La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Software per il b-tagging Gabriele Segneri Firenze, 16 Gennaio 2003.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Software per il b-tagging Gabriele Segneri Firenze, 16 Gennaio 2003."— Transcript della presentazione:

1 Software per il b-tagging Gabriele Segneri Firenze, 16 Gennaio 2003

2 Framework: descrizione (veloce) e stato Algoritmi: stato attuale, richieste principali, possibili sviluppi futuri Conclusioni Sommario

3 Framework CMS IN 2002/067

4 Esiste gia` un framework (cfr. CMS IN 2002/067) con struttura modulare adatto ad una vasta gamma di algoritmi (3 gia` implementati e disponibili) Esistono molti tools utilizzati da diversi algorimi Possibili (piccole) modifiche possono essere applicate per inserire nuovi algoritmi – richiesto feedback dagli sviluppatori Stato del Framework

5 Stato degli algoritmi basati sul parametro di Impatto: Stato degli Algoritmi Conteggio di Tracce: gia` disponibile in versione base con IP2D e IP3D – studiato leffetto delle variablili rilevanti (cfr CMS NOTE 2002/046) – Gia` utilizzato per studi di Fisica! (crf e.g. CMS NOTE 2002/048) 2.Probabilistico: gia` disponibile in versione base con IP2D e IP3D – studiato leffetto delle variablili rilevanti (cfr CMS NOTE 2002/046) – Occorre Sistema per calibrazioni! 3.Con Likelihood Ratio: vedi Alessia

6 Necessario fornire dei tagli ottimizzati in funzione di E T, per un utente blind – a tale scopo servono: Ntupla Standard (ce… va bene?) Elevata statistica di eventi con getti di b,u (QCD, W+getti, tt, H) in modo da coprire tutti gli intervalli (da capire se bastano, quanti ce ne vogliono e di che tipo) Tools di ottimizzazione: kumac, classi, macro, programmi che permettono lottimizzazione automatica (da scrivere … di che tipo?) Tools di debug (inesistenti… da pensare) Stato degli Algoritmi - 2 Da provare prima su algoritmi semplici e poi estendere ai piu complessi

7 Necessario fornire un tagger con prestazioni migliori in vista del Physics-TDR. Proposta: Stato degli Algoritmi Occorre almeno 1 FTE (e.g. Ph.D.) che per primo utilizzi tutti gli algoritmi su un canale e sviluppi dei metodi per capire quale algoritmo sia lottimale (ed eventualmente combinarli) 2.Che per ogni altro canale rilevante ci sia una persona che, avvalendosi dei metodi (gia` sviluppati) del punto 1, sia in grado di trovare lalgoritmo migliore

8 Sistema per eseguire le calibrazioni automaticamente per algoritmi con probabilita` – da capire: in quanti stadi bisogna suddividere loperazione (creazione di ntuple, lettura e fit dei dati, scrittura su DB o file ASCII,…) che tipo di software serve (programmi in ORCA, kumac, script, sistemi per scrittura e lettura dal DB) strumenti (PAW, ROOT?) e librerie (per manipolare gli istogrammi) da usare Stato degli Algoritmi - 5

9 Stato degli algoritmi basati sui Vertici Secondari: Algoritmo basato su lifetime con vertex finder d 0 studiate le prestazioni (cfr CMS NOTE 2002/046)- gia` disponibile in versione base Da studiare con vertex finders piu evoluti (in attesa di un vertex finder ottimale da Pascal & Co.) Da utilizzare differenti variabili (e.g. masse, …) Da studiare altri algoritmi di b-tagging basati su vertici secondari Stato degli Algoritmi - 6

10 Nuovi algoritmi: Algoritmo basato su leptoni:minime implicazioni sul framework – stato:? Algorimi basati su masse: ancora da studiare: minime implicazioni sul framework – nuove classi da sviluppare Combinazione di Algoritmi: consentita dal framework – ancora da studiare! Stato degli Algoritmi - 7

11 Una gran parte del software e gia` stato scritto ed utilizzato, ma occorre concentrare gli sforzi nella parte di ottimizzazione Alcuni algoritmi non sono mai stati studiati Necessario trovare nuove persone ! Conclusioni


Scaricare ppt "Software per il b-tagging Gabriele Segneri Firenze, 16 Gennaio 2003."

Presentazioni simili


Annunci Google