo se coincidente con i pagamenti da ricevere, indicati nella codeline DichiarazioneVerifica Convalida PAGAMENTO Riconciliazione

9 9 I conti disponibili per il pagamento I conti correnti postali abilitati al pagamento domiciliato sono due: n intestato a INPDAP prestiti cartolarizzati n intestato a INPDAP prestiti non cartolarizzati Nei casi di: mancato allineamento tra posizioni dichiarate e posizioni creditizie entro la data ultima di convalida (giorno 6 del mese successivo a quello di competenza) mancata trasmissione della dichiarazione, le Amministrazioni devono comunque effettuare il pagamento entro i termini previsti, avvalendosi del seguente conto corrente postale, che prevede come unico strumento di pagamento il bonifico: n intestato a INPDAP prestiti da riconciliare DichiarazioneVerifica Convalida PAGAMENTO Riconciliazione Lutilizzo del conto della riconciliazione si auspica limitato al periodo di avvio della nuova procedura di gestione crediti

10 10 Lidentificazione dellAmministrazione versante Nel caso in cui i pagamenti vengano effettuati con bonifico, per assicurare il riconoscimento dei pagamenti, lAmministrazione dovrà inserire nelle causali o distinte di versamento i codici di pagamento, oppure, se non assegnati, gli elementi identificativi del versamento (codice fiscale dellAmministrazione versante, anno e mese di competenza delle trattenute). DichiarazioneVerifica Convalida PAGAMENTO Riconciliazione

11 11 La Riconciliazione tra importi dovuti e importi versati In caso di coincidenza In caso di coincidenza tra dovuto e versato, INPDAP effettua la riconciliazione e lo scomputo delle rate versate. INPDAP, ricevuto il dettaglio degli incassi sui conti correnti, effettua laccertamento dei crediti riscossi per ciascun prestito acceso. dovuto versato RICONCILIAZIONE scomputo delle rate Riconciliaz.

12 12 La Riconciliazione tra importi dovuti e importi versati Nei casi di: versato Mancatopagamento Mancato pagamento INPDAP avvia la procedura dei solleciti = zero Riconciliaz.

13 13 La Riconciliazione tra importi dovuti e importi versati Nei casi di: Mancato riconoscimento dellAmministrazione versante Mancato riconoscimento dellAmministrazione versante INPDAP attiva le azioni necessarie Versante ? Riconciliaz.

14 14 La Riconciliazione tra importi dovuti e importi versati dovuto versato Nei casi di: Squadratura tra importo dovuto e versato INPDAP attiva il colloquio con lAmministrazione INPDAP Amministrazione Riconciliaz.

15 15 La Riconciliazione tra importi dovuti e importi versati dovuto Nei casi di: Ritardato pagamento INPDAP attiva listruttoria per leventuale applicazione degli interessi di mora Riconciliaz.

16 16 Riepilogo delle principali scadenze del procedimento amministrativo combinato Amministrazioni/INPDAP Data / PeriodoAttività Entro il 10 del mese X (*) LAmministrazione elabora lo stipendio e la trattenuta del mese del mese XL Amministrazione invia a INPDAP, secondo il tracciato record predefinito, la dichiarazione relativa alle trattenute effettuate per il mese. INPDAP confronta la dichiarazione inviata dall Amministrazione con le posizioni creditizie presenti nel proprio data base 27 del mese XL Amministrazione paga lo stipendio Dal 10 del mese X al 6 del mese X + 1 INPDAP interagisce con l Amministrazione versante per lallineamento tra le posizioni dichiarate ed i crediti risultanti a INPDAP, ai fini dellesatta determinazione dellimporto da versare 6 del mese X +1Ultimo giorno utile per la convalida delle dichiarazioni trasmesse. A convalida avvenuta INPDAP assegna le codeline a ciascuna Amministrazione versante, comunicandole anche a Poste 15 del mese X +1LAmministrazione effettua il pagamento delle ritenute del mese utilizzando i codici di pagamento indicati da INPDAP del mese X +1INPDAP acquisisce lestratto conto degli incassi sui conti correnti ad esso intestati tramite collegamento host to host con Poste 19 del mese X +1INPDAP avvia le attività di riconciliazione tra dovuto e pagato e le eventuali azioni di recupero (*) X = mese di competenza dello stipendio sul quale lAmministrazione effettua le trattenute per il rimborso delle rate del prestito

17 17 Funzionalità per le sedi INPDAP - Esempi

18 18 La pagina di login è uguale per le sedi e le Amministrazioni. In questo caso il CF non deve essere inserito.

19 19

20 20 Cliccando sulla freccia sarà possibile vedere i dati di dettaglio. Saranno messe a disposizione ulteriori funzionalità per la gestione ed il trattamento dei dati.

21 21 Creazione utenza per le Amministrazioni. Si clicca su Crea. Si accede alla pagina di riepilogo e conferma.

22 22 Si clicca su Conferma e si registra lutenza.

23 23

24 24

25 25 Lutente accede alla pagina e inserisce i suoi dati per la convalida.

26 26

27 27

28 28 E possibile modificare lutenze delle Amministrazioni su loro richiesta.

29 29 La sede vede tutti i dati precedentemente immessi e procede alle variazioni delle utenze delle Amministrazioni.

30 30 La sede ha a disposizione tutte le tradizionali funzionaità per modificare la propria password di accesso al sistema.

31 31

32 32

33 33 GESTIONE DEI CREDITI - FUNZIONALITA PER LE AMMINISTRAZIONI

34 34 Lutente dellAmministrazione accede allapplicazione. La pagina di login è uguale per le sedi e le Amministrazioni. In questo caso il CF deve essere inserito.

35 35 La schermata iniziale presenta il menu delle funzioni disponibili.

36 36 Una modalità di comunicazione dei dati è linvio di un file predisposto con tutte le informazioni tramite la funzione di upload.

37 37 In alternativa si effettua un inserimento manuale. Se si clicca sulla funzione Copia …. è possibile acquisire i dati direttamente dal portafoglio crediti INPDAP.

38 38 Modalità di inserimento dati iniziale. Non è presente ancora alcun dato. Si clicca su Nuova Trattenuta per inserire i dati. Se invece si fossero caricati i dati dal portafoglio crediti INPDAP questa schermata avrebbe già dei dati. Sarebbe necessario solo operare le eventuali variazioni.

39 39 Si inseriscono i dati relativi ad un nuovo beneficiario.

40 40 Rata di versamento.

41 41 Rata di rimborso trattenuta. I dati sono gli stessi del versamento. Registra i dati.

42 42 Una volta effettuato linserimento dei dati la dichiarazione è in Bozza. Sono presenti alcuni dati.

43 43 E possibile inoltre utilizzare funzioni di ricerca tra i dati, utili nel caso di dichiarazioni con molti beneficiari.

44 44 Per operare delle variazioni si clicca sulla casella. Poi si clicca sul quadrato per accedere alla schermata delle modifiche.

45 45 Si selezionano i campi e si modificano i dati. Poi si registra la trattenuta, oppure si clicca su Variazioni e si accede ad unaltra schermata.

46 46 La funzionalità Lista Dichiarazioni consente di vedere tutte le proprie dichiarazioni nei vari stati. Cliccando sul tasto Completa la dichiarazione va in Verifica, altrimenti se non è completa si continua ad operare sui dati.

47 47 Si selezionano i campi e si modificano i dati. Poi si registra la variazione.

48 48 Alcuni campi hanno dei sottomenu di scelta.

49 49 La funzionalità Lista Dichiarazioni consente di vedere tutte le proprie dichiarazioni nei vari stati. In particolare è possibile selezionare la dichiarazione sulla quale si vuole agire clicccando sulla casella. La funzionalità Lista Dichiarazioni è indipendente dalle modalità di comunicazione dei dati (upload o manuale).

50 50 Si accede ad una schermata informativa sulla dichiarazione. I codici di Stato specificano la situazione delle posizioni creditizie comunicate. Cliccandoci sopra si accede alla funzionalità di verifica e variazione dei dati.

51 51 A questo punto si accede ad una schermata con la lista delle posizioni creditizie raggruppate per categorie omogenee secondo le variazioni da effettuare. E necessario cliccare sulla casella per verificare i singoli dati.

52 52 I dati della propria dichiarazione sono comparati con quelli del portafoglio crediti INPDAP con evidenza delle discordanze. E possibile entrare in modifica sui dati.

53 53 Si selezionano i campi e si modificano i dati. Poi si registra la trattenuta, oppure si clicca su Variazioni e si accede ad unaltra schermata.

54 54 Una volta completate le modifiche si procede alla Convalida dei dati.

55 55 Il sistema automaticamente suddivide limporto da versare nei due conti, generando due codeline diverse, da utilizzarsi nei pagamenti.

56 56 Sono presenti le tradizionali funzionalità di gestione delle password.

57 57 Messaggio di conferma.


Scaricare ppt "1 Nuova procedura di denuncia, riscossione e versamento delle rate di ammortamento dei prestiti erogati da INPDAP."

Presentazioni simili


Annunci Google