La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OBIETTIVO Introdurre i partecipanti al pensiero sistemico Basi della metodica del lavoro, mediante il ciclo di risoluzione DURATA 9:30 > Inizio corso ~10:30.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OBIETTIVO Introdurre i partecipanti al pensiero sistemico Basi della metodica del lavoro, mediante il ciclo di risoluzione DURATA 9:30 > Inizio corso ~10:30."— Transcript della presentazione:

1 OBIETTIVO Introdurre i partecipanti al pensiero sistemico Basi della metodica del lavoro, mediante il ciclo di risoluzione DURATA 9:30 > Inizio corso ~10:30 > 15 minuti di pausa 12:00 > Fine corso PROBLEM SOLVING O SYSTEMS ENGINEERING Paolo

2 PROBLEM SOLVING Ciclo di risoluzione Approccio TOP >> DOWN Ragionare in varianti Fasi di progetto Lavoro in TEAM 5 PRINCIPI DEL SYSTEM ENGINEERING INTRODUZIONE

3 PROBLEM SOLVING ANALISI CICLO DI RISOLUZIONE OBIETTIVI VARIANTI SCELTA REALIZZAZIONE Cosa abbiamo Cosa vogliamo Come realizziamo SYSTEMS ENGINEERING INTRODUZIONE

4 PROBLEM SOLVING Di cosa si tratta ? Chi deve decidere ? A quali condizioni ? Tempistica ? Mezzi ? Rischi ? 1° ANALISI DELLINCARICO Perché il progetto ? Perché io ? Con chi ? Con cosa ? Sono allaltezza ? Sono motivato ? E se non accetto ? Libertà dazione ? I rischi per me ? Fiducia e potere mandatario ? È cosa buona e giusta partire in questo, per me ? ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA

5 PROBLEM SOLVING COSA è un problema ? DOVE cè il problema ? DOVE NON cè problema ? QUANDO appare il problema ? QUANTO ? PARAGONI 2° ANALISI DEI SINTOMI E DEI PROBLEMI ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA

6 PROBLEM SOLVING 3° ANALISI DEI SISTEMI Organiz. concerto Limite dinfluenza e dei campi di influenza Evitare di dimenticare elementi MAX 20…25 elementi ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA Giovani Opinione pubblica Legislazione Comune PR Bancarelle Bar Fornitori Collaboratori Artisti Meteo

7 PROBLEM SOLVING 4° SVILUPPI FUTURI Scenario più probabile Scenario peggiore Sistemi di influenza TempoBelloIncertoPiove Permessi Artisti … ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA

8 PROBLEM SOLVING 5° ANALISI SWOT STRENGTHS FORZE WEAKNESS DEBOLEZZE OPPORTUNITIES OPPORTUNITA THREATS RISCHI OGGI Elementi influenzabili DOMANI Elementi dinfluenza ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA

9 PROBLEM SOLVING Analisi di Pareto o analisi ABC Diagramma Causa-Effetto (Ishikawa) Stratificazione dati Istogramma Diagramma di correlazione Carta di controllo Diagrammi di flusso Analisi pro e contro Matrice di flusso materiali Analisi del layout Organigramma La tabella delle competenze La valutazione delle varianti Matrice di scelta Matrice causa-effetti Analisi multi-moment ALTRE TECNICHE DANALISI ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA

10 PROBLEM SOLVING PERCHÈ GLI OBIETTIVI ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA Definiscono cosa si vuole Sono la guida per la scelta della soluzione Esprimono il consenso di tutte le persone coinvolte Messi su carta si vedono/risolvono le divergenze Non devono servire per giustificare una soluzione

11 PROBLEM SOLVING Obiettivi assoluti (restrizioni) Obiettivi principali Obiettivi secondari IMPORTANZA DEGLI OBIETTIVI ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA

12 PROBLEM SOLVING 4 REGOLE DORO ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA Operatività Neutralità Completezza Non conflittualità

13 PROBLEM SOLVING RICERCA DEGLI OBIETTIVI ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA 1.Raccogliere idee (brainstorming, mind-mapping, …) 2.Strutturare le idee / suddividerle in categorie 3.Controllare che rispettino le 4 regole doro 4.Redigere il catalogo degli obiettivi 5.Far approvare il catalogo da tutti gli interessati

14 PROBLEM SOLVING PENSARE IN VARIANTI ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA CREATIVITÀ 1.Sviluppo di principi generali 2.Valutazione varianti più promettenti (Soddisfano obiettivi?) 3.Generare varianti dettagliate di soluzione TOP >> DOWN Brainstorming (cap 10 – Pag 6) Schema morfologico (cap 10 – Pag 12) Metodo 635 (cap 10 – Pag 6) ATTENZIONE agli ostacoli che inibiscono la creatività !

15 PROBLEM SOLVING BRAINSTORMING ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA REGOLE Non criticare Veloce Puntare sulla quantità Accettare anche idee pazze Discussione idee solo al termine ORGANIZZAZIONE Partecipanti interdisciplinari Da 5 a 15 partecipanti Massimo 30 minuti Locale tranquillo

16 PROBLEM SOLVING ANALISI DELLE SOLUZIONI ANALISIOBIETTIVIVARIANTISCELTA 1.Scegliere la variante ottimale (sulla base degli obiettivi) 2.Criticare la variante scelta e studiarne le conseguenze 3.Piano di realizzazione (PROGECT MANAGMENT) Analisi intuitiva vantaggi / svantaggi, non correlata agli obiettivi Analisi formale 1.Obiettivi assoluti soddisfatti ? 2.Integrabilità e comportamento per il contesto in cui è posta ? 3.Funziona ? 4.Analisi capacità (user freandly, manutenzione, sicurezza) 5.Di cosa necessita per funzionare ? 6.Che conseguenze ha (finanza, organizzazione, personale,…) ? matrice di selezione con matrice scalare/punteggi


Scaricare ppt "OBIETTIVO Introdurre i partecipanti al pensiero sistemico Basi della metodica del lavoro, mediante il ciclo di risoluzione DURATA 9:30 > Inizio corso ~10:30."

Presentazioni simili


Annunci Google