La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Intesa del 30 aprile 2009 Decreto legislativo 150/2009 Decreto legislativo 165/2001 (novellato) Circolare Funzione Pubblica n. 7/2010 Art. 6 CCNL 29.11.2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Intesa del 30 aprile 2009 Decreto legislativo 150/2009 Decreto legislativo 165/2001 (novellato) Circolare Funzione Pubblica n. 7/2010 Art. 6 CCNL 29.11.2007."— Transcript della presentazione:

1

2 Intesa del 30 aprile 2009 Decreto legislativo 150/2009 Decreto legislativo 165/2001 (novellato) Circolare Funzione Pubblica n. 7/2010 Art. 6 CCNL

3 DURATA DEL CONTRATTO La durata della contrattazione integrativa distituto è triennale,(Intesa del 30 aprile 2009, art. 4, comma 2,lett. a)) in modo che vi sia coincidenza fra la vigenza giuridica e quella economica (art. 40, comma 3, decreto 165/01).

4 Lart.40 del decreto 165/01 si occupa di contratti collettivi nazionali ed integrativi. Concetti principali dellart. 40 sintetizzati nella circolare n. 7 funzione pubblica: 1. Rispetto del principio di corrispettività; 2. Assicurare adeguati livelli di efficienza e produttività dei servizi pubblici; 3. La contrattazione collettiva destina al trattamento accessorio collegato alla performance individuale una quota prevalente del trattamento economico accessorio complessivo.

5 Organizzazione degli uffici; Materie oggetto di partecipazione sindacale; Prerogative dirigenziali e conferimento e revoca incarichi; Art. 1, c. 2, lett. C) legge 421/1992 (responsabilità giuridiche dei dipendenti; gli organi, gli uffici, i modi di conferimento della titolarità degli stessi; i principi fondamentali di organizzazione degli uffici;i procedimenti di selezione per laccesso o per lavviamento al lavoro; i ruoli e le dotazioni organiche, previa informazione alle OO.SS. rappresentative; la garanzia della libertà dinsegnamento; la disciplina delle responsabilità e delle incompatibilità tra limpiego pubblico e le altre attività). NEI LIMITI CONSENTITI DALLA LEGGE SI CONTRATTA SU: Sanzioni disciplinari; Valutazione delle prestazioni ai fini del trattamento accessorio, della mobilità e delle progressioni economiche.

6 La contrattazione integrativa si svolge sulle materie, con i vincoli e i limiti stabiliti dai contratti collettivi nazionali (punto 4 dellIntesa; art. 40, comma 3 bis, decreto 165/01); I contratti integrativi sono soggetti ad un controllo sulla compatibilità dei costi (relazione tecnico-finanziaria e relazione illustrativa) che devono essere certificate dai revisori dei conti (artt. 40 e 40 bis del decreto 165/01). I contratti integrativi devono essere adeguati entro il alle disposizioni riguardanti la definizione degli ambiti riservati alla legge e alla contrattazione nonché a quelle riguardanti merito e premialità (art. 65 decreto 165/01).

7 …. le misure inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro sono assunti in via esclusiva dagli organi preposti alla gestione con la capacità e i poteri del privato datore di lavoro, fatta salva la sola informazione ai sindacati, ove prevista nei contratti.. – Sulla base di quanto previsto dallart. 34, non sono più contrattabili i seguenti punti dellart. 6 del vigente CCNL: lettera h) : modalità di utilizzazione del personale in rapporto al POF; lettera i) : criteri per lassegnazione del personale a plessi e sezioni staccate; lettera m): organizzazione del lavoro e articolazione degli orari, individuazione del personale da utilizzare nelle attività finanziate col FIS.

8 Il D.Lvo 141 interpreta autenticamente il decreto 150 nel senso che ladeguamento dei contratti collettivi integrativi è necessario solo per i contratti vigenti alla data di entrata in vigore del citato decreto legislativo, mentre ai contratti sottoscritti successivamente si applicano immediatamente le disposizioni introdotte dal medesimo decreto. Di conseguenza tutti i contratti integrativi stipulati dopo il 15 novembre 2009 (data di entrata in vigore del 150) avrebbero dovuto essere già adeguati alla legge.

9 In secondo luogo il decreto correttivo stabilisce che il comma 5 dellart. 65 del d.lvo 150/2009, deve essere interpretato nel senso che le norme sui contratti collettivi nazionali, demandate alla sottoscrizione della nuova tornata contrattuale sono solo quelle che disciplinano il procedimento di stipulazione e controllo ma non quelle che incidono sulla definizione delle materie di competenza dei contratti stessi.

10 1. Predisposizione di una relazione tecnico-finanziaria; 2. Predisposizione di una relazione illustrativa; 3. Obbligo di pubblicazione in via permanente sul sito internet della scuola: dei contratti integrativi stipulati ; delle relazioni tecnica ed illustrativa certificate dai revisori dei conti; degli esiti della valutazione da parte dei cittadini-utenti sugli effetti attesi sul funzionamento dei servizi pubblici ecc.. (dopo la pubblicazione dellapposito modello).

11 Trasmettere allARAN e al CNEL per via telematica ai fini del monitoraggio previsto dallart. 46 del decreto 165, entro 5 giorni dalla sottoscrizione: Del contratto con allegate le relazioni con lindicazione delle modalità di copertura dei relativi oneri con riferimento agli strumenti annuali e pluriennali di bilancio. Non sono previsti, per noi, altri invii.


Scaricare ppt "Intesa del 30 aprile 2009 Decreto legislativo 150/2009 Decreto legislativo 165/2001 (novellato) Circolare Funzione Pubblica n. 7/2010 Art. 6 CCNL 29.11.2007."

Presentazioni simili


Annunci Google