La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Palestina si affaccia sul Mar Mediterraneo. Alle spalle della zona costiera vi è una ZONA MONTUOSA, poi la valle del GIORDANO, un fiume a carattere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Palestina si affaccia sul Mar Mediterraneo. Alle spalle della zona costiera vi è una ZONA MONTUOSA, poi la valle del GIORDANO, un fiume a carattere."— Transcript della presentazione:

1

2

3 La Palestina si affaccia sul Mar Mediterraneo. Alle spalle della zona costiera vi è una ZONA MONTUOSA, poi la valle del GIORDANO, un fiume a carattere torrentizio. A nord questo fiume forma il LAGO DI TIBERIADE, chiamato anche mare di Galilea o mare di Cafarnao, dal nome della regione e della città che vi si affacciano. Il Giordano termina il suo corso nel mar Morto; oltre il Giordano vi è una valle di ALTIPIANI. ZONA MONTUOSA GIORDANO LAGO DI TIBERIADE ALTIPIANI

4 BETLEMME GERICO - BETANIA GERUSALEMME

5 La Palestina, al tempo di Gesù, era sotto il dominio romano da più di ½ sec. ed il popolo di Israele aspettava la liberazione da questo dominio.

6 In quel piccolo bambino, nato da Maria, i cristiani riconoscono il Messia atteso, il Figlio di Dio, il Salvatore Luca 2,4-20: LA NASCITA DEL BAMBINO NELLA GROTTA DI BETLEMME

7 Il cristiano celebra e vive continuamente la Pasqua, lincontro con Gesù Risorto che trasforma e orienta la sua vita. Luca 23,44-53: GESU MUORE SULLA CROCE Matteo 28,1-8: GESU E RISORTO

8 Gesù guarisce un cieco a Gerico Marco 10, A Betania Gesù resuscita Lazzaro dai morti. Giovanni 11, 28-44

9

10

11

12

13 Mc. 1, 9-11: [9] In quei giorni Gesù venne da Nàzaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. [10] E, uscendo dallacqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito discendere su di lui come una colomba. [11] E si sentì una voce dal cielo: Tu sei il Figlio mio prediletto, in te mi sono compiaciuto.

14 Panoramica verso sudovest dellangolo nordovest del Mar di Galilea o Lago di Tiberiade, un lago dacqua dolce. Tiberiade è situata sul lato più distante della riva, allestrema sinistra della foto. La collina al centro in primo piano è il luogo che la tradizione indica quale monte delle Beatitudini. Avvenimenti importanti: il Salvatore svolse in questa regione la maggior parte del Suo ministero terreno. Qui Egli chiamò ed ordinò i dodici apostoli, ESPOSE IL SERMONE (BEATITUDINI)SUL MONTE (MAT. 5–7) ed insegnò mediante parabole. Compì qui vari miracoli, tra i quali: guarì un lebbroso (Mat. 8:1–4); sedò una tempesta (Mat. 8:23–27); scacciò da un giovane una legione di demoni che entrarono allora in un branco di porci che si gettarono in mare; resuscitò dai morti la figlia di Iairo; comandò ai Suoi discepoli di gettare le reti, con le quali presero molti pesci (Luca 5:1–6); guarì molte persone (Mat. 15:29–31; Mar. 3:7– 12); apparve dopo la Sua resurrezione per istruire i Suoi discepoli (Mar. 14:27–28; 16:7; Giov. 21:1–23).

15

16 Vari erano i gruppi di persone presenti nella società del popolo di Israele: POVERI: in Samaria e Giudea, contadini e pastori erano al servizio dei latifondisti e vivevano in condizioni di maggio povertà e umiliazione rispetto alla Galilea.

17 FARISEI: (=i separati) Osservanza meticolosa della Legge; credevano nella vita dopo la morte; netta opposizione a romani e sadducei.

18 SADDUCEI: gruppo più potente; ricchi latifondisti di famiglia sacerdotale. Vi apparte- neva il Sommo Sacerdote (capo del Sinedrio e quindi massima autorità); non credevano nellaldilà e collaboravano con i romani.

19 DONNE: in pubblico dovevano essere velate; in casa erano soggette ai mariti, ma nelle faccende domestiche avevano liniziativa.

20 DESERTO DESERTO : simbolo dellassenza di ogni benedizione di Dio; luogo di morte e regno di spiriti maligni.

21 SCRIBI: lavoravano per assicurarsi da vivere, ma il resto del tempo lo dedicavano allo studio e allinsegnamento della Bibbia (rabbì o dottori della Legge). Avevano una grande influenza sul popolo.

22 STRANIERI: erano guardati con sospetto perché fonte di pericolo per la purezza della cultura e della religione. Erano di 3 tipi: NOKRI: viaggiatori, turisti e commercianti; ospitati e protetti, ma non ammessi nel Tempio né alla cena pasquale.

23 PUBBLICANI: riscuotevano tributi per conto dei romani. Erano ritualmente impuri (perché a contatto coi pagani) e odiati dagli ebrei (perché collaboratori dei romani, e ladri).

24 GER: lavoratori immi- grati con le famiglie; Potevano assimilarsi alla gente del posto e goderne il rispetto. ZAR: straniero residente, ma ostile.

25 ARTIGIANI e MERCANTI: erano i lavori fonte di guadagno, al contrario del lavoro intellettuale.


Scaricare ppt "La Palestina si affaccia sul Mar Mediterraneo. Alle spalle della zona costiera vi è una ZONA MONTUOSA, poi la valle del GIORDANO, un fiume a carattere."

Presentazioni simili


Annunci Google