La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL LESSICO ATTRAVERSO LE PAROLE La classe 3cc, coordinata dalla professoressa Anna Ranieri, ha svolto un lavoro di ricerca sui proverbi latini e greci,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL LESSICO ATTRAVERSO LE PAROLE La classe 3cc, coordinata dalla professoressa Anna Ranieri, ha svolto un lavoro di ricerca sui proverbi latini e greci,"— Transcript della presentazione:

1

2 IL LESSICO ATTRAVERSO LE PAROLE La classe 3cc, coordinata dalla professoressa Anna Ranieri, ha svolto un lavoro di ricerca sui proverbi latini e greci, con lo scopo di comprendere meglio usi e costumi delle civiltà antiche. Lo spunto per la ricerca è stata suggerita da unosservazione, nata in una discussione in classe, secondo cui lumanità è come un uomo unico che, in tempi e in luoghi diversi, pensa e si esprime sempre allo stesso modo. Prova di ciò è il fatto che ancora oggi, nel linguaggio comune, usiamo antichi proverbi, risalenti proprio ai Greci e Romani. Del resto, tempo fa, il grande commediografo latino Terenzio, disse: Nullum est iam dictum quod non dictum sit prius. GODETEVI LE NOSTRE PERLE DI SAGGEZZA E SOPRATTUTTO IL VIDEO FINALE DI NOI IENEDELLA 3CC. BUONA VISIONE! (Abbiamo lavorato, ma ci siamo anche divertiti)

3 La lingua latina ha lasciato in eredità al mondo moderno tutta una serie di parole, frasi celebri, sentenze e modi di dire che spesso capita di sentire anche nel parlato comune, o più frequentemente nello scritto. Nellantichità i proverbi erano utilizzati per esprimere, in maniera concisa, delle massime da seguire nella vita di tutti i giorni. In particolare i Romani ne facevano uso e sfoggio come segno di cultura.

4 GUTTA CAVAT LAPIDEM IN MEDIO STAT VIRTUS VULPES PILUM MUTAT, NON MORES NOMINA SUNT CONSEQUENTIA RERUM HISTORIA MAGISTRA VITAE CARPE DIEM, QUAM MINUM CREDULA POSTERO FABER EST SUAE QUISQUE FORTUNAE LUPUS IN FABULA MENS SANA IN CORPORE SANO QUI GLADIO FERIT GALDIO PERIT

5 I proverbi erano visti dai Greci come qualcosa di «antico» e «veritiero», tanto che, per il loro valore, meritavano di essere incisi su tele ai bordi delle strade. I proverbi costituivano una «prova» in ambito retorico e giudiziario, perché si faceva riferimento a una saggezza condivisa da tutti. Aristotele sottolinea uno dei meccanismi fondamentali del proverbio : la capacità persuasiva.

6 PARLARE AL MURO DIFFICILE CiO CHE E BELLO OGNI PAESE E PATRIA UN PAESE UNUSANZA CHI DORME PIGLIA PESCI CORRERE SUL FILO DELLA LAMA UNA BOTTE SENZA FONDO SCIMMIA IN PORPORA VINO VERITA LA NOTTE PORTA CONSIGLIO


Scaricare ppt "IL LESSICO ATTRAVERSO LE PAROLE La classe 3cc, coordinata dalla professoressa Anna Ranieri, ha svolto un lavoro di ricerca sui proverbi latini e greci,"

Presentazioni simili


Annunci Google