La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LAIFM E LA PROFESSIONE DELLO SPECIALISTA IN FISICA MEDICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LAIFM E LA PROFESSIONE DELLO SPECIALISTA IN FISICA MEDICA."— Transcript della presentazione:

1 LAIFM E LA PROFESSIONE DELLO SPECIALISTA IN FISICA MEDICA

2 deve conoscere le basi scientifiche e gli aspetti tecnologici fondamentali delle apparecchiature e delle tecniche fisiche applicate alla medicina;deve conoscere le basi scientifiche e gli aspetti tecnologici fondamentali delle apparecchiature e delle tecniche fisiche applicate alla medicina; deve interpretare e comprendere le necessità dei Medici Specialisti, individuando le specifiche tecniche diagnostiche e terapeutiche ottimali, in rapporto al progresso tecnologico e alle finalità di utilizzo;deve interpretare e comprendere le necessità dei Medici Specialisti, individuando le specifiche tecniche diagnostiche e terapeutiche ottimali, in rapporto al progresso tecnologico e alle finalità di utilizzo; deve cooperare in modo interdisciplinare con tutte le figure professionali coinvolte (medico, ingegnere, informatico, TSRM, ecc.) al fine del raggiungimento delle migliori condizioni tecniche di lavoro.deve cooperare in modo interdisciplinare con tutte le figure professionali coinvolte (medico, ingegnere, informatico, TSRM, ecc.) al fine del raggiungimento delle migliori condizioni tecniche di lavoro. LO SPECIALISTA IN FISICA MEDICA Figura professionale con caratteristiche culturali e formative specifiche:

3 GARANZIADELLAQUALITA SICUREZZA Assicura la qualità tecnica della tecnologia impiegata Garantisce la sicurezza nellimpiego della tecnologia (IR, MR, NIR). Protezione dei pazienti e dei lavoratori LO SPECIALISTA IN FISICA MEDICA

4 Medico FISICO Impiego Attrezzature Gestione immagini Tecniche di calcolo INFORMATICO INGEGNERE CLINICO MATEMATICO INFORMATICO Il fisico agisce da interfaccia tra il medico, la fisica e la tecnologia Dosimetria

5 PROFESSIONE PER FISICI LA FISICA MEDICA

6 Studio delle modalità ottimali di utilizzo delle apparecchiature ad alta tecnologia TC TC – multistrato con n. strati sempre maggiore (256 – 320) RM RM –campi magnetici sempre più intensi (> 7 T) PET PET – PET/TC e PET/RM – strati sempre più sottili (< 0,2 mm) – dual energy – sempre più veloci (< 0,3 s per rotazione) –gradienti di campo con intensità massima e velocità di salita sempre più elevate –bobine radiofrequenza multicanale – nuovi rivelatori – TOF (time of flight) – nuovi rivelatori e nuove tecniche di ricostruzione

7 IMRT Messa a punto e applicazione di tecniche complesse in radioterapia VMAT ADROTERAPIA

8 Imaging Funzionale (fMRI) Cognitivo (comprensione di frasi) Courtesy: Samsung Medical Center, Seoul, South Korea Right Cortical Spinal Tract Left Cortical Spinal Tract Diffusione (fiber track) Da Philips Medical System Spettroscopia Acqua Altri metaboliti Segnale dellacqua Segnale metaboliti Lattato N Aceti-Aspartato Creatina Colina Messa a punto di tecniche di calcolo (es. RM)

9

10 LA PROFESSIONE

11 LE PROFESSIONI IN ITALIA Professioni protette di cui allart del codice civile (Ordini, Collegi) per le quali è richiesta la necessaria iscrizione in appositi albi o elenchi, sulla base di titoli dabilitazione o autorizzazione e di altri requisiti legali, accertati di regola da ordini, collegi o associazioni professionali, sotto la vigilanza dello Stato.Professioni protette di cui allart del codice civile (Ordini, Collegi) per le quali è richiesta la necessaria iscrizione in appositi albi o elenchi, sulla base di titoli dabilitazione o autorizzazione e di altri requisiti legali, accertati di regola da ordini, collegi o associazioni professionali, sotto la vigilanza dello Stato.

12

13

14 LE PROFESSIONI IN ITALIA Professioni regolamentate per le quali non è prevista liscrizione, subordinata al possesso di qualifiche professionali o allaccertamento delle specifiche professionalità, in albi, registri ed elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni o enti pubblici.Professioni regolamentate per le quali non è prevista liscrizione, subordinata al possesso di qualifiche professionali o allaccertamento delle specifiche professionalità, in albi, registri ed elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni o enti pubblici. Professioni non regolamentateProfessioni non regolamentate Professioni regolamentate per le quali non è prevista lesistenza di ordini o collegi, ma per le quali lattività è consentita solo a seguito di iscrizione in albi, registri ed elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni o enti pubblici e liscrizione è subordinata al possesso di qualifiche professionali o allaccertamento delle specifiche professionalitàProfessioni regolamentate per le quali non è prevista lesistenza di ordini o collegi, ma per le quali lattività è consentita solo a seguito di iscrizione in albi, registri ed elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni o enti pubblici e liscrizione è subordinata al possesso di qualifiche professionali o allaccertamento delle specifiche professionalità

15 RUOLO SANITARIO PROFILO PROFESSIONALE: FISICO -Diploma di laurea in Fisica -Specializzazione in Fisica Sanitaria/Medica (art. 48, DPR 483/97) IL FISICO IN AMBITO SANITARIO

16 -una persona esperta nella fisica o nella tecnologia delle radiazioni applicata alle esposizioni che rientrano nel campo di applicazione del presente decreto legislativo, con una formazione ai sensi dellarticolo 7, comma 5, e che,…….. L Esperto in Fisica Medica deve possedere la laurea in fisica e il diploma di specializzazione in fisica sanitaria o titolo equipollente ai sensi del Decreto del Ministro della sanità 30/01/1998 ESPERTO IN FISICA MEDICA D. L.vo 187/2000

17 ESPERTO RESPONSABILE DELLA SICUREZZA SPECIALISTA IN FISICA MEDICA (D.M. in attesa di parere da parte della conferenza Stato - Regioni) (Art. 2, D.M. 29/11/ All. 3 e 4 – punto 4.10, DM 2/8/91) ESPERTO RESPONSABILE DELLA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE RM: figura tecnica con diploma di laurea e curriculum professionale specifico RISONANZA MAGNETICA

18 L esperto qualificato deve essere iscritto in un elenco apposito del Ministero del Lavoro. Per iscriversi bisogna possedere la laurea in fisica, chimica, chimica industriale o ingegneria (sufficiente laurea breve per I e II grado), svolgere un tirocinio e sostenere un esame presso il Ministero del Lavoro ESPERTO QUALIFICATO D. L.vo 230/1995 PROTEZIONE DEI LAVORATORI E DELLA POPOLAZIONE DAI RISCHI DELLE RADIAZIONI IONIZZANTI Lo specialista non deve svolgere il tirocinio previsto

19 Riconoscimento della professione sanitaria di specialista in fisica medicaRiconoscimento della professione sanitaria di specialista in fisica medica Nella scorsa legislatura è stato proposto un disegno di legge per il riconoscimento della professione sanitaria di fisico medico INIZIATIVE PER UN RICONOSCIMENTO PROFESSIONALE

20 Riconoscimento della professione di fisico divisa in diversi settori (tra cui la fisica medica)Riconoscimento della professione di fisico divisa in diversi settori (tra cui la fisica medica) E perseguito da ANFeA (Associazione Nazionale Fisica e Applicazioni) INIZIATIVE PER UN RICONOSCIMENTO PROFESSIONALE

21 ALTRE INIZIATIVE PER UN RICONOSCIMENTO PROFESSIONALE La SIF, con lordine dei chimici, sta operando per listituzione di un nuovo ordine: "Ordine dei Chimici e Fisici …… "Ordine dei Chimici e Fisici ……

22 CLASSIFICAZIONE ILO LILO (International Labour Organization) ha inserito nellambito dellInternational Standard Classification of Occupation (ISCO-08) i Medical Physicists nella classe 2111 (Physicists and Astronomers) E stata definita la specificità del Medical Physicist e cè uno specifico riferimento alle professioni sanitarie in relazione al Medical Physicist. It should be noted that, while they are appropriately classified in this unit group with other physicists, medical physicists are considered to be an integral part of the health work force alongside those occupations classified in sub-major group 22,

23 LAIFM E LA PROFESSIONE DELLO SPECIALISTA IN FISICA MEDICA

24 LE PROFESSIONI IN ITALIA Professioni regolamentate con albi elenchi, ecc.Professioni regolamentate con albi elenchi, ecc. Professioni non regolamentateProfessioni non regolamentate riordino riconoscimento delle associazioni professionali rappresentative

25 Riconoscimento di associazione rappresentativa a livello nazionale di una professione non regolamentata: a)avvenuta costituzione per atto pubblico o per scrittura privata autenticata o per scrittura privata registrata presso l'ufficio del registro, da almeno quattro anni; b) adozione di uno statuto che sancisca un ordinamento a base democratica, senza scopo di lucro, la precisa identificazione delle attività professionali cui l'associazione si riferisce e dei titoli professionali o di studi necessari per farne parte, la rappresentatività elettiva delle cariche interne e l'assenza di situazioni di conflitto di interesse o di incompatibilità, la trasparenza degli assetti organizzativi e l'attività dei relativi organi, la esistenza di una struttura organizzativa, e tecnico-scientifica adeguata all'effettivo raggiungimento delle finalità dell'associazione; D. L.vo 206/2007

26 c) tenuta di un elenco degli iscritti, aggiornato annualmente con l'indicazione delle quote versate direttamente all'associazione per gli scopi statutari; g) mancata pronunzia nei confronti dei suoi rappresentanti legali di condanna, passata in giudicato, in relazione all'attività dell'associazione medesima. g) mancata pronunzia nei confronti dei suoi rappresentanti legali di condanna, passata in giudicato, in relazione all'attività dell'associazione medesima. D. L.vo 206/2007 d) sistema di deontologia professionale con possibilità di sanzioni; e) obbligo della formazione permanente; f) diffusione su tutto il territorio nazionale;

27 A seguito delle modifiche di statuto e regolamento e la nomina dei componenti del collegio dei probiviri e del comitato di accreditamento può essere avviato dallAIFM liter per il riconoscimento

28 Art.3 LAssociazione rappresenta la professione sanitaria di specialista in fisica medica per tutelare le istanze connesse con lesercizio delle attività comportanti lapplicazione dei princıpi e delle metodologie della fisica in medicina, nei settori della prevenzione, della diagnosi e della cura, al fine di assicurare la qualità delle prestazioni erogate e la prevenzione dei rischi per i pazienti, gli operatori e gli individui della popolazione in generale. Specialista in fisica medica

29 Art. 3 (cont.). A tal fine istituisce e tiene aggiornato un elenco professionale degli specialisti in fisica medica, costituito dai soci, in possesso della Laurea in Fisica (Laurea Specialistica ex DM 509/99 oppure Laurea quadriennale Vecchio Ordinamento) e della Specializzazione in Fisica Medica/Sanitaria... Elenco degli specialisti in fisica medica Comitato di accreditamento è delegato a decidere in merito al possesso da parte dei Soci dei requisiti per liscrizione nellelenco degli specialisti in fisica medica.

30 Art. 3 (cont.).. Allelenco possono accedere anche i soci, in possesso della Laurea in Fisica, che, alla data dell , abbiano svolto, in strutture del servizio sanitario nazionale o in strutture accreditate, cinque anni di servizio nella disciplina di fisica sanitaria o nelle discipline equipollenti così come definite nel Decreto Ministeriale 30/01/1998. Elenco degli specialisti in fisica medica

31 Art. 3. LAssociazione rilascia al Socio iscritto nellelenco di cui sopra, che ne fa richiesta, un attestato di competenza ai sensi della Direttiva Europea n. 92/51 ed eventuali integrazioni successive, con il quale è attestato il possesso, da parte del Socio richiedente, dei requisiti ritenuti essenziali per lesercizio della professione di specialista in fisica medica, compreso lo svolgimento dellattività di aggiornamento. Attestato di competenza

32 ISCRIZIONE NELLELENCO DEGLI SPECIALISTI IN FISICA MEDICA Il professionista deve: mantenere aggiornata la propria professionalità, procedendo allattività di aggiornamento professionale costantemente, mantenere aggiornata la propria professionalità, procedendo allattività di aggiornamento professionale costantemente, svolgere la professione in modo continuativo, svolgere la professione in modo continuativo, rispettare il codice deontologico. rispettare il codice deontologico.

33 Dal prossimo anno si darà inizio alle procedure per liscrizione nellelenco degli specialisti in fisica medica.

34

35 Caratterizzazione dei sistemi e ottimizzazione delle procedure, in particolare per quanto riguarda limpiego di nuove tecnologie OTTIMIZZAZIONE IN RADIOLOGIA Messa a punto di tecniche di calcolo Valutazione delle dosi nelle procedure radiologiche qualità dellimmagine tecnica radiografica dose assorbita dal paziente attrezzature impiegate elaborazioni

36 TERAPIA E IMAGING MOLECOLARE In MN (metabolismo del glucosio, ipossia, proliferazione cellulare, recettori naturali, enzimi) In MN (metabolismo del glucosio, ipossia, proliferazione cellulare, recettori naturali, enzimi) In RM (sonde paramagnetiche, enzimi, chelati paramagnetici) In RM (sonde paramagnetiche, enzimi, chelati paramagnetici) In US (microbolle in cui vengono incorporate sostanze che si legano a bersagli specifici) In US (microbolle in cui vengono incorporate sostanze che si legano a bersagli specifici) Anatomy Biology MRS NM/PET MRI X Ray Angio Echocardio, NM/PET X Ray MSCT Optical Metabolism Receptors Perfusion Gene expression Signal transduction Stem cell function Nanosystems Protein dynamics ~10 2 atoms/cell ~3x10 7 atoms/cell ~10 9 atoms/cell

37 Terapia con US RADIAZIONI NON IONIZZANTI Ultrasuoni ad alta intensità uso di microbolle in cui vengono incorporate sostanze che si legano a bersagli specifici uso di microbolle in cui vengono incorporate sostanze che si legano a bersagli specifici farmaci rilasciata dagli ultrasuoni nei siti patologici farmaci rilasciata dagli ultrasuoni nei siti patologici Terapia molecolare con ultrasuoni

38 LE PROFESSIONI IN ITALIA Professioni protette di cui allart del codice civile (Ordini, Collegi) per le quali è richiesta la necessaria iscrizione in appositi albi o elenchi, sulla base di titoli dabilitazione o autorizzazione e di altri requisiti legali, accertati di regola da ordini, collegi o associazioni professionali, sotto la vigilanza dello Stato.Professioni protette di cui allart del codice civile (Ordini, Collegi) per le quali è richiesta la necessaria iscrizione in appositi albi o elenchi, sulla base di titoli dabilitazione o autorizzazione e di altri requisiti legali, accertati di regola da ordini, collegi o associazioni professionali, sotto la vigilanza dello Stato. Professioni regolamentate per le quali non è prevista lesistenza di ordini o collegi, ma per le quali lattività è consentita solo a seguito di iscrizione in albi, registri ed elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni o enti pubblici e liscrizione è subordinata al possesso di qualifiche professionali o allaccertamento delle specifiche professionalitàProfessioni regolamentate per le quali non è prevista lesistenza di ordini o collegi, ma per le quali lattività è consentita solo a seguito di iscrizione in albi, registri ed elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni o enti pubblici e liscrizione è subordinata al possesso di qualifiche professionali o allaccertamento delle specifiche professionalità

39

40 agisce o consiglia sulla dosimetria dei pazienti, sullo sviluppo e limpiego di tecniche e attrezzature complesse, sullottimizzazione, sulla garanzia di qualità, compreso il controllo di qualità, e su altri problemi riguardanti la radioprotezione relativa alle esposizioni che rientrano nel campo dazione della presente direttiva. (art. 2, comma 1, lett. i, D. L.vo 187/2000) ESPERTO IN FISICA MEDICA

41 -Nelle linee guida di cui al comma 1, sono eventualmente stabilite le altre pratiche radiologiche in cui debba essere previsto lintervento dellesperto in fisica medica per consulenza sullottimizzazione, ivi compresa la dosimetria dei pazienti e la garanzia di qualità, compreso il controllo di qualità, nonché per consulenza su problemi connessi con la radioprotezione relativa alle esposizioni mediche, se richiesto. ESPERTO IN FISICA MEDICA -Deve essere disponibile nelle attività di medicina nucleare in vivo (art. 6, comma 3, D. L.vo 187/2000)

42 - partecipazione, con il responsabile dellImpianto radiologico, alla predisposizione dei programmi di garanzia della qualità e di controllo di qualità, - effettuazione delle prove di accettazione delle attrezzature radiologiche prima dellentrata in uso, - effettuazione delle prove di stato dopo rilevanti interventi di manutenzione sulle attrezzature radiologiche, - effettuazione, se espressamente incaricato dal responsabile dellImpianto radiologico, delle prove di costanza e la predisposizione del protocollo di effettuazione dei controlli ESPERTO IN FISICA MEDICA: competenze obbligatorie Garanzia della qualità delle attrezzature radiologiche (art. 8, commi 2 e 3)

43 -predisposizione, su richiesta e per conto del responsabile dellimpianto radiologico, dei programmi di valutazione della dose o dellattività somministrata (art. 8, comma 2, D. L.vo 187/2000) -verifica dei Livelli diagnostici di riferimento (all. II, D. L.vo 187/2000) -esecuzione di valutazioni dosimetriche periodiche nelle attività che comportano esposizione di bambini, programmi di screening e procedure comportanti alte dosi per il paziente (art. 9, comma 3, D. L.vo 187/2000) (art. 9, comma 3, D. L.vo 187/2000) ESPERTO IN FISICA MEDICA: competenze obbligatorie

44 -valutazione della dose allutero per prestazioni diagnostiche in cui non possa essere esclusa la gravidanza (all. VI, D. L.vo 187/2000) ESPERTO IN FISICA MEDICA: competenze

45 ECOGRAFIA I parametri tecnici oggetto della verifica di qualità devono essere controllati ad intervallo costante, con una periodicità da mettere in relazione ai carichi di lavoro e alla stabilità complessiva dellapparecchiatura secondo il giudizio del medico responsabile e dellesperto in fisica medica incaricato. (Controlli di qualità in ecografia, SIRM, 2004, Suppl. de Il Radiologo 1/2004) Le apparecchiature ecografiche, quali dispositivi medici, in analogia con le apparecchiature radiologiche e RM, devono essere sottoposte a controlli periodici da parte di un Esperto con adeguato curriculum professionale, che operi su indicazione del Medico Responsabile. (Circolare ISPESL/Ministero della Sanità LR-154 del )


Scaricare ppt "LAIFM E LA PROFESSIONE DELLO SPECIALISTA IN FISICA MEDICA."

Presentazioni simili


Annunci Google